SELVA SENSA FUMO, SARIA PIU’ SANA!

Continua il disagio dei cittadini di Selva che, ormai da mesi e quasi ogni giorno, si risvegliano o si addormentano con l’acre odore di materiale plastico bruciato. Dopo diverse segnalazioni alle forze dell’ordine e visto il perdurare dei fatti, abbiamo ritenuto opportuno dare loro un aiuto, rendendo noto un problema per ora discusso solo nei social. Vorremmo ricordare che i rifiuti dovrebbero essere conferiti in discarica e non bruciati tanto che, in caso contrario, si è perseguibili penalmente.
Facciamo un appello al senso civico anche a chi, seppur in maniera inconsapevole, accende fuochi per smaltire rifiuti ingombranti che dovrebbero invece essere regolarmente smaltiti. Inoltre, invitiamo coloro che si sentono coinvolti nel disagio a contattarci, poiché sempre su suggerimento delle forze dell’ordine, ci stiamo ora organizzando per un esposto collettivo, per il quale saranno necessari tanto i sottoscrittori, quanto utili informazioni.

CIPRESSI ALTI E SCHIETTI…

…ma pure l’erba, nella Cenerentola Selva!
Condividendo le diverse segnalazioni provenienti dai cittadini, capiamo che lo sfalcio dell’erba e la manutenzione del verde in genere rappresentino delle spese, talvolta improvvise, per un comune. Capiamo che vi siamo anche delle tratte di competenza. Quello che non capiamo sono i motivi della trascuratezza di alcuni luoghi significativi del comune, come ad esempio lo spazio antistante il cimitero di Selva, che anche in questo periodo si presenta in tutta la sua desolazione, e non sono nell’area verde adiacente, ma anche nell’arredo urbano in genere.

CI ABBIAMO VISTO GIUSTO

Pubblichiamo la risposta arrivata sabato dagli uffici comunali, in merito alla nostra segnalazione di un “possibile” restringimento di Via Pastro dopo la riapertura del tratto interessato dai lavori per la SPV.

Ebbene il restringimento c’è e deve essere sistemato subito, indipendentemente dai lavori da ATS.

Ancora una volta i cittadini ci avevano visto giusto e noi ci abbiamo creduto. Siamo felici di aver dato loro voce segnalando in maniera istituzionale il problema.

Ancora una volta, la prova che quando le istituzioni ascoltano e accolgono le istanze dei propri cittadini, le cose vanno meglio.

Ulteriore prova, che questa amministrazione è lontana dai cittadini e che dalle finestre del “palazzo” i problemi non si vedono. Il cantiere di SPV, come tanti altri cantieri, sta arrecando pesanti disagi ai cittadini e molti danni al patrimonio comune. Strade sporche, asfalto dissestato, polvere, cantieri incustoditi, mezzi pesanti che invadono le strade a velocità folle, rumori insopportabili, vibrazioni che fanno impazzire gli animali sono solo alcuni dei problemi che ogni giorno siamo costretti a subire.

In questo caso i cittadini segnalano un restringimento anomalo di Via Pastro, il Sindaco scarica prontamente su ATS, però poi gli uffici corrono al riparo facendo sistemare immediatamente. Ma è così che si amministra un comune?

Grazie a tutti per le segnalazioni, continuate a farcele pervenire. Insieme possiamo cambiare le cose!

 

PASSA LA PEDEMONTANA E SI STRINGE LA STRADA

Dopo diverse segnalazioni pervenuteci nelle ultime settimane da amici concittadini, abbiamo constatato che la riapertura del tratto originale di Via Pastro, deviato per lungo tempo causa lavori della Pedemontana, ha creato un restringimento della carreggiata in località Selva campagna, nei pressi della casetta degli Alpini, accentuato da uno sporgente guardrail. Abbiamo fatto quindi una segnalazione ufficiale della problematica al Sindaco, all’Assessore ai Lavori Pubblici sig. Povelato e al comando della Polizia Locale del Comune di Volpago, inoltrandola per conoscenza anche al Direttore regionale della Struttura Pedemontana Veneta affinchè effettuino le dovute verifiche e si adoperino quanto prima per il ripristino delle opere allo stato antecedente ai lavori, e soprattutto per il ripristino della nostra sicurezza stradale.

Riapertura via Pastro zona SPV (Ord. 36/2019)

ORDINANZA DI RIAPERTURA DEFINITIVA AL TRAFFICO DI TRATTO DI VIA PASTRO IN CORRISPONDENZA DELLA GALLERIA ARTIFICIALE DEL TRACCIATO DELLA NUOVA PEDEMONTANA VENETA AL PUNTO CHILOMETRICO 80+156 -WBSGA3D031


IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO DI POLIZIA LOCALE
VISTA la richiesta pervenuta il 01/04/2019 PROT. 4264 dal CONSORZIO STABILE SIS
SOCIETA’ CONSORTILE PER AZIONI, con sede legale in Torino in via Invorio 24/a quale
Ditta appaltatrice incaricata dei lavori di realizzazione della Super strada a pedaggio
Pedemontana Veneta, Lotto 3 Tratta D, tendente ad ottenere la riapertura della viabilità di
Via Pastro per termine dei lavori di costruzione della galleria artificiale in corrispondenza del
cantiere della nuova PDV PK 80 + 156 opere correlate alla costruzione della superstrada;
VISTA la particolarità dell’intervento nonché della portata dei lavori stessi e che il progetto
della nuova PDV, nel progetto esecutivo approvato con decreto 130 del 23/12/20013 dal
Commissario Delegato, nonché dal sopralluogo eseguito il 02/04/2019 da questo ufficio, i
lavori di infrastruttura del nuovo sedime viario sopra la galleria artificiale della PDV appaiono
ultimati e che in loco è stata apposta la prescritta segnaletica conforme al cds;
PRESO ATTO che le opere di infrastruttura in questione, sono state sottoposte a collaudo
STATICO come da certificato del 27/03/2019 a firma Ing. Tollardo nominato con apposito
decreto Prot.2326 del 16/06/2016, atto di collaudo depositato presso Ufficio Regione Veneto
Area Tutela e Sviluppo del territorio;
VISTA la possibilità di riaprire al traffico ripristinando la normale viabilità sullo stesso sedime
precedente e di regolamentare la circolazione stradale mediante posa di idonea segnaletica
verticale temporanea;
VISTO l’art. 107 e l’art. 50 , del D.Lvo 267 del 18.8.2000 e succ. mod;
VISTO IL Decreto del Sindaco di nomina del Responsabile del Servizio Polizia Locale n. 11
/2018;
VISTO l’art.5, 6 , 7,12, e 21 del Codice della Strada ( D.lvo 285/92 );
D I S P O N E E P R E S C R I V E
LA REVOCA DEL PROVVEDIMENTO DI MODIFICA DELLA VIABILITA’
PRECEDENTEMENTE EMESSO E LA CONTESTUALE RIAPERTURA AL TRAFFICO
DELLA NORMALE VIABILITA’ DI VIA PASTRO IN CORRISPONDENZA DELLA NUOVA
GALLERIA DELLA PDV ALLA CHILOMETRICA 80+156 CON DECORRENZA DAL
GIORNO 05/04/2019.
Sul posto dovrà essere posta idonea e sufficiente segnaletica stradale conforme al cds come
da progetto esecutivo.
La realizzazione del sedime viario dovrà essere conforme al progetto esecutivo approvato e
secondo la regola dell’arte.
Che la manutenzione delle opere saranno regolate da idonea convenzione stipulata tra le
parti Consorzio Stabile SIS e l’amministrazione comunale di Volpago del Montello;
Questa Amministrazione ed i propri dipendenti sono sollevati da eventuali responsabilità o
molestia derivanti da danni a cose o correlati dall’esecuzione delle predette opere in caso le
stesse non siano state eseguite conformi alla regola dell’arte, o difformi dalle opere di
progetto, restando in capo alla ditta esecutrice dei lavori.
Il personale preposto ai Servizi di Polizia Stradale di cui all’art. 12 del C.D.S. è incaricato
dell’esecuzione della presente Ordinanza.
La presente Ordinanza sarà pubblicata all’Albo Pretorio del Comune.
Avverso il presente provvedimento è ammesso ricorso al TAR TRIBUNALE
AMMINISTRATIVO REGIONALE entro 60 giorni dalla pubblicazione.
Avverso il presente provvedimento è ammesso ricorso al MINISTRO DELLE
INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI art.37 cds, entro 60 giorni dalla pubblicazione.
IL RESPONSABILE DELLA POLIZIA LOCALE
V.C. Paolo Gasparetto