Pista ciclabile – protocollo con Bim Piave, Comuni e CBM (Del. GC 98/2018)

PROGETTUALITÀ STRATEGICHE D’AREA DI COLLEGAMENTO E/O COMPLEMENTARI ALLA PISTA CICLABILE “LA PIAVE” E PER LO SVILUPPO DEL CICLOTURISMO, APPROVAZIONE PROTOCOLLO DI INTESA TRA BIM PIAVE COMUNI CONSORZIATI E CONSORZIO DEL BOSCO MONTELLO.


LA GIUNTA COMUNALE
PREMESSO che:
il Comune di Volpago del Montello ha aderito all’Intesa Programmatica – d’Area
Montello-Piave-Sile;
– l’art. 2 del Regolamento dell’I.P.A. Montello-Piave-Sile, del 7 settembre 2010, prevede che: “il
Tavolo di Concertazione dell’I.P.A. ha la finalità di promuovere lo sviluppo sostenibile nelle sue
tre dimensioni, economica, sociale e ambientale dell’area dell’I.P.A. Montello-Piave-Sile, nel
quadro della programmazione comunitaria, nazionale e regionale”;
– il Tavolo di Concertazione dell’I.P.A. Montello–Piave-Sile, nell’ambito di tale quadro
programmatico, presta particolare attenzione, tra l’altro, ad iniziative che possano creare e
rafforzare collaborazioni e sinergie con altri attori istituzionali, economici e sociali del territorio
per lo sviluppo di attività congiunte;
RILEVATO che:
– con nota del 21 marzo 2017, prot. n.248, il Consorzio Bim Piave Treviso comunicava al
Presidente dell’IPA Montello Piave Sile, l’avvio di un progetto innovativo che prevedeva di
attivare, in via sperimentale, un fondo per il cofinanziamento di progetti strategici, tra cui le
progettualità strategiche d’area di collegamento e/o complementari alla pista ciclabile “La
Piave” finalizzate allo sviluppo del cicloturismo, con l’intenzione di coinvolgere
nell’individuazione di tali progettualità le IPA nei cui ambiti erano ricompresi i comuni del
Consorzio Bim Piave Treviso;
– con la medesima nota, il Bim Piave chiedeva all’I.P.A. di presentare, entro il 31 maggio 2017,
successivamente prorogato al 10 luglio 2017, una scheda progetto per l’individuazione delle
progettualità strategiche d’area di cui sopra, da cofinanziare con fondi del Consorzio;
– nella seduta del 22 giugno 2017 del Tavolo di Concertazione dell’IPA Montello Piave Sile, il
Presidente dell’IPA e il Presidente del Consorzio Bim Piave illustravano l’iniziativa del
Consorzio;
– il Tavolo di Concertazione nella seduta del 7 luglio 2017 approvava la scheda progetto
avente ad oggetto:
“SCHEDA PRESENTAZIONE INTENZIONI PROGETTUALI E IDEE-PROGETTO;
Soggetti presentatori: COMUNI DI CROCETTA DEL MONTELLO, VOLPAGO DEL
MONTELLO, GIAVERA DEL MONTELLO E NERVESA DELLA BATTAGLIA.
Soggetto patrocinatore: IPA MONTELLO – PIAVE – SILE.
Titoli dell’intervento: ANELLO CICLOPEDONALE DEL MONTELLO
Interventi:
(a) pista ciclabile lungo l’ex ferrovia Montebelluna-Susegana, primo stralcio: Comuni di
Nervesa della Battaglia, Giavera del Montello e Volpago del Montello;
(b) collegamento fra la ciclopedonale “La Piave” da Crocetta del Montello a Montebelluna
attraverso lo Stradone del Bosco.“;
– con nota del 27 luglio 2017, prot n. 33500, la scheda di cui sopra, sottoscritta dai Comuni
aderenti all’IPA Montello Piave Sile e consorziati Bim Piave e dal Comune di Montebelluna,
quale comune capofila dell’IPA, veniva trasmessa al Consorzio Bim Piave ;
– in data 9 ottobre 2017, prot. n. 862, il Consorzio BIM PIAVE Treviso comunicava che nella
seduta del 4 ottobre 2017 l’Assemblea aveva approvato l’intervento (b) di cui alla scheda
progetto presentata dall’IPA Montello Piave Sile per un contributo di euro 100.000,00 ed
allegava lo schema di convenzione per la definizione dei rapporti finanziari per la concessione
del contributo;
Documento informatico firmato digitalmente ai sensi del D.Lgs 82/2005 s.m.i. e norme collegate, il quale sostituisce il documento cartaceo e la firma autografa
DELIBERA DI GIUNTA n. 98 del 29-10-2018 Pag. n.2 COMUNE DI VOLPAGO DEL MONTELLO
in pari data, prot.n. 863, il BIM PIAVE, comunicava altresì l’approvazione – del finanziamento
dell’intervento (a) di cui alla scheda progetto presentata dall’IPA Montello Piave Sile, per un
contributo complessivo di euro 300.000,00, descrivendo le relative modalità di assegnazione;
– nella seduta del Tavolo di Concertazione dell’IPA del 19 ottobre 2017,il Presidente dell’IPA
illustrava lo schema di convenzione trasmesso dal BIM PIAVE e poneva la questione della
progettazione degli interventi, da affidare al BIM PIAVE o gestire autonomamente;
– successivamente il Tavolo di Concertazione nella seduta del 29 marzo 2018 individuava il
Consorzio Bosco del Montello, quale soggetto attuatore dell’intervento (a) di cui sopra, in
rappresentanza dei Comuni consorziati BIM Piave, Nervesa della Battaglia, Giavera del
Montello e Volpago del Montello, il Comune di Crocetta del Montello per l’intervento (b) e l’IPA
Montello Piave Sile quale soggetto rappresentativo del territorio.
CONSIDERATO che :
– a seguito della decisione del Tavolo di Concertazione dell’IPA, si è reso necessario modificare
lo schema di convenzione trasmesso ad ottobre 2017 dal Consorzio BIM PIAVE Treviso, al fine
di definire il ruolo assunto dal Consorzio Bosco del Montello, quale soggetto attuatore
dell’intervento (a) di cui sopra, in rappresentanza dei Comuni consorziati BIM Piave, Nervesa
della Battaglia, Giavera del Montello e Volpago del Montello e i rapporti finanziari tra il
Consorzio Bosco del Montello e il Consorzio Bim Piave Treviso;
– nella seduta del 24 luglio 2018, l’assemblea del Consorzio Bosco del Montello ha preso atto
che “il Consorzio BIM Piave Treviso erogherà un contributo per la realizzazione “dell’anello
ciclopedonale del Montello”” ed ha deliberato che “tale contributo, pari a € 100.000,00 per ogni
Comune Consorziato al BIM, (Volpago del Montello, Nervesa della Battaglia, Crocetta del
Montello e Giavera del Montello), venga destinato per € 100.000,00 direttamente al Comune di
Crocetta del Montello che procederà autonomamente alla realizzazione dell’intervento, mentre i
restanti 300.000,00 vengano erogati dal Consorzio BIM Piave direttamente al Consorzio del
Bosco Montello, per la realizzazione dei lavori sull’Ex Ferrovia.”
RITENUTO di:
– delegare il Consorzio Bosco del Montello quale soggetto attuatore dell’intervento (a) di cui sopra,
in rappresentanza dei Comuni consorziati BIM Piave, Nervesa della Battaglia, Giavera del Montello
e Volpago del Montello e quale soggetto beneficiario del contributo concesso dal Consorzio Bim
Piave Treviso;
– autorizzare il Sindaco del Comune di Volpago del Montello, alla sottoscrizione del protocollo
d’intesa allegato al presente provvedimento quale parte integrante e sostanziale;
– di dare atto che non vi sono oneri per il Comune di Volpago del Montello;
VISTO il parere favorevole di regolarità tecnica espresso dal responsabile dell’area tecnica ai sensi
dell’art. 49, comma 1, del decreto legislativo 18/08/2000, n. 267;
VISTO il parere favorevole di regolarità contabile espresso dal responsabile dell’area
economico-finanziaria ai sensi dell’art. 49, comma 1, del decreto legislativo 18/08/2000, n. 267;
Con voti favorevoli, unanimi, espressi nelle forme di legge;
D E L I B E R A
1.DI PRENDERE ATTO che il Consorzio Bim Piave Treviso ha attivato, in via sperimentale,
un fondo per il cofinanziamento di progetti strategici, tra cui le progettualità strategiche
d’area di collegamento e/o complementari alla pista ciclabile “La Piave” finalizzate allo
sviluppo del cicloturismo, con l’intenzione di coinvolgere nell’individuazione di tali
Documento informatico firmato digitalmente ai sensi del D.Lgs 82/2005 s.m.i. e norme collegate, il quale sostituisce il documento cartaceo e la firma autografa
DELIBERA DI GIUNTA n. 98 del 29-10-2018 Pag. n.3 COMUNE DI VOLPAGO DEL MONTELLO
progettualità le IPA nei cui ambiti sono ricompresi i comuni del Consorzio Bim Piave
Treviso;
DI PRENDERE ATTO che l’IPA Montello Piave Sile ha aderito all’iniziativa 2. di cui sopra,
presentando la seguente progettualità strategica:
“SCHEDA PRESENTAZIONE INTENZIONI PROGETTUALI E IDEE-PROGETTO
Soggetti presentatori: COMUNI DI CROCETTA DEL MONTELLO, VOLPAGO DEL
MONTELLO, GIAVERA DEL MONTELLO E NERVESA DELLA BATTAGLIA.
Soggetto patrocinatore: IPA MONTELLO – PIAVE – SILE.
Titoli dell’intervento: ANELLO CICLOPEDONALE DEL MONTELLO
Interventi:
(a) pista ciclabile lungo l’ex ferrovia Montebelluna-Susegana, primo stralcio: Comuni di
Nervesa della Battaglia, Giavera del Montello e Volpago del Montello;
(b) collegamento fra la ciclopedonale “La Piave” da Crocetta del Montello a Montebelluna
attraverso lo Stradone del Bosco”;
3.DI PRENDERE ATTO che l’Assemblea del Consorzio BIM PIAVE Treviso nella seduta del
4 ottobre 2017 ha approvato l’iniziativa di cui al punto 2), assegnando per la realizzazione
dell’intervento (a) , un contributo complessivo di euro 300.000,00;
4.DI PRENDERE ATTO che nella seduta del 29 marzo 2018, il Tavolo di Concertazione
dell’IPA ha individuato il Consorzio Bosco del Montello, quale soggetto attuatore
dell’intervento (a) di cui al punto 2), in rappresentanza dei Comuni consorziati BIM Piave,
Nervesa della Battaglia, Giavera del Montello e Volpago del Montello, il Comune di
Crocetta del Montello per l’intervento (b) e l’IPA Montello Piave Sile quale soggetto
rappresentativo del territorio;
5.DI PRENDERE ATTO che nella seduta del 24 luglio 2018, l’assemblea del Consorzio
Bosco del Montello ha preso atto che “il Consorzio BIM Piave Treviso erogherà un
contributo per la realizzazione “dell’anello ciclopedonale del Montello”” ed ha deliberato
che “tale contributo, pari a € 100.000,00 per ogni Comune Consorziato al BIM, (Volpago del
Montello, Nervesa della Battaglia, Crocetta del Montello e Giavera del Montello), venga
destinato per € 100.000,00 direttamente al Comune di Crocetta del Montello che procederà
autonomamente alla realizzazione dell’intervento, mentre i restanti 300.000,00 vengano
erogati dal Consorzio BIM Piave direttamente al Consorzio del Bosco Montello, per la
realizzazione dei lavori sull’Ex Ferrovia.”;
6.DI DELEGARE il Consorzio Bosco del Montello quale soggetto attuatore dell’intervento (a)
di cui sopra, in rappresentanza dei Comuni consorziati BIM Piave, Nervesa della Battaglia,
Giavera del Montello e Volpago del Montello e quale soggetto beneficiario del contributo
concesso dal Consorzio Bim Piave Treviso;
7.DI APPROVARE l’allegato schema di protocollo d’intesa, che costituisce parte integrante e
sostanziale del presente provvedimento;
8.DI AUTORIZZARE il Sindaco alla sottoscrizione della convenzione in oggetto;
9.DI DARE ATTO che il presente provvedimento non comporta oneri e spese a carico
dell’ente.
DELIBERA ALTRESI’, con separata apposita votazione espressa in forma palese ad esito
favorevole unanime, di dichiarare la presente deliberazione immediatamente eseguibile ai sensi
dell’art. 134, c. 4°, del D.Lgs. n. 267 del 18/08/2000, al fine di provvedere celermente alla
sottoscrizione del protocollo di intesa per la concessione del contributo del Consorzio BIM Piave
Treviso.

Pista ciclabile Venegazzù-Montebelluna – approvaziona progetto e partecipazione bando (Del. GC 81/2018)

PARTECIPAZIONE AL BANDO PER L’ASSEGNAZIONE DEI CONTRIBUTI PER “INTERVENTI A FAVORE DELLA MOBILITA’ E DELLA SICUREZZA STRADALE” DGR 1126/2018 – APPROVAZIONE DEL PROGETTO DI FATTIBILITA’ TECNICA ED ECONOMICA RELATIVO AI LAVORI DI REALIZZAZIONE DI UNA NUOVA PISTA CICLOPEDONALE LUNGO LA SP 248 “SCHIAVONESCA PRIULA” DAL CIMITERO DI VENEGAZZU’ PER UN TRATTO DI CIRCA 225 METRI IN DIREZIONE MONTEBELLUNA.


LA GIUNTA COMUNALE
PREMESSO CHE:
– con deliberazione della Giunta Regionale n.1126 del 31 luglio 2018, pubblicata nel BUR n.83 del
17 agosto 2018, è stato approvato il bando per la concessione di contributi al fine dell’attuazione di
interventi a favore della mobilità e della sicurezza stradale, ai sensi dell’art.9 della L.R. 39/1991;
– l’obiettivo del bando è quello di promuovere interventi a favore della sicurezza stradale tesi alla
soluzione di situazioni di riconosciuta criticità;
– questo Ente intende partecipare al bando in questione riproponendo l’intervento di realizzazione
della pista ciclabile tra questo Comune ed il Comune di Montebelluna almeno per una porzione di
propria competenza lungo la SP n. 248 “Schiavonesca Priula” in centro abitato a Venegazzù, da
via Jacopo Gasparini (dall’accesso al vialetto che porta al cimitero di Venegazzù) per una
lunghezza di circa 225 m fino all’altezza con l’incrocio con via Montello posto a nord della SP n.
248, parte del progetto più ampio che comprende il tratto di pista ciclopedonale che arriva fino al
confine del territorio comunale di Volpago (altri 552 metri) che poi prosegue nel territorio di
Montebelluna per una lunghezza di metri 898 fino alla sede di Alto Trevigiano Servizi srl;
– il progetto di fattibilità tecnico economica, proposto con il presente atto, redatto dall’Ufficio Tecnico
Lavori Pubblici, è depositato agli atti e riprende parte del progetto redatto dall’Arch. Alessandro
Cervi redatto nel corso del 2014, che era stato oggetto di approvazione da parte della Giunta
Comunale con deliberazione n. 124 del 26.11.2014;
TENUTO CONTO che i progetti restano di proprietà piena ed assoluta dell’Amministrazione, la
quale potrà a suo insindacabile giudizio darvi o meno esecuzione, come anche introdurvi, nel
modo e con i mezzi che riterrà opportuni, tutte le varianti e aggiunte ritenute necessarie, senza che
dal progettista incaricato possano essere sollevate eccezioni di sorta, sempre che non venga
modificato sostanzialmente il progetto nella parte artistica ed architettonica e nei criteri informatori
essenziali;
DATO ATTO che il progetto suddetto viene riformulato nella forma di progetto di fattibilità tecnica ed
economica ai sensi del nuovo codice degli appalti, D.Lgs.50/2016, con alcune modifiche non
sostanziali da parte dell’ufficio tecnico comunale al fine di poter accedere al bando regionale di cui
alla deliberazione della Giunta Regionale n.1126 del 31 luglio 2018, pubblicata nel BUR n.83 del
17 agosto 2018, composta dei seguenti elaborati:
ELAB 01 RELAZIONE TECNICO-ILLUSTRATIVA, STUDIO DI PREFATTIBILITA’
AMBIENTALE E INDAGINI GEOLOGICHE, IDROGEOLOGICHE E
ARCHEOLOGICHE PRELIMINARI
ELAB 02 STIMA SOMMARIA DEI LAVORI
ELAB 03 QUADRO ECONOMICO
ELAB 04 PRIME INDICAZIONI SULLA SICUREZZA
TAV 06 INQUADRAMENTO TERRITORIALE CON RILEVO FOTOGRAFICO DELLO
STATO DI FATTO
TAV 07 STATO DI PROGETTO CON PARTICOLARI COSTRUTTIVI
TAV 08 PROGETTO MODIFICHE ACQUEDOTTO CONSORTILE
TAV 09 PROGETTO OPERE IDRAULICHE
con il seguente quadro economico di spesa nel tratto di competenza nel Comune di Volpago del
Montello:
A) Importo lavori a base di appalto Euro 97.000,00
A1 Importo lavori soggetti ribasso d’asta Euro 93.765,00
A2 Oneri per la sicurezza non soggetti a ribasso Euro 3.235,00
B) Somme a disposizione dell’Amministrazione Euro 103.000,00
Documento informatico firmato digitalmente ai sensi del D.Lgs 82/2005 s.m.i. e norme collegate, il quale sostituisce il documento cartaceo e la firma autografa
DELIBERA DI GIUNTA n. 81 del 14-09-2018 Pag. n.2 COMUNE DI VOLPAGO DEL MONTELLO
B1 I.V.A. su A 10% Euro 9.700,00
B2 Spese tecniche (CNPAIA 4% e I.V.A. 22% inclusi) Euro 14.171,99
– Progetto definitivo
– Progetto esecutivo
– Coordinatore Sicurezza Prog. ed Esecuzione
– Direzione Lavori
B3 Spese tecniche (CNPAIA 4% e I.V.A. 22% inclusi) Euro 8.881,60
– Frazionamenti ed accatastamenti
B4 Incentivo D.lgs 56/2017 Euro 1.940,00
B5 Indennità di esproprio Euro 40.351,50
B6 Spese contratti acquisto aree Euro 16.140,40
B7 Contributo di gara A.N.A.C. Euro 30,00
B8 Spese per accertamenti di laboratorio Euro 412,00
B11 Spese per allacciamenti e spostamento pubblici servizi Euro 7.210,00
B12 Spese per pubblicità Euro 412,00
B12 Imprevisti ed arrotondamenti Euro 3.750,51
_______________________
TOTALE Euro 200.000,00
DATO ATTO che si ravvisa la necessità di provvedere alla formale approvazione del progetto in
questione al fine di poter accedere al finanziamento di cui alla normativa regionale succitata;
DATO ATTO che il codice CUP – Codice Unico di Progetto degli investimenti pubblici, previsto
dall’art. 11 della Legge 16 gennaio 2003 n. 3 “Disposizioni ordinamentali in materia di pubblica
amministrazione”, verrà richiesto al momento dell’inserimento dell’intervento nella graduatoria degli
interventi ammessi a contributo;
VISTO il verbale di verifica del progetto di fattibilità tecnica ed economica;
VISTO, per la competenza dell’organo deliberante, l’art. 48 del D.Lgs. 18.08.2000 n. 267;
RITENUTA l’approvazione del progetto atto di indirizzo sotto il profilo tecnico ed economico;
ACQUISITI il parere favorevole in ordine alla regolarità tecnica del Responsabile del Servizio
tecnico lavori pubblici ed il parere favorevole da parte del Responsabile del Servizio Finanziario in
ordine alla regolarità contabile, ai sensi dell’art. 49 del D.Lgs. 267/2000;
CON voti unanimi, favorevoli, espressi nelle forme di legge,
DELIBERA
di APPROVARE, ai fini della partecipazione al bando di cui alla DGRV n. n.1. 1126 del 31 luglio
2018, pubblicata nel BUR n.83 del 17 agosto 2018, il progetto di fattibilità tecnica ed economica,
depositato e conservato agli atti dell’Ufficio Tecnico, dei lavori di realizzazione della pista
ciclabile per una porzione lungo la SP n. 248 “Schiavonesca Priula”, in centro abitato a
Venegazzù, da via Jacopo Gasparini (dall’accesso al vialetto che porta al cimitero di
Venegazzù) per una lunghezza di circa 225 m fino all’altezza con l’incrocio con via Montello
posto a nord della SP n. 248, redatto dall’Ufficio Tecnico Lavori Pubblici al fine di poter
accedere al bando regionale, corredato degli elaborati indicati in premessa;
2.di PRENDERE ATTO che la quota di compartecipazione regionale risulta nella misura massima
del 50% per i Comuni con popolazione superiore ai 5.000 abitanti e con il limite massimo di
Documento informatico firmato digitalmente ai sensi del D.Lgs 82/2005 s.m.i. e norme collegate, il quale sostituisce il documento cartaceo e la firma autografa
DELIBERA DI GIUNTA n. 81 del 14-09-2018 Pag. n.3 COMUNE DI VOLPAGO DEL MONTELLO
contributo pari ad € 300.000,00 e che pertanto il Comune di Volpago del Montello si impegna a
finanziare la spesa per la realizzazione dell’opera per la propria quota di € 100.000,00, pari al
50% del costo di € 200.000,00;
di DARE ATTO, per quanto riguarda la copertura finanziaria dell’opera, ora 3. approvata ai fini
della partecipazione al bando, che l’amministrazione Comunale si impegna ad assicurare la
copertura dell’opera in ragione del contributo assegnato a valere dal bilancio 2019;
4.di AUTORIZZARE il Sindaco a partecipare al finanziamento di cui alla DGRV n.1126 del 31
luglio 2018;
5.di PRECISARE che il presente provvedimento non comporta allo stato attuale alcun impegno di
spesa.
Altresì,
D E L I B E R A
di dichiarare, con separata e successiva votazione espressa in forma palese e ad esito favorevole
unanime, il presente atto immediatamente eseguibile ai sensi dell’art. 134, comma 4, TUEL n.
267/2000, per poter dare seguito tempestivamente ai conseguenti atti.

Strada municipio cimitero – efficacia aggiudicazione appalto (Det. 338/2018 – € 129293,62)

LAVORI PER LA REALIZZAZIONE DI UNA STRADA DI COLLEGAMENTO DEL PARCHEGGIO DIETRO AL MUNICIPIO CON IL VIALE DEL CIMITERO E DI UNA PISTA CICLABILE TRA IL CIMITERO E VIA ISONZO. DETERMINA EFFICACIA AGGIUDICAZIONE E RIALLINEAMENTO DEL QUADRO ECONOMICO


IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO LAVORI PUBBLICI
RICHIAMATI i seguenti atti:
deliberazione della Giunta Comunale n.128 in data 20.12.2017 con cui è – stato approvato il
progetto esecutivo dei LAVORI PER LA REALIZZAZIONE DI UNA STRADA DI
COLLEGAMENTO DEL PARCHEGGIO DIETRO AL MUNICIPIO CON IL VIALE DEL
CIMITERO E DI UNA PISTA CICLABILE TRA IL CIMITERO E VIA ISONZO, redatto dal
professionista incaricato, ing. Alessandro Vergani, con studio a Montebelluna (TV), per un
importo complessivo stimato in € 225.000,00, di cui € 131.000,00 per soli lavori a base
d’appalto, oltre ad € 5.000,00 per i costi per la sicurezza non soggetti a ribasso, per
complessivi € 136.000,00;
– determinazione n. 569 del 22.12.2017 con la quale è stata indetta una gara mediante
procedura negoziata per l’appalto dei lavori di cui trattasi, ai sensi dell’art. 36, comma 2, lettera
b) del nuovo codice dei contratti D.Lgs. n. 50 del 18.04.2016, mediante procedura negoziata,
nel rispetto dei principi generali previsti dallo stesso Decreto;
– lettera d’invito di prot.n.17757 del 22.12.2017, con cui veniva indetta per il giorno 27.02.2018 e
nell’ora in essa indicata l’apertura della gara in forma pubblica;
– la determinazione n.122 in data 29.03.2018 con cui è stato approvato il verbale relativo alla
gara svoltasi in data 27.02.2018, pubblicazione all’albo pretorio on-line n.421 del 01.03.2018,
dal quale risulta che la migliore offerta, previa applicazione dell’esclusione automatica dalla
gara delle offerte che hanno presentato una percentuale di ribasso pari o superiore alla soglia
di anomalia, ai sensi dell’art. 97, comma 8, del D.Lgs. n. 50/2016, è stata prodotta
dall’impresa EUROSCAVI SRL con sede a Mirano (VE) in via Stazione n. 100, che ha offerto
un ribasso del 14,092% (quattordici virgola zeronovantadue per cento in lettere)
corrispondente ad un’offerta pari ad € 112.539,65, al netto di €.5.000,00 per i costi per la
sicurezza, non soggetti a ribasso, e dell’iva di legge;
RICHIAMATO, inoltre, il quadro economico dell’intervento, aggiornato con la medesima
determinazione n.122 del 29.03.2018, in ragione delle economie derivate dal ribasso praticato in
sede di gara e riallineato con il presente atto considerando il fondo incentivante previsto
dall’art.113 del D.Lgs.50/2016 e ss.mm.ii. secondo lo schema sotto riportato:

-omissis-

RICORDATO il Codice Unico di Progetto degli investimenti pubblici reso obbligatorio dall’art. 11
della Legge 16 gennaio 2003 n. 3 “Disposizioni ordinamentali in materia di pubblica
amministrazione” acquisito in relazione all’intervento in oggetto: E21B16000440004;
RICORDATO il Codice identificativo di gara C.I.G.: 7329787B92, in relazione a quanto previsto
dalla Deliberazione dell’Autorità Nazionale Anticorruzione n. 1377 del 21.12.2016;
DATO ATTO che si è provveduto alla verifica, ai sensi dell’art. 80, comma 14, del D. Lgs. n.
50/2016, con esito positivo, delle dichiarazioni rese in sede di gara dalla prima ditta in graduatoria
EUROSCAVI SRL con sede a Mirano (VE) in via Stazione n. 100, P.I. 01852020278, mediante
l’acquisizione della documentazione riportata di seguito:
visura ordinaria della Camera di Commercio Industria Artigianato – Agricoltura;
– certificati del casellario giudiziale di cui all’art. 80, commi 1, 2 e 5 lett. f) ed l) del D. Lgs. n.
50/2016 relative a rappresentante legale, soci e direttori tecnici;
– attestazione dell’Agenzia delle Entrate probatoria dell’insussistenza della causa di
esclusione di cui all’art. 80, comma 4 del D. Lgs. 50/2016;
– D.U.R.C. attestante la regolarità contributiva e previdenziale di cui all’art. 80, comma 4 del
D. Lgs. 50/2016;
– annotazione da cui risulta che la suddetta impresa non si trova nelle cause di esclusione di
cui all’art. 80, comma 5 lett. g), del D.Lgs. 50/2016;
– attestazione SOA in corso di validità;
AREA TECNICA LAVORI PUBBLICI n. 338 del 07-09-2018 – pag. 2
VISTO il D.Lgs. 18.4.2016 n. 50 e ss.mm.ii., codice dei contratti pubblici, in particolare gli articoli 32
e 33;
VISTI gli att. 107 e 109 del D.lgs. 18 agosto 2000 n. 267;
VISTO il Decreto del Sindaco n. 3 del 31.03.2018, di nomina del Responsabile del Servizio tecnico
lavori pubblici;
ACQUISITI il parere favorevole in ordine alla regolarità tecnica del Responsabile del Servizio
tecnico lavori pubblici ed il parere favorevole in ordine alla regolarità contabile da parte del
Responsabile del Servizio Finanziario, ai sensi dell’art. 147 bis del D.lgs. 267/2000
RICHIAMATA la deliberazione della Giunta Comunale n.3 del 17.01.2018 di approvazione del
Piano Esecutivo di Gestione del Comune per l’esercizio finanziario 2018 ed affidamento dello
stesso alla gestione dei Responsabili dei servizi;
D E T E R M I N A
di dare atto che è stata ultimata la verifica, con esito positivo, del possesso 1) dei requisiti
prescritti dalla normativa vigente, in premessa riportati, da parte dell’aggiudicatario
EUROSCAVI SRL con sede a Mirano (VE) in via Stazione n. 100, P.I. 01852020278 per
l’appalto dei LAVORI PER LA REALIZZAZIONE DI UNA STRADA DI COLLEGAMENTO
DEL PARCHEGGIO DIETRO AL MUNICIPIO CON IL VIALE DEL CIMITERO E DI UNA
PISTA CICLABILE TRA IL CIMITERO E VIA ISONZO, redatto dal professionista incaricato,
redatto dal professionista incaricato, ing. Alessandro Vergani, con studio a Montebelluna
(TV);
2)di dare atto che, pertanto, è divenuta efficace la determinazione di aggiudicazione n.122 del
29.03.2018;
3)di riallineare il quadro economico di progetto, come dallo schema indicato nelle premesse,
considerando il fondo incentivante secondo quanto previsto dall’art.113 del D.Lgs.50/2016
e ss.mm.ii.
F.to Il Responsabile del Servizio
MAZZERO ALESSANDRO

Strada municipio cimitero – indizione gara appalto (Det. 569/2017 – € 30)

INDIZIONE GARA D’APPALTO DEI LAVORI PER LA REALIZZAZIONE DI UNA STRADA DI COLLEGAMENTO DEL PARCHEGGIO DIETRO AL MUNICIPIO CON IL VIALE DEL CIMITERO E DI UNA PISTA CICLABILE TRA IL CIMITERO E VIA ISONZO. € 30

Vedi allegato >> DET-2017_569-dic-22 – Strada municipio cimitero – indizione gara appalto (30) LLPP

DET-2017_569-dic-22 – Strada municipio cimitero – indizione gara appalto – all A

DET-2017_569-dic-22 – Strada municipio cimitero – indizione gara appalto – all B

DET-2017_569-dic-22 – Strada municipio cimitero – indizione gara appalto – all C