Ricognizione eccedenze personale (Del. GC 45/2019)

RICOGNIZIONE PER L’ANNO 2019 DELLE ECCEDENZE DI PERSONALE AI SENSI DELL’ART. 33 DEL D. LGS. 165/2001 MODIFICATO DALL’ART. 16 L. 12 NOVEMBRE 2011, N. 183.


LA GIUNTA COMUNALE
VISTA la delibera di Giunta Comunale n. 75 del 27/09/2017 di ricognizione delle eccedenze di
personale per l’anno 2017;
VISTO l’art.16 Legge 12 novembre 2011 n.183 (Legge di stabilità per l’anno 2012), modificativo
dell’art. 33 D. Lgs n.165/2001, il quale impone alle Pubbliche Amministrazioni di provvedere
annualmente alla ricognizione delle eventuali situazioni di soprannumero e di eccedenze di
personale in servizio da valutarsi alla luce di esigenze funzionali e/o connesse alla situazione
finanziaria dell’ente;
RICORDATO che:
– questa disposizione impone a tutte le amministrazioni pubbliche di effettuare la ricognizione
annuale delle condizioni di soprannumero e di eccedenza del personale e dei dirigenti;
– la stessa disposizione impegna i dirigenti ad attivare tale procedura per il proprio settore e
sanziona le P.A. inadempienti con il divieto di effettuare assunzioni di personale a qualunque titolo,
dettando nel contempo le procedure da applicare per il collocamento in esubero del personale
eccedente o in soprannumero ai fini della loro ricollocazione presso altre amministrazioni ovvero, in
caso di esito negativo, ai fini della risoluzione del rapporto di lavoro;
VISTI, in particolare, i primi tre commi del citato art. 33 i quali, testualmente, prevedono che :
“1- Le pubbliche amministrazioni che hanno situazioni di soprannumero o rilevino comunque
eccedenze di personale, in relazione alle esigenze funzionali o alla situazione finanziaria, anche in
sede di ricognizione annuale prevista dall’articolo 6, comma 1, terzo e quarto periodo, sono tenute
ad osservare le procedure previste dal presente articolo dandone immediata comunicazione al
Dipartimento della funzione pubblica.”
“2- Le amministrazioni pubbliche che non adempiono alla ricognizione annuale di cui al comma 1
non possono effettuare assunzioni o instaurare rapporti di lavoro con qualunque tipologia di
contratto pena la nullità degli atti posti in essere.”
“3- La mancata attivazione delle procedure di cui al presente articolo da parte del dirigente
responsabile è valutabile ai fini della responsabilità disciplinare”;
CONSIDERATO che la condizione di soprannumero si rileva dalla presenza di personale in
servizio a tempo indeterminato extra dotazione organica e che la condizione di eccedenza si rileva
dalla impossibilità dell’Ente di rispettare i vincoli dettati dal Legislatore per il tetto di spesa del
personale;
VISTE le dichiarazioni dei Responsabili di Area relative all’insussistenza di condizioni di
soprannumero e di eccedenza di personale per i propri rispettivi settori;
RILEVATO che, dal confronto fra la dotazione organica, così come approvata con delibera di
Giunta Comunale n. 105 del 21/11/2018, e le attuali presenze in servizio, non emergono situazioni
di soprannumero di personale;
DATO atto che, sulla base di comunicazione del responsabile dell’area economico-finanziaria, la
spesa del personale prevista per l’anno 2019 è nel limite della media del triennio 2011-2013 e che
l’Ente si trova nel pieno rispetto dei vincoli previsti dall’art. 1, comma 557 della legge 27.12.2006 n.
296, dal D.L. N. 78/2010 convertito in legge n. 122/2010, dalla legge 183/2011 e dal D.L. n.
201/2011 convertito in legge n. 214/2011;
VISTO l’obbligo di inviare copia della presente deliberazione al Dipartimento della Funzione
Pubblica;
RITENUTO altresì opportuno informare i soggetti sindacali;
Documento informatico firmato digitalmente ai sensi del D.Lgs 82/2005 s.m.i. e norme collegate, il quale sostituisce il documento cartaceo e la firma autografa
DELIBERA DI GIUNTA n. 45 del 16-04-2019 Pag. n.2 COMUNE DI VOLPAGO DEL MONTELLO
VISTO il parere favorevole di regolarità tecnica espresso dal responsabile dell’area
amministrativo-demografica ai sensi dell’art. 49, comma 1, del decreto legislativo 18/08/2000, n.
267;
VISTO il parere favorevole di regolarità contabile espresso dal responsabile dell’area
economico-finanziaria ai sensi dell’art. 49, comma 1, del decreto legislativo 18/08/2000, n. 267;
Con voti favorevoli unanimi resi nei modi di legge
DELIBERA
1 – Di dare atto che, per le ragioni esposte in premessa e che si intendono qui integralmente
richiamate, l’attuale struttura dotazionale di questo Ente non presenta situazione di esubero od
eccedenza di personale e che, pertanto, non sussiste il vincolo di cui all’art.16 comma 2 Legge 12
novembre 2011, n.183;
2 – Di demandare ai competenti Uffici comunali gli adempimenti conseguenti a tale rilievo quali la
trasmissione del presente atto alle Organizzazioni Sindacali territoriali di categoria e al
Dipartimento della Funzione Pubblica.
Altresì
DELIBERA
con separata apposita votazione espressa in forma palese ad esito favorevole unanime, di
dichiarare la presente deliberazione immediatamente eseguibile ai sensi dell’art. 134, c. 4°, del D.
Lgs. n. 267 del 18/08/2000, per poter dare seguito tempestivamente ai conseguenti atti.

Lascia un commento