Rassegna stampa dal 27 al 30 dicembre 2018

Farmacie, droga, lavori a Montebelluna,
Volpago: consulta educazione, oleodotto, parcheggio scuola media, ciclabile “La Tradotta”, suicida
Selva: discarica, nuova piazza
Venegazzù: incendio, supermercato Bavaresco

vedi articoli 27/12

vedi articoli 28/12

vedi articoli 29/12

vedi articoli 30/12

Ex canonica Venegazzù – incarico indagini e prove materiali (Det. 507/2018 – € 359907,63)

AFFIDAMENTO INCARICO PER INDAGINI E PROVE SUI MATERIALI E SULLE STRUTTURE IN MURATURA DEL FABBRICATO “EX CANONICA DI VENEGAZZÙ”.


IL RESPONSABILE DELL’AREA TECNICA LAVORI PUBBLICI
RICORDATO che l’Amministrazione Comunale intende realizzare un centro polifunzionale per le
associazioni della frazione di Venegazzù, da collocarsi all’interno dell’edificio che ospitava la
canonica della Parrocchia Sant’Andrea, in quanto nella stessa frazione il Comune non è in
possesso di fabbricati o aree da adibire allo scopo, e che, per la finalità sopra descritta, sono stati
posti in essere i seguenti atti:
con deliberazione di Giunta Comunale n.120 del 13.12.2017 è stato approvato – un progetto
di fattibilità relativo ai lavori di realizzazione di un centro polifunzionale per le associazioni
presso l’ex canonica di Venegazzù, che comprende lavori di ristrutturazione e
miglioramento sismico, messa a norma degli impianti, sistemazione dei serramenti e
pavimenti, realizzazione di un ascensore e sistemazione degli spazi esterni, per un importo
totale stimato in € 500.000,00 suddiviso nei due stralci funzionali di seguito descritti:
il primo stralcio, dell’importo di € 400.000,00, prevede l’acquisizione dell’immobile, la
ristrutturazione ed il miglioramento sismico dell’intera struttura, la messa a norma degli
impianti e la realizzazione delle opere di finitura del piano terra;
il secondo stralcio di importo di € 100.000,00 prevede il completamento delle opere di
finitura ed impiantistica del piano primo e del sottotetto ed il completamento della
sistemazione esterna;
– con deliberazione di Consiglio Comunale n.73 del 27.12.2017 è stato approvato il
programma delle opere pubbliche per il triennio 2018-2020 e l’elenco annuale 2018, ove è
stato inserito l’intervento sopra richiamato;
– con nota prot.n.16049 in data 17.11.2017, ai sensi dell’art. 11, comma 2, del D.P.R. 8
giugno 2001, n. 327 e degli art. 7 e 8 della legge 7 agosto 1990, n. 241 è stato trasmesso
alla Parrocchia di Venegazzù, in quanto proprietaria, l’avviso di avvio del procedimento per
l’apposizione del vincolo preordinato all’espropriazione degli immobili necessari
all’esecuzione delle opere di realizzazione del centro sociale – ricreativo presso l’ex
canonica di Venegazzù, identificati al Catasto Terreni come segue:
Foglio n. 16, mappali n. 319 di 884 mq; n.1375 di mq 32; n.1376 di mq 11
rendendo nota con la stessa comunicazione la volontà del Comune di Volpago del Montello di
approvare la variante parziale al piano regolatore generale atta a disporre il vincolo finalizzato
all’espropriazione;
– con la deliberazione del Consiglio Comunale n. 38 del 30.07.2018, divenuta efficace in data
07.09.2018, è stata approvata la variante urbanistica con la quale è stato apposto il vincolo
preordinato all’esproprio sugli immobili facenti parte dell’ex canonica di Venegazzù;
AREA TECNICA LAVORI PUBBLICI n. 507 del 14-12-2018 – pag. 1
al fine di conciliare e salvaguardare i rispettivi interessi coinvolti nel corso – dell’iter per la
redazione e successiva approvazione dei necessari livelli di progettazione dell’intervento e
per l’acquisizione dei pareri, delle autorizzazioni, dei nulla osta previsto dalla normativa,
tenuto conto dei tempi e degli adempimenti richiesti per il perfezionamento del
trasferimento della proprietà dell’immobile, con deliberazione della Giunta Comunale n. 96
del 24.10.2018 è stato approvato un accordo di programma con la Parrocchia di
Venegazzù;
– con determinazione n. 400 del 25.10.2018 è stato affidato l’incarico per la redazione della
progettazione di fattibilità tecnica ed economica, della progettazione definitiva, della
progettazione esecutiva, di direzione lavori, contabilità e coordinamento della sicurezza in
fase di progettazione ed esecuzione di tale intervento all’arch. Luca Cruciat, con studio
tecnico a Conegliano, in qualità di capogruppo, in raggruppamento temporaneo con l’arch.
Alessandro Cervi di Volpago del Montello e l’ing. Renzo Pivetta di Trevignano, per l’importo
di € 30.000,00, contributi previdenziali ed iva esclusi;
CONSIDERATO che si rende necessaria l’effettuazione di indagini e prove sui materiali sulle
strutture in muratura del fabbricato di cui trattasi, “ex canonica di Venegazzù”, al fine di acquisire i
dati necessari per valutare il livello di sicurezza attuale e poter procedere con la progettazione del
miglioramento sismico;
DATO ATTO che, ai sensi dell’art.111 del D.Lgs.50/2016 e ss.mm.ii., la spesa inerente agli
accertamenti di laboratorio ed alle verifiche tecniche è disposta dalla direzione lavori o dall’organo
di collaudo, con imputazione tra le somme a disposizione del quadro economico;
RICHIAMATO quanto previsto dall’art. 36, comma 2, lett. a), del D.Lgs. n. 50 del 18 aprile 2016, ai
sensi del quale per affidamenti di importo inferiore a 40.000 euro, è possibile procedere mediante
affidamento diretto anche senza previa consultazione di due o più operatori economici, e dalle
Linee guida n. 4 dell’Autorità Nazionale Anticorruzione approvate con deliberazione n. 1097 del
26.10.2016 e successivamente aggiornate al Decreto Legislativo 19 aprile 2017, n. 56 con delibera
del Consiglio n. 206 del 1 marzo 2018, e ritenuto di acquisire almeno tre preventivi per il servizio in
oggetto;
RICHIAMATO, altresì, il comma 6 del citato art. 36 del D.Lgs. n. 50/2016, il quale prevede che
<<per lo svolgimento delle procedure di cui al presente articolo, le stazioni appaltanti possono
procedere attraverso un mercato elettronico che consenta acquisti telematici basati su un sistema
che attua procedure di scelta del contraente interamente gestite per via elettronica>>;
VISTO l’art. 1 del D.L. N. 95/6.7.2012 convertito in Legge n. 135/7.8.2012 nonché l’art. 26 comma
3 della Legge 23.12.1999 n. 488, e dato atto che non risultano attive convenzioni gestite da Consip
spa riguardante tipologie di beni comparabili con quelli oggetto del presente atto;
VISTO l’art. 1 comma 450 della Legge n. 296/27.12.2006 come modificato dall’art. 7 comma 1 del
D.L. n. 52/7.5.2012 convertito in Legge n. 94/6.7.2012 e dato atto che il presente acquisto ha per
oggetto beni presenti nel mercato elettronico della pubblica amministrazione (MEPA) instituito da
Consip;
DATO ATTO che si è proceduto, avvalendosi del MEPA – Mercato Elettronico della Pubblica
Amministrazione, alla RDO – Richiesta di Offerta n. 2156301, per eseguire le seguenti indagini
sperimentali:
a) nr. 6 Indagini endoscopiche sulle pareti in muratura in pietra per verifica di eventuali
vuoti interni
b) nr. 6 Indagini con sclerometro da malta sulle murature in mattoni e in pietra
c) nr. 1 Prova petrografica per la classificazione della malta
d) nr. 2 Prove con martinetto piatto (singolo e doppio) da eseguire su di una porzione di
muratura significativa al piano terra
AREA TECNICA LAVORI PUBBLICI n. 507 del 14-12-2018 – pag. 2
e) Relazione tecnica dei risultati completa di documentazione fotografica
invitando tre ditte specializzate, le quali hanno prodotto la seguente offerta, € 200,00 per oneri per
la sicurezza ed iva esclusi:
ditta ALTRAINGEGNERIA s.r.l., con sede in via Dell’Industria, 23 – Borgoricco – (PD), P.IVA
05052700282, € 2.900,00 Iva esclusa;
– ditta METRALAB s.r.l., con sede in viale Spagna, 16 – Ponte San Nicolo’ (PD), P.IVA
04513960288, € 3.340,00;
– ditta 4EMME SERVICE s.p.a., con sede in via Luis Zuegg, 20 – Bolzano (BZ) P.IVA
01288130212, € 4.900,00;
PRESO ATTO che la migliore offerta è stata prodotta dalla ditta ALTRAINGEGNERIA s.r.l. di
Borgoricco (PD) alla quale, pertanto, si dispone di affidare l’effettuazione delle indagini sopra
indicate;
RITENUTO, pertanto, di procedere alla stipula del contratto con la ditta ALTRAINGEGNERIA s.r.l.
sulla piattaforma del Mercato Elettronico per la Pubblica Amministrazione, previa acquisizione dei
seguenti documenti, come previsto dal punto 4.2.2 delle linee guida dell’Autorità Nazionale
Anticorruzione n. 4, di attuazione del Decreto Legislativo 18 aprile 2016, n. 50, approvate dal
Consiglio dell’Autorità con delibera n. 1097 del 26 ottobre 2016 ed aggiornate al Decreto
Legislativo 19 aprile 2017, n. 56 con delibera del Consiglio n. 206 del 1 marzo 2018, con
riferimento agli appalti di lavori, servizi e forniture di importo inferiore a 5.000 euro:
– autodichiarazione, secondo il modello del documento di gara unico europeo, concernente il
possesso dei requisiti di carattere generale di cui all’articolo 80 del Codice dei contratti
pubblici;
– documento unico di regolarità contributiva;
– autodichiarazione rilasciata dal legale rappresentante con riferimento al conto
corrente dedicato alle commesse pubbliche, ai sensi dell’art. 10 legge n. 136/2010 sulla
tracciabilità dei flussi finanziari;
RICORDATO il Codice Unico di Progetto degli investimenti pubblici reso obbligatorio dall’art. 11
della Legge 16 gennaio 2003 n. 3 “Disposizioni ordinamentali in materia di pubblica
amministrazione” acquisito in relazione all’intervento in oggetto: E28H17000190004;
RICORDATO il Codice identificativo di gara C.I.G.: Z982647773, in relazione a quanto previsto
dalla Deliberazione dell’Autorità Nazionale Anticorruzione n. 1300 del 20.12.2017;
ACQUISITI il parere favorevole in ordine alla regolarità tecnica del Responsabile del Servizio
tecnico lavori pubblici, e il parere favorevole da parte del Responsabile del Servizio Finanziario, in
ordine alla regolarità contabile, ai sensi dell’art. 147 bis del D.lgs. 267/2000;
VISTO il D.lgs. n. 50 del 18 aprile 2016;
DATO ATTO che il presente provvedimento diventa esecutivo con l’apposizione del visto di
regolarità contabile attestante la copertura finanziaria;
VISTO l’art. 107 del D.lgs. n. 267 del 2000;
RICHIAMATA la deliberazione della Giunta Comunale n. 3 del 17.01.2018 di esame ed
approvazione del Piano Esecutivo di Gestione del Comune anno 2018;
VISTO il Decreto del Sindaco n. 3 del 31.03.2018, di nomina del Responsabile del Sevizio tecnico
lavori pubblici;
DETERMINA
1.di affidare, ai sensi dell’art. 36 comma 2 lett. a) del D.lgs. n. 50 del 18 aprile 2016, alla ditta
ALTRAINGEGNERIA s.r.l., con sede in via dell’Industria, 23 – 35010 Borgoricco (PD),
P.IVA 05052700282, l’esecuzione delle indagini e delle prove sui materiali sulle strutture in
muratura indicate in premessa, al costo di € 2.900,00, oltre ad € 200,00 per costi per la
sicurezza ed iva;
AREA TECNICA LAVORI PUBBLICI n. 507 del 14-12-2018 – pag. 3
di assumere, a tal fine, l’impegno di spesa di € 3.782,00 (€ 3.100,00 oltre 2. a € 682,00 per
iva al 22%) a favore ALTRAINGEGNERIA s.r.l., con sede in via dell’Industria, 23 – 35010
Borgoricco (PD), P.IVA 05052700282, con imputazione al cap. 2037 del bilancio dell’Ente;
3.di dare atto che il contratto sarà stipulato sulla piattaforma del Mercato Elettronico per la
Pubblica Amministrazione, previa acquisizione dei documenti in premessa indicati, ed il
tempo assegnato per l’esecuzione del servizio è il seguente:
Esecuzione prove: 20 giorni dalla comunicazione dell’affidamento dell’incarico;
Presentazione relazioni: entro i successivi 10 giorni;
4.di dare atto che il CIG relativo è Z982647773;
5.altresì, tenuto conto che le indagini oggetto del presente provvedimento sono prodromiche
alla progettazione e ad ogni intervento presso l’immobile ex canonica di Venegazzù, di
effettuare l’impegno di spesa di € 400.000,00 con imputazione al medesimo capitolo 2037,
sulla base del quadro economico elaborato nell’ambito del progetto di fattibilità tecnica ed
economica approvato con deliberazione della Giunta Comunale n.120 del 13.12.2017,
precisando che l’impegno di spesa indicato al punto n. 2 per indagini sulle murature è
ricompreso nel quadro economico di cui trattasi;
6.di dare atto che tale impegno di spesa è compatibile con i pagamenti previsti nel corso
dell’esercizio 2018 ai fini del rispetto delle regole di finanza pubblica.
F.to Il Responsabile del Servizio
MAZZERO ALESSANDRO

Scuola Venegazzù – attrezzatura per mensa (Det. 496/2018 – € 3100)

CONTRIBUTO ECONOMICO ALL’ASSOCIAZIONE MENSA SCOLASTICA DON BIAGIO MACCAGNAN PER ACQUISTO ATTREZZATURA SERVIZIO MENSA PER IL PLESSO SCOLASTICO DI VENEGAZZU’. IMPEGNO DI SPESA.


IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO CULTURA E SPORT
RICHIAMATA la deliberazione di Giunta Comunale n.116 del 28/11/2018, con la quale è stato
stabilito di assegnare un contributo economico di euro 3.100,00 all’Associazione Mensa Scolastica
Don Biagio Maccagnan di Volpago del Montello, per concorrere alle spese di acquisto di
attrezzatura da utilizzare per il servizio di mensa scolastica del plesso di scolastico di Venegazzù,
demandando al Responsabile dell’Ufficio Cultura e Sport gli adempimenti necessari per procedere
al relativo impegno di spesa;
VISTO il D.Lgs. n.267 del 18.08.2000, art. 107;
VISTO l’art. 8 del Regolamento per la concessione di finanziamenti e benefici economici ad Enti
pubblici e soggetti privati che prevede la possibilità di assegnare contributi ad associazioni quale
concorso per l’effettuazione di iniziative e progetti d’interesse per tutta la comunità locale;
RITENUTO di assumere il relativo impegno di spesa;
RICHIAMATI i seguenti atti:
deliberazione di Consiglio Comunale n. 77 del 27.12.2017, con la quale  è stato approvato
il bilancio di previsione 2018 – 2020;
 deliberazione di Giunta Comunale n. 3 del 17.01.2018, con la quale è stato approvato il
Piano Esecutivo di Gestione e il Piano degli obiettivi anno 2018;
 il decreto del Sindaco di conferimento di posizione organizzativa n.12 del 29.12.2017 di
nomina di Responsabile di Servizio;
VISTO il D.Lgs. n.267 del 18.08.2000, art. 107;
ACQUISITI, ai sensi dell’art. 147 bis del D.Lgs. 267/2000:
 il parere favorevole, in ordine alla regolarità tecnica, da parte del Responsabile dell’Area
Cultura e Sport Fregolent Elena;
 il parere favorevole in ordine alla regolarità contabile, da parte del Responsabile dell’Area
Economico – Finanziaria -Tributi Martin Levis;
DATO ATTO che il presente provvedimento diventa esecutivo con l’apposizione del visto di
regolarità contabile attestante la copertura finanziaria;
DETERMINA
AREA CULTURA E SPORT n. 496 del 11-12-2018 – pag. 1
di impegnare la somma complessiva di euro 3.100,00 a favore dell’Associazione 1) Mensa
Scolastica Don Biagio Maccagnan con sede in via Longhena n. 12 – Volpago del Montello
(TV) – P.I. n. 03228360263, per concorrere alle spese di acquisto della seguente
attrezzatura da utilizzare per il servizio di mensa scolastica nel plesso scolastico di
Venegazzù:
– un tavolo armadiato riscaldato con porte scolapiatti per distribuzione pasti;
– un armadio a porta battente per contenitore stoviglie e attrezzatura;
– un armadio spogliatoio;
– otto contenitori termici per trasporto pasti;
2)di imputare a tale scopo la somma complessiva di euro 3.100,00 al cap. 2475
“Trasferimenti in conto capitale a associazioni” del bilancio di previsione 2018;
3)di dare atto che tale impegno di spesa è compatibile con i pagamenti previsti nel corso
dell’esercizio 2018 ai fini del rispetto delle regole di finanza pubblica.
Ar/ef
F.to Il Responsabile del Servizio
FREGOLENT ELENA

Scuola Venegazzù – Estensione fibra ottica (Det. 485/2018 – € 14212,33)

AFFIDAMENTO LAVORI DI ESTENSIONE RETE DATI IN FIBRA OTTICA PER IL COLLEGAMENTO DELLA SCUOLA DI VENEGAZZU’ TRAMITE MEPA – DITTA A.S. DI ANDREATTA GIUSEPPE & C. SRL


IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO SETTORE LL.PP
RICHIAMATA la delibera 93 del 17.10.2018 con la quale si approvava il progetto per la
ESTENSIONE RETE DATI IN FIBRA OTTICA PER IL COLLEGAMENTO DELLA SCUOLA DI
VENEGAZZU’ avente il seguente quadro economico:

A – Importo per l’esecuzione delle Lavorazioni
Importo lavori a Misura – € 13.223,6
Importo per l’attuazione dei Piani di Sicurezza – € 76,40
lavori a base d’asta – € 13.300,00

B – Somme a disposizione della stazione appaltante per:
IVA 10% su lavori € 1.330,00
Accantonamento per incentivo 2% art. 113 D.Lgs. 50/2016 € 266,00
Somme per imprevisti € 104,00
TOTALE (A+B) € 15.000,00

CONSIDERATO che, ai sensi dell’art. 36, comma 2, lettera a) del Codice dei contratti
pubblici, per importi inferiori a 40.000 euro, si può procedere mediante affidamento diretto;
VISTO quanto riportato nelle Linee Guida n. 4 dell’ANAC – Autorità Nazionale
Anticorruzione, recanti “Procedure per l’affidamento dei contratti pubblici di importo inferiore alle
soglie di rilevanza comunitaria, indagini di mercato e formazione e gestione degli elenchi di
operatori economici”, approvate dal Consiglio dell’Autorità con delibera n. 1097 del 26 ottobre 2016
ed aggiornate al Decreto Legislativo 19 aprile 2017, n. 56 con delibera del Consiglio n. 206 del 1
marzo 2018, in particolare considerato che nel caso di affidamento diretto la procedura di
affidamento può essere svolta modo semplificato, nel rispetto dei principi di imparzialità, parità di
trattamento, trasparenza nella selezione dell’operatore affidatario;
DATO ATTO che a seguito di indizione di apposita trattativa diretta n. 692636, presso la
ditta A.S. DI ANDREATTA GIUSEPPE & C. SRL, con sede in VIA ASOLANA, 100 31010 FONTE
(TV) – Partita IVA 00313820268, ha offerto il prezzo complessivo di € 12.843,90 iva e oneri per la
sicurezza esclusi; il contratto sarà comunque sottoposto a condizione risolutiva, nei termini di cui al
comma 13 del predetto art. 1 del D.L. n. 95/2012, nel caso di intervenuta disponibilità di
convenzioni Consip o di Centrali regionali di committenza che prevedono condizioni di maggior
vantaggio economico.
VISTO l’art. 36 comma 2 lett. a) del nuovo Codice dei contratti pubblici, D.Lgs n. 50/2016;
B – Somme a disposizione della stazione appaltante per:
€ 76,40
AREA TECNICA LAVORI PUBBLICI n. 485 del 10-12-2018 – pag. 1
VISTO l’art. 107 del D. Lgs. n. 267 del 2000;
RICHIAMATA la deliberazione della Giunta Comunale n. 3 del 17 gennaio 2018 recante
l’esame e l’approvazione del Piano Esecutivo di Gestione anno 2018 e Piano degli Obiettivi;
VISTO il decreto sindacale n. 3 del 31.03.2018 di nomina del Responsabile dell’area tecnica
Lavori Pubblici;
ACQUISITI il parere favorevole in ordine alla regolarità tecnica del Responsabile del Servizio
Tecnico LL.PP ing. i. Alessandro Mazzero, e il parere favorevole da parte del Responsabile del
Servizio Finanziario rag. Levis Martin, in ordine alla regolarità contabile, ai sensi dell’art. 147 bis del
D.Lgs. 267/2000;
DATO ATTO che il presente provvedimento diventa esecutivo con l’apposizione del visto di
regolarità contabile attestante la copertura finanziaria;
DETERMINA
Di procedere tramite MEPA, all’affidamento dei lavori di estensione rete dati 1. in fibra ottica
per il collegamento della scuola di Venegazzù, per un totale di € 14.212,33 iva 10% e oneri
sicurezza inclusi (€ 12.843,90 + € 76,40) compresa, alla ditta A.S. DI ANDREATTA
GIUSEPPE & C. SRL, con sede in VIA ASOLANA, 100 31010 FONTE (TV) – Partita IVA
00313820268;
2.Di impegnare la somma complessiva di € 14.212,33 IVA 10% compresa al capitolo 3160;
3.di dare atto che il CIG relativo è: Z392578D32;
4.di dare atto che il contratto sarà stipulato con procedura MEPA ed il tempo assegnato per
l’esecuzione del lavoro/servizio/fornitura è di giorni 180 dalla comunicazione di
aggiudicazione;
5.di dare atto che tale impegno di spesa è compatibile con i pagamenti previsti nel corso
dell’esercizio 2018 ai fini del rispetto delle regole di finanza pubblica.
F.to Il Responsabile del Servizio
MAZZERO ALESSANDRO