Rassegna stampa del 29 giugno 2019

Banche, profughi, prosecco e Unesco, nuove rotonde in provincia, autonomia regionale, vigneti.
Volpago: il presidente della Prodeco Montello compra il Montebelluna, dimissioni dal consiglio di Laura Sartor, solidarietà ad un emigrato in Australia, volpaghese spara ad una prostituta.

vedi articoli

Rassegna stampa del 14 maggio 2019

Qualità dell’aria, Asco, banche, codice della strada, elezioni amministrative senza M5S, elezioni europee, elezioni a Giavera, maltempo e agricoltura, ponte di Vidor, reddito di cittadinanza, autonomia regionale, salute e clima.

vedi articoli

Rassegna stampa del 4 maggio 2019

Banche, Consorzio Piave, fitofarmaci, maltempo, elettrificazione ferrovia a Montebelluna, profughi, autonomia regionale, sanità e medici.
Visite guidate a Selva, incontro sul decreto sicurezza a Volpago, partigiani, via Pastro ristretta, transumanza.

vedi articoli

Cantieri mobili per sfalcio cigli stradali (Ord. 50/2019)

ORDINANZA DI ISTITUZIONE TEMPORANEA DI CANTIERI MOBILI PER SFALCIO E MANUTENZIONE DEI CIGLI STRADALI NEL TERRITORIO COMUNALE


IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO DI POLIZIA LOCALE
CONSIDERATO che questa amministrazione Comunale deve eseguire i lavori di
manutenzione del verde pubblico con sfalcio dei cigli erbosi lungo le strade comunali di
competenza attraverso ditta appaltatrice incaricata dall’ufficio lavori pubblici comunale, ditta
incaricata dei lavori San Valentino con sede in Loria via Baroni 1 05;
VISTO la necessità di permettere un regolare e sicuro svolgimento dei lavori stessi ed evitare
così pericoli per la circolazione di persone e di veicoli mediante l’istituzione di cantieri mobili
opportunamente segnalati sulla viabilità comunale;
CONSIDERATO che trattasi di lavori di sfalcio che vengono eseguiti di norma nel periodo
primaverile ed estivo compreso tra il mese di MAGGIO e NOVEMBRE di ogni anno che
comportano l’ingombro mobile temporaneo della sede stradale per consentire il
posizionamento di macchina operatrice munita di barra falciante laterale;
CONSIDERATO che la particolare ristrettezza della sede stradale non consente di norma
l’esecuzione dei lavori contemporaneamente alla normale circolazione stradale;
VISTO l’art. 1 07 e l’art. 50 , del D.Lvo 267 del 1 8.8.2000 e succ mod;
VISTO il Disciplinare tecnico del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti del 1 0 luglio
2002 e Decreto Interministeriale del 04/03/201 3 relativamente a segnaletica temporanea di
cantiere;
VISTO IL Decreto del Sindaco di nomina del Responsabile del Servizio Polizia Locale n.
1 3/201 7;
VISTO l’art.5, 6 , 7,1 2, 20, 21 , 37,38 3 42 del Codice della Strada ( D.lvo 285/92 ) e
succ.mod;
A U T O R I Z Z A E P R E S C R I V E
L’APERTURA DI CANTIERI MOBILI IN PERIODI SALTUARI, PER LAVORI DI
MANUTENZIONE E SFALCIO DEL VERDE PUBBLICO E CIGLI STRADALI SU TUTTE LE
STRADE COMUNALI A CONDIZIONE CHE SIANO SEGNALATI CONFORMEMENTE AL
VIGENTE CDS NEL PERIODO COMPRESO DAL 02 MAGGIO 201 9 AL 1 5 NOVEMBRE
201 9.
E DISPONE IN CORRISPONDENZA DEL TRATTO INTERESSATO DAL TAGLIO DELLA
MACCHINA OPERATRICE IL LIMITE MASSIMO DI 30 KMH E IL DIVIETO DI SORPASSO.

1 )Sul posto durante l’esecuzione dei lavori di sfalcio dovrà essere posta idonea e sufficiente
segnaletica stradale atta a segnalare la modifica della viabilità conforme al decreto
Ministeriale del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti del 1 0/07/2002 e smi , nonché di
segnalare la presenza di ostacoli o pericoli sulla carreggiata a causa dei lavori, anche di
notte se necessario.
2)A cura della ditta incaricata dei lavori di sfalcio dovrà essere apposta la seguente
segnaletica temporanea di cantiere mobile come previsto dalla
tavola 62 del Dm del 2002:
Cartello di lavori in corso
Cartelli di limite massimo di 30 km/h.
Cartello di divieto di sorpasso.
Cartello di passaggio obbligatorio per veicoli operativi.
Moviere di segnalazione munito di bandierine rosse
In caso scarsa visibilità inferiore ai 30 metri, o in caso di traffico intenso la regolazione della
viabilità dovrà avvenire mediante movieri muniti di indumenti ad alta visibilità e di idonea
paletta bifacciale e dovrà essere apposta la segnaletica temporanea prevista dalla tavola 65
del Dm del 2002, con apposizione dei cartelli di strettoia asimmetrica sx e dx .
3) A cura della ditta incaricata di adottare tutte le cautele nell’Area di cantiere al fine di non
creare pericolo a danni gli utenti e alla circolazione stradale, durante lo sfalcio.
4) Copia della presente ordinanza dovrà essere tenuta in cantiere dalla ditta incaricata dai
lavori ed esibita se richiesta agli organi di Polizia Stradale.
5) Di rimuovere al termine dei lavori la segnaletica temporanea ed eventuali materiali di
cantiere depositati sulla sede stradale.
6) Per quanto non espressamente indicato relativamente alla segnaletica temporanea di
cantiere si rimanda a Dm del Ministero del 2002 e relativi schemi segnaletici differenziali in
funzione del tipo di intervento da eseguirsi.
In casi particolari di traffico intenso o per altre circostanze le prescrizioni qui indicate
potranno essere ulteriormente integrate dagli organi di Polizia Stradale o da questa
amministrazione
In caso di inosservanza quanto sopra indicato saranno applicate le sanzioni previste dalla
normativa in materia.
Questa Amministrazione ed i propri dipendenti sono sollevati da eventuali responsabilità o
molestia derivanti da danni a cose o correlati dall’esecuzione delle predette attività di
cantiere, restando in capo alla ditta esecutrice dei lavori nonché di tutti gli obblighi derivanti
dalla normativa di prevenzione degli infortuni sul lavoro.
Il personale preposto ai Servizi di Polizia Stradale di cui all’art. 1 2 del C.D.S. è incaricato
dell’esecuzione della presente Ordinanza.
La presente Ordinanza sarà pubblicata all’Albo Pretorio del Comune.

 

Avverso il presente provvedimento è ammesso ricorso al TAR TRIBUNALE
AMMINISTRATIVO REGIONALE entro 60 giorni dalla pubblicazione.
Avverso il presente provvedimento è ammesso ricorso al MINISTRO DELLE

INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI art.37 cds, entro 60 giorni dalla pubblicazione.
IL RESPONSABILE DELLA POLIZIA LOCALE
V.C. Paolo Gasparetto

Senso alternato via Fornace vecchia per posa canalette (Ord. 47/2019)

ORDINANZA DI ISTITUZIONE TEMPORANEA DEL SENSO UNICO ALTERNATO SU TRATTO DI VIA FORNACE VECCHIA PER LAVORI DI SCAVO SULLA SEDE STRADALE PER POSA CONDOTTA PLUVIRRIGUA OPERE CORRELATE ALLA COSTRUZIONE DELLA NUOVA PEDEMONTANA VENETA



IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO DI POLIZIA LOCALE
VISTA la richiesta pervenuta il 29/04/201 9 PROT. 5762 dalla ditta GALLO ROAD con sede in
Padova in via Maroncelli P. 23, esecutrice in sub appalto di lavori per conto del CONSORZIO
STABILE SIS SOCIETA’ CONSORTILE PER AZIONI, con sede legale in Torino in via Invorio 24/a
quale Ditta appaltatrice incaricata dei lavori di realizzazione della Super strada a pedaggio
Pedemontana Veneta, Lotto 3 Tratta D, tendente ad ottenere la regolamentazione e modifica
temporanea della viabilità su tratto di via Fornace Vecchia, mediante istituzione del senso unico
alternato in corrispondenza dell’area di intervento del cantiere della nuova PDV onde poter
eseguire i lavori di scavo per nuovo attraversamento stradale per condotta pluvirrigua opere
correlate alla costruzione della superstrada;
VISTA la particolarità dell’intervento nonché della portata dei lavori stessi e che il progetto della
nuova PDV, nel progetto esecutivo approvato con decreto 1 30 del 23/1 2/201 3, onde garantire la
sicurezza di persone e dei veicoli durante le fasi dei lavoro ;
VISTA la necessità di permettere un regolare e sicuro svolgimento dei lavori stessi ed evitare così
pericoli per la circolazione di persone e di veicoli e la possibilità di deviare il traffico senza creare
problemi alla circolazione stradale;
RILEVATO che la ristrettezza della carreggiata nei tratti interessati dai lavori non consente la normale
circolazione stradale contemporaneamente all’esecuzione dei lavori in quanto si rende necessario lo
stazionamento sulla sede stradale di macchine operatrici;
VISTO il Disciplinare tecnico del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti del 1 0 luglio 2002
relativamente a segnaletica temporanea di cantiere;
VISTA la possibilità di regolamentare la circolazione stradale mediante posa di idonea segnaletica
verticale temporanea;
VISTO l’art. 1 07 e l’art. 50 , del D.Lvo 267 del 1 8.8.2000 e succ. mod;
VISTO IL Decreto del Sindaco di nomina del Responsabile del Servizio Polizia Locale n. 1 1 /201 8;
VISTO l’art.5, 6 , 7,1 2, e 21 del Codice della Strada ( D.lvo 285/92 );
D I S P O N E E P R E S C R I V E
LA MODIFICA TEMPORANEA DELLA VIABILITA’ CON ISTITUZIONE DEL SENSO UNICO
ALTERNATO REGOLATO DA MOVIERI O SEMAFORO SU VIA FORNACE VECCHIA NEL
TRATTO COMPRESO TRA VIA CANALE E VIA MADONNA MERCEDE DAL GIORNO 06
MAGGIO 2019 AL 17 MAGGIO 2019 DALLE ORE 07.00 ALLE 18.00 ECCETTO FESTIVI.
DISPONE ALTRESI’ NEL TRATTO INTERESSATO IL LIMITE MASSIMO DI 30 KMH ED IL
DIVIETO DI SORPASSO.

Sul posto dovrà essere posta idonea e sufficiente segnaletica stradale atta a segnalare la chiusura e
la modifica della viabilità, secondo quanto previsto dall’art.21 del cds e del DM del Ministero delle
Infrastrutture e dei Trasporti del 2002.
Tavole segnaletica da apporre
: 65-66 del dm del 2002.
La realizzazione dei lavori sul sedime stradale dovranno essere conformi alla regola dell’arte e
secondo quanto previsto dal disciplinare tecnico sulle norme di costruzione delle infrastrutture
stradali, secondo quanto previsto dal progetto esecutivo approvato e secondo le eventuali
prescrizioni disposte dall’Ufficio LLPP Comunale e dall’ufficio LLPP comunale del Comune di Volpago
del Montello ente proprietario della strada.
La segnaletica di cantiere di modifica della viabilità dovrà essere apposta durante l’ effettiva
esecuzione dei lavori. In caso di sospensione dei lavori per maltempo, la presente ordinanza cessa di
produrre i propri effetti.
1 )Inoltre di procedere all’occultamento della segnaletica se presente in contrasto con la segnaletica
temporanea di cantiere, e procedere alla realizzazione della segnaletica orizzontale sulla nuova sede
viaria.
2)Al termine dei lavori procedere al ripristino del manto stradale mediante asfaltatura a caldo
conformemente alla regola dell’arte avendo cura di compattare l’area di intervento e di procedere ad
eventuale aggiunta in caso di formazione di avvallamenti, e secondo quanto prescritto dall’Ufficio
LLPP Comunale.
3) A cura della ditta incaricata di adottare tutte le cautele nell’Area di cantiere al fine di evitare di non
creare pericolo per la circolazione stradale.
4)La presente Ordinanza non ha valore su strade Provinciali ricadenti nel territorio in quanto
necessitanti di Nulla osta preventivo e di Ordinanza autonoma.
5) Copia della presente ordinanza dovrà essere tenuta in cantiere dalla ditta incaricata dai lavori ed
esibita se richiesta agli organi di Polizia Stradale.
6) Di rimuovere al termine dei lavori la segnaletica temporanea ed eventuali materiali di cantiere
depositati sulla sede stradale.
7) Che prima dell’esecuzione di ogni intervento compatibilmente con l’urgenza dovrà essere fatta
comunicazione all’amministrazione Comunale;
8) Per quanto non espressamente indicato relativamente alla segnaletica temporanea di cantiere si
rimanda a Dm del Ministero del 2002 e relativi schemi segnaletici differenziali in funzione del tipo di
intervento da eseguirsi.
In caso di inosservanza quanto sopra indicato saranno applicate le sanzioni previste dalla normativa in
materia.
Dovrà essere consentito l’accesso ai residenti ed ai frontisti, ai mezzi di soccorso ed alle forze di
Polizia, compatibilmente con l’andamento dei lavori.
Questa Amministrazione ed i propri dipendenti sono sollevati da eventuali responsabilità o molestia
derivanti da danni a cose o correlati dall’esecuzione delle predette attività di cantiere, restando in capo
alla ditta esecutrice dei lavori nonché di tutti gli obblighi derivanti dalla normativa di prevenzione
degli infortuni sul lavoro.
Il personale preposto ai Servizi di Polizia Stradale di cui all’art. 1 2 del C.D.S. è incaricato
dell’esecuzione della presente Ordinanza.
La presente Ordinanza sarà pubblicata all’Albo Pretorio del Comune.
Avverso il presente provvedimento è ammesso ricorso al TAR TRIBUNALE AMMINISTRATIVO
REGIONALE entro 60 giorni dalla pubblicazione.
Avverso il presente provvedimento è ammesso ricorso al MINISTRO DELLE INFRASTRUTTURE E
DEI TRASPORTI art.37 cds, entro 60 giorni dalla pubblicazione.
IL RESPONSABILE DELLA POLIZIA LOCALE
V.C. Paolo Gasparetto