Carta per stampanti e fotocopiatori (Det. 403/2018 – € 800,94)

FORNITURA CARTA A4 E A3 PER FOTOCOPIATORI E STAMPANTI – DITTA CIGAINA SRL – IMPEGNO DI SPESA


IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO FINANZIARIO

 

 

VISTA la necessità di provvedere all’acquisto di carta A4 e A3 per fotocopiatori e stampanti degli uffici comunali;

 

VISTO l’art. 1 del D.L. n. 95 del 06/07/2012 convertito in Legge n. 135 del 07/08/2012 nonché l’art. 26 comma 3 della Legge 23.12.1999 n. 488 e dato atto che non risultano attive convenzioni gestite la Consip spa riguardanti tipologie di beni comparabili con quelli oggetto del presente provvedimento;

 

VISTO l’art 1 comma 450 della l. 296/2006 come modificato dall’art. 7 comma 2 del D.L. 52/2012 convertito nella l. 94/2012 e dato atto che il presente acquisto ha per oggetto beni e servizi presenti nel mercato elettronico della pubblica amministrazione (MEPA);

 

DATO ATTO che da una ricerca sul portale del MEPA per il commercio elettronico della Pubblica Amministrazione la ditta che – tenuto conto dei prezzi e delle quantità e qualità richieste necessarie – risulta complessivamente praticare l’offerta economicamente più vantaggiosa è la ditta Cigaina srl con sede in via Lignano 23 33050 Ronchis (UD);  P.I. 02576260307;

 

DATO ATTO che i prezzi offerti per risma dalla ditta Cigaina srl sono i seguenti:

– carta A4 80 g/mq   bianca   € 2,249 i.e. per lotto minimo di 240 risme acquisto verde Ecolabel, PEFC, ECF 100%, ISO 9001-14001;

– carta A3 80 g/mq   bianca   € 4,67 i.e. per risma acquisto verde Ecolabel, PEFC, ECF 100%, ISO 9001-14001;

 

RITENUTO pertanto vantaggioso avvalerci della ditta Cigaina srl per la fornitura di 240 risme di carta A4 e 25 risme di carta A3;

 

DATO ATTO il contratto sarà sottoposto a condizione risolutiva, nei termini di cui al comma 13 del predetto art. 1 del D.L. 95/2012, nel caso di intervenuta disponibilità di convenzioni Consip o di centrali regionali di committenza che prevedano condizioni di maggior vantaggio economico;

 

RICHIAMATI i seguenti atti:

  • deliberazione di Consiglio Comunale n. 77 del 27.12.2017, con la quale è stato approvato il bilancio di previsione per l’anno 2018;
  • la deliberazione di Giunta Comunale n. 3 del 17.01.2018, avente per oggetto l’approvazione del Piano Esecutivo di Gestione anno 2018 e Piano degli Obiettivi;
  • il decreto del Sindaco di nomina del responsabile dell’Area Economico-Finanziaria-Tributi 14 del 29.12.2017;

 

VISTO l’art. 107 del D.Lgs. 18.08.2000 n. 267;

 

ACQUISITI il parere favorevole in ordine alla regolarità tecnica e contabile del Responsabile del Servizio Finanziario, ai sensi dell’art. 147 bis del D.Lgs. 267/2000;

 

DATO ATTO che il presente provvedimento diventa esecutivo con l’apposizione del visto di regolarità contabile attestante la copertura finanziaria;

 

 

 

DETERMINA

 

 

  1. Di affidare alla ditta Cigaina srl con sede in via Lignano, 23 33050 Ronchis (UD); P.I. 02576260307 la fornitura di 240 risme di carta bianca 80 gr. A4 acquisto verde e 25 risme di carta bianca 80 gr. A3, per fotocopiatori e stampanti degli uffici comunali per la somma complessiva di € 800,94 iva inclusa;

 

  1. Di assumere impegno di spesa di € 800,94 alla Missione 1, Programma 3, Titolo 1, 150 “acquisto di libri stampati cancelleria”, del bilancio di previsione 2018/2020 in favore della citata ditta Cigaina srl;

 

  1. di provvedere al pagamento della fattura con scissione dell’Iva con successivo provvedimento di liquidazione;

 

  1. di dare atto che i contratti saranno sottoposti a condizione risolutiva, nei termini di cui al comma 13 del predetto art. 1 del D.L. 95/2012, nel caso di intervenuta disponibilità di convenzioni Consip o di centrali regionali di committenza che prevedano condizioni di maggior vantaggio economico.

 

 

 

F.to Il Responsabile del Servizio

Martin Levis

Diritti di rogito segretario comunale (Det. 393/2018 – € 2062,41)

DIRITTI DI ROGITO SPETTANTI AL SEGRETARIO COMUNALE – IMPEGNO DI SPESA


IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO FINANZIARIO
VISTO l’art.10 del D.L. n.90/2014 come convertito in legge n.114/2014 con cui abrogando l’art. 41
comma 4 della L. 11.07.1980 n. 312 stata ridisegnata la nuova disciplina in materia di ripartizione e
liquidazione dei diritti di rogito inerenti l’attività ex art.97, comma 4, lettera c) del D.Lgs. n.267/2000;
VISTA la sentenza della Corte Costituzionale del 07/04/2016 n.75 che richiamando l’art.10 comma
2 bis del D.L. n.90/2014 convertito con modificazioni dalla legge n.114/2014 ha riconosciuto la
spettanza dei diritti di rogito a tutti i segretari dei Comuni privi di personale con qualifica
dirigenziale indipendentemente dalla fascia professionale di appartenenza (non solo ai segretari di
fascia C);
VISTA la delibera della Corte dei Conti sezione autonomie n. 18/2018 che ha stabilito che “In
riforma del primo principio di diritto espresso nella delibera 21/SEZAUT/2015/QMIG, alla luce della
previsione di cui all’art. 10 comma 2-bis, del D.L. 24 giugno 2014, n. 90, convertito, con
modificazioni dalla legge 11 agosto 2014, n. 114, i diritti di rogito, nei limiti stabiliti dalla legge,
competono ai segretari comunali di fascia C nonché ai Segretari comunali appartenenti alle fasce
professionali A e B, qualora esercitino le loro funzioni presso enti nei quali siano assenti figure
dirigenziali”;
VISTO che ai sensi del citato decreto 90/214 la quota spettante al Segretario Comunale è pari al
100% del riscosso entro il limite di 1/5 dello stipendio in godimento dello stesso;
VISTO il provvedimento del sindaco di Montebelluna n. 18 del 30/07/2018 di affidamento di
incarico di Vice Segretario Generale alla dott.ssa Elena Agostoni Responsabile dell’area
amministrativo-demografica, secondo quanto previsto dall’art. 5 della convenzione tra i comuni di
Montebelluna e Volpago del Montello per il servizio in forma associata della segreteria comunale
nella giornata del 03/08/2018 ed in particolare per la sottoscrizione di un contratto per il Comune di
Volpago del Montello in considerazione dell’assenza del Segretario Generale;
VISTO che in data 03.08.2018 in assenza del Segretario Comunale, è stato rogato dal
Vicesegretario comunale il contratto rep. n. 4202 “appalto del servizio di trasporto scolastico per gli
anni scolastici 2017-2018, 2018-2019 e 2019-2020;
DATO ATTO che per l’atto di cui sopra sono stati introitati diritti di segreteria di cui ai nn. 1,2,3,4,5
e 6 della tabella D allegata alla legge 18.06.1962 n. 604 per € 2.062,41;
RITENUTO di dover provvedere alla liquidazione dei diritti stessi, ai sensi delle vigenti disposizioni,
a favore del Vice Segretario Comunale nella misura del 100% del riscosso, detratti gli oneri riflessi
e nel rispetto dei limiti previsti dall’art. 11 del CCNL 9.5.2006;
AREA ECONOMICO-FINANZIARIA-TRIBUTI n. 393 del 19-10-2018 – pag. 1
RICHIAMATI i seguenti atti:
deliberazione di Consiglio Comunale n. 77 del 27.12.2017, con la quale è  stato approvato il
bilancio di previsione per l’anno 2018;
la deliberazione di Giunta Comunale n. 3 del 17.01.2018, avente per oggetto l’approvazione del
Piano Esecutivo di Gestione anno 2018 e Piano degli Obiettivi;
il decreto del Sindaco di nomina del responsabile dell’Area Economico-Finanziaria-Tributi n. 14
del 29.12.2017;
VISTO l’art. 107 del D.Lgs. 18.08.2000 n. 267;
ACQUISITI il parere favorevole in ordine alla regolarità tecnica e contabile del Responsabile del
Servizio Finanziario, ai sensi dell’art. 147 bis del D.Lgs. 267/2000;
DATO ATTO che il presente provvedimento diventa esecutivo con l’apposizione del visto di
regolarità contabile attestante la copertura finanziaria;
DETERMINA
1.di dare atto che nel mese di agosto 2018 il Comune di Volpago ha riscosso la somma di €
2.062,41 per diritti di rogito spettanti per intero al Segretario Comunale relativi ai seguenti
contratti rogitati:
– rep. n. 4202 “appalto del servizio di trasporto scolastico per gli anni scolastici 2017-2018,
2018-2019 e 2019-2020 ditta Euro tours s.r.l.
2.di impegnare la somma di € 2.062,41 alla missione 1, programma 2, titolo 1, capitolo 68
“segretario com. – dir. rogito e rel.on.c” del Bilancio di Previsione 2018-2020 a favore della
dott.ssa Elena Agostoni quale provento per diritti di segreteria e di rogito riscossi nel mese di
agosto 2018, ai sensi dell’art.10 del D.L. n. 90/2014 come convertito in legge n.114/2014,
3.di dare atto che la somma di € 2.062,41 è da considerarsi al lordo di oneri riflessi e IRAP e che
può essere liquidata in toto in quanto contenuta nel limite di 1/5 dello stipendio in godimento
della dipendente;
F.to Il Responsabile del Servizio
Martin Levis

Servizio tesoreria 2019-2023 – determina a contrarre (Det. 371/2018)

SERVIZIO DI TESORERIA PER IL PERIODO DAL 01.01.2019 AL 31.12.2023 – DETERMINA A CONTRARRE


IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO FINANZIARIO
PREMESSO che il 31.12.2018 scadrà il contratto di gestione del servizio di tesoreria 2014-2018
affidato con determinazione 379 del 03.10.2013;
CONSIDERATO che il 31.12.2018 scadrà la vigente convenzione del servizio di Tesoreria per il
quinquennio 2014-2018 e che è necessario provvedere ad espletare una nuova gara per l’appalto
di tale servizio per il periodo 01.01.2019 al 31.12.2023;
VISTA la deliberazione consiliare n. 25 del 25.06.2018 con la quale è stato approvato lo schema di
convenzione che regolerà i rapporti tra il Tesoriere ed il Comune;
RICHIAMATA la nota prot. 32666 del 17.04.2018 del Coordinatore della Stazione Unica Appaltante
– Area Beni e Servizi, Avv. Carlo Rapicavoli, che precisa le modalità dello svolgimento della
procedura di gara per l’affidamento del servizio di tesoreria dei Comuni aderenti alla Stazione
Unica Appaltante, stabilendo per snellire e semplificare l’attività sia della Stazione Unica Appaltante
che degli operatori economici partecipanti, l’indizione di una procedura aperta sopra soglia
suddivisa in lotti, dove ciascun lotto corrisponderà al servizio relativo ad ogni singolo Comune;
CONSIDERATO CHE:
questo Comune con deliberazione di Consiglio Comunale n. 34 assunta  in data 20.11.2017
ha deliberato l’adesione alla Stazione Unica Appaltante istituita dalla Provincia di Treviso in
esecuzione delle disposizioni di cui all’art. 33 del D.Lgs. 12 aprile 2006, n. 163;
 in esecuzione della delibera consiliare citata, la Convenzione relativa all’istituzione della
Stazione Unica Appaltante tra la Provincia di Treviso e questo Ente, è stata sottoscritta in
forma di scrittura privata in data 29.11.2015;
 alla Stazione Unica Appaltante sono demandate le funzioni strumentali all’individuazione
dell’aggiudicatario provvisorio, dovendo la stessa svolgere tutte le attribuzioni obbligatorie
elencate all’art. 2 della Convenzione;
RITENUTO inoltre di delegare alla Stazione Unica Appaltante le attività di cui all’art. 3 della
Convenzione, lettere d),e), g) e i);
DATO ATTO che, come previsto dall’art. 3 della Convenzione, rimangono comunque in capo al
Comune le attività amministrative e di gestione a rilevanza esterna, ed in particolare
l’aggiudicazione definitiva;
PRESO ATTO che tra le iniziative di acquisto in corso da parte della CONSIP S.p.A., affidataria
dell’assistenza nella pianificazione e nel monitoraggio dei fabbisogni di beni e servizi per conto del
Ministero dell’Economia e delle Finanze e delle altre Pubbliche Amministrazioni di cui all’art. 26
della Legge 23 dicembre 1999, n. 488, non è contemplata la categoria di servizio in oggetto;
AREA ECONOMICO-FINANZIARIA-TRIBUTI n. 371 del 08-10-2018 – pag. 1
DATO ATTO che la categoria “Servizi di Tesoreria e Cassa” è presente sul mercato elettronico
della pubblica amministrazione ma si aderisce all’iniziativa della Stazione Unica Appaltante della
Provincia di Treviso e si procede dunque con procedura aperta suddivisa in lotti;
DATO ATTO che l’art.192 del D.Lgs. n. 267/2000 e s.m.i. e l’art.32, comma 2, del D.Lgs. 50/2016,
dispongono che la stipulazione dei contratti deve essere sempre preceduta da apposita
determinazione del responsabile del procedimento di spesa che indichi: il fine che si intende
perseguire tramite il contratto da concludere, l’oggetto, la forma, le clausole ritenute essenziali, le
modalità di scelta del contraente e le ragioni che motivano la scelta medesima nel rispetto della
vigente normativa;
RITENUTO PERTANTO DI STABILIRE CHE:
è opportuno indire, per il servizio di tesoreria, una procedura aperta, ai sensi  dell’art. 60 del
D.Lgs. n. 50/2016 “Codice dei contratti pubblici di lavori, servizi, forniture e concessioni” per un
importo a base di gara pari ad Euro 30.000,00, IVA esclusa, e con aggiudicazione in base
all’articolo 95, commi 2 del medesimo Decreto, ovvero a favore dell’Operatore Economico che
avrà presentato l’offerta economicamente più vantaggiosa sulla base del miglior rapporto
qualità/prezzo, sulla base dei criteri indicati nel Disciplinare di Gara, Lotto n. 14 – Comune di
Volpago del Montello, per il periodo dal 01.01.2019 al 31.12.2023;
 il contratto per la realizzazione del servizio dovrà essere stipulato in forma di scrittura privata
soggetta a registrazione solo in caso d’uso, ai sensi dell’art.32, comma 14, del D.Lgs. n.
50/2016;
 le clausole essenziali del contratto sono contenute nel bando di gara, nello schema di
convenzione e nel capitolato speciale;
DATO ATTO che per tale servizio non ci sono oneri per la sicurezza per rischi da interferenze;
DATO ATTO che l’Amministrazione Comunale si riserva la facoltà di continuare il servizio oltre la
scadenza per il tempo necessario all’espletamento della procedura di gara secondo le vigenti
disposizioni di legge e, comunque fino al subentro del nuovo gestore, alle stesse condizioni della
concessione in atto come precisato all’art. 2 del Capitolato Speciale d’Appalto;
DATO ATTO che l’Amministrazione Comunale si riserva la facoltà di cui all’art. 106 comma 1 lett. a
del D.Lgs 50/2016 nel limite del 50% in aumento per eventuali ulteriori prestazioni e che l’importo
complessivo presunto dell’affidamento ai sensi dell’art. 35, comma 4 del D.Lgs. 18 aprile 2016, n.
50, comprensivo di tale opzione è di Euro 45.000,00;
RITENUTO di procedere all’aggiudicazione anche in presenza di una sola offerta, purché valida e
ritenuta congrua ad insindacabile giudizio dell’Amministrazione Comunale, con esclusione di
offerte in aumento rispetto al base d’asta, nonché di non procedere all’aggiudicazione, qualunque
sia il numero delle offerte pervenute per ciascun lotto, per rilevanti motivi di interesse pubblico;
DATO Atto che l’Amministrazione si riserva, altresì, la facoltà, a proprio insindacabile giudizio, di
non procedere all’aggiudicazione per irregolarità formali, opportunità, convenienza, ecc., senza che
ciò comporti pretese alcuna da parte dei concorrenti;
DATO Atto che le modalità di svolgimento della gara e le condizioni di esecuzione del successivo
contratto sono definite nei relativi schemi di Bando di Gara, Progetto ai sensi dell’art. 23 del D.Lgs.
n. 50/2016, Schema di Convenzione, Disciplinare di gara (conforme al Bando tipo ANAC n.
1/2017), Capitolato Speciale relativo al lotto n. 14 – Comune di Volpago del Montello e relativi
allegati, che vengono agli atti depositati;
PRESO Atto della peculiarità del servizio riservato a specifici operatori economici nonché
dell’esiguità dell’importo a base di gara al fine di favorire la massima partecipazione alla procedura
si reputa opportuno non richiedere la presentazione della garanzia provvisoria;
AREA ECONOMICO-FINANZIARIA-TRIBUTI n. 371 del 08-10-2018 – pag. 2
DATO Atto che ai sensi dell’art 31 del D. Lgs. 50/2016, e nel rispetto delle Linee Guida Anac n. 3
del 26.10.2016 relative al Responsabile unico del procedimento, il RUP della presente procedura è
Il Responsabile del Servizio Finanziario;
RITENUTO di delegare alla Stazione Unica Appaltante della Provincia di Treviso la pubblicazione
del Bando di gara con le seguenti modalità:
sulla G.U.U.E. (Gazzetta Ufficiale dell’Unione  Europea);
 sulla G.U.R.I. (Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana)
 su due quotidiani nazionali e due quotidiani a diffusione locale;
 sul sito internet e all’Albo pretorio online della Provincia di Treviso – Stazione Unica
Appaltante;
 sul sito internet e all’Albo pretorio online di questo Comune;
 sul sito informatico dell’ A.N.AC. (Autorità Nazionale Anticorruzione);
 sul sito informatico del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti – Servizio Contratti
Pubblici.
DATO ATTO che si procederà, inoltre, successivamente all’avvenuta aggiudicazione, alla
pubblicazione dell’avviso relativo agli appalti aggiudicati di cui all’art. 98 del D.Lgs. n. 50/2016, con
le medesime modalità di cui sopra;
VISTO che con Delibera n. 1300 del 20 dicembre 2017 recante “Attuazione dell’art. 1, commi 65 e
67, della Legge 23 dicembre 2005, n. 266, per l’anno 2018”, l’Autorità Nazionale Anticorruzione ha
stabilito che nel caso di gare suddivise in lotti l’importo complessivo posto a base di gara è da
considerarsi pari alla somma dei valori dei singoli lotti componenti la stessa e ritenuto di delegare
la Stazione Unica Appaltante – Area Beni e Servizi – alla richiesta del CIG e al pagamento del
contributo a favore dell’ANAC;
PRESO Atto che l’offerta è vincolante per l’Operatore Economico, mentre il vincolo contrattuale
sorge per l’Amministrazione Comunale dal momento in cui la Determinazione di aggiudicazione
diviene efficace a seguito dell’esito positivo dei controlli prescritti dall’art. 32, comma 7, del D.Lgs.
n. 50/2016;
RICHIAMATI i seguenti atti:
 deliberazione di Consiglio Comunale n. 77 del 27.12.2017, con la quale è stato approvato il
bilancio di previsione per l’anno 2018;
 la deliberazione di Giunta Comunale n. 3 del 17.01.2018, avente per oggetto l’approvazione
del Piano Esecutivo di Gestione anno 2018 e Piano degli Obiettivi;
 il decreto del Sindaco di nomina del responsabile dell’Area Economico-Finanziaria-Tributi n.
14 del 29.12.2017;
VISTO l’art. 107 del D.Lgs. 18.08.2000 n. 267;
ACQUISITI il parere favorevole in ordine alla regolarità tecnica e contabile del Responsabile del
Servizio Finanziario, ai sensi dell’art. 147 bis del D.Lgs. 267/2000;
DATO ATTO che il presente provvedimento diventa esecutivo con l’apposizione del visto di
regolarità contabile attestante la copertura finanziaria;
DETERMINA
 di indire, per i motivi e con le modalità indicate in premessa, una procedura aperta ai sensi
dell’art. 60 del D.Lgs. 18 aprile 2016, n. 50, per l’affidamento del servizio di tesoreria, per il
periodo dal 01.01.2019 al 31.12.2023;
AREA ECONOMICO-FINANZIARIA-TRIBUTI n. 371 del 08-10-2018 – pag. 3
di dare atto che non ci sono oneri per la sicurezza per i rischi  da interferenze;
 di procedere alla valutazione delle offerte secondo il criterio di cui all’articolo 95, commi 2 del
medesimo Decreto, ovvero a favore dell’Operatore Economico che avrà presentato l’offerta
economicamente più vantaggiosa sulla base del miglior rapporto qualità/prezzo, sulla base dei
criteri indicati nel Disciplinare di Gara, Lotto n. 14 – Comune di Volpago del Montello;
 di dare atto che l’Amministrazione Comunale si riserva la facoltà di continuare il servizio oltre la
scadenza per il tempo necessario all’espletamento della procedura di gara secondo le vigenti
disposizioni di legge e, comunque fino al subentro del nuovo gestore, alle stesse condizioni
della concessione in atto come precisato all’art. 2 del Capitolato Speciale d’Appalto;
 di dare atto che l’Amministrazione Comunale si riserva la facoltà di cui all’art. 106 comma 1 lett.
a del D.Lgs 50/2016 nel limite del 50% in aumento per eventuali ulteriori prestazioni e che
l’importo complessivo presunto dell’affidamento ai sensi dell’art. 35, comma 4 del D.Lgs. 18
aprile 2016, n. 50, comprensivo di tale opzione è di Euro 45.000,00;
 di procedere all’aggiudicazione anche in presenza di una sola offerta per lotto, purché valida e
ritenuta congrua ad insindacabile giudizio dell’Amministrazione Comunale, con esclusione di
offerte in aumento rispetto al base d’asta, nonché di non procedere all’aggiudicazione,
qualunque sia il numero delle offerte pervenute per ciascun lotto, per rilevanti motivi di interesse
pubblico;
 di dare atto che l’Amministrazione si riserva, altresì, la facoltà, a proprio insindacabile giudizio,
di non procedere all’aggiudicazione per irregolarità formali, opportunità, convenienza, ecc.,
senza che ciò comporti pretese alcuna da parte dei concorrenti;
 di approvare gli schemi di Bando di Gara, Progetto ai sensi dell’art. 23 del D.Lgs. n. 50/2016,
Disciplinare di gara (conforme al Bando tipo ANAC n. 1/2017), Capitolato Speciale relativo al
Lotto n. 14 – Comune di Volpago del Montello e relativi allegati, che vengono agli atti depositati;
 di dare atto che si procederà alla stipula del contratto, ai sensi dell’art. 32, comma 14 del D.Lgs.
n. 50/2016, in modalità elettronica secondo le norme vigenti, in forma di scrittura privata
soggetta a registrazione solo in caso d’uso, ai sensi dell’art.32, comma 14, del D.Lgs. n.
50/2016;
 di procedere alle pubblicazioni come specificato in premessa;
 di delegare la Provincia di Treviso alla pubblicazione del Bando di gara con le modalità indicate
in premessa e al pagamento della quota di contributo da versare a favore dell’Autorità Nazionale
Anticorruzione con le modalità ed i termini di cui alla Deliberazione n. 1300 del 20.12.2017,
attuativa – per l’anno 2018 – dell’art. 1, commi 65 e 67 della Legge 23/12/2005, n. 266 rinviando
a successivo atto l’assunzione della spesa per quota pubblicità e contributo;
 di liquidare alla Provincia di Treviso la somma dovuta successivamente alla richiesta della
stessa;
 di dare atto che, ai sensi dell’art 31 del D. Lgs. 50/2016, e nel rispetto delle Linee Guida Anac n.
3 del 26.10.2016 relative al Responsabile unico del procedimento, il RUP della presente
procedura è il Responsabile del Servizio Finanziario rag. Levis Martin;
 di dare atto che il Comune provvederà con successivi atti ad assumere idoneo impegno di
spesa per lo svolgimento del servizio in parola, ad avvenuta aggiudicazione del servizio, sulla
base delle risultanze di gara;
 di dare atto che sul contenuto del presente provvedimento è stato espresso parere tecnico 15.
favorevole in ordine alla regolarità tecnica e contabile del Responsabile del Servizio Finanziario,
ai sensi dell’art. 147 bis del D.Lgs. 267/2000.
F.to Il Responsabile del Servizio
Martin Levis

Cartucce e toner (Det. 357/2018 – € 1070,15)

FORNITURA CARTUCCE E TONER PER STAMPANTI – DITTA FINBUC SRL – IMPEGNO DI SPESA


IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO FINANZIARIO
DATO ATTO che per l’ordinario funzionamento di stampanti e fax, si rende necessario procedere
alla fornitura di toner, cartucce e nastri per le stampanti in uso presso gli uffici comunali;
VISTO l’art. 1 del D.L. n. 95 del 06/07/2012 convertito in Legge n. 135 del 07/08/2012 nonché l’art.
26 comma 3 della Legge 23.12.1999 n. 488 e dato atto che non risultano attive convenzioni gestite
la Consip spa riguardante tipologie di beni e servizi comparabili con quelli oggetto del presente
provvedimento;
VISTO l’art 1 comma 450 della l. 296/2006 come modificato dall’art. 7 comma 2 del D.L. 52/2012
convertito nella l. 94/2012 e dato atto che il presente acquisto ha per oggetto beni e servizi presenti
nel mercato elettronico della pubblica amministrazione (MEPA);
RITENUTO di provvedere – ove tecnicamente possibile – all’acquisto di toner ricostruiti o
compatibili in luogo di quelli originali avendo verificato l’opportunità di ottenere notevoli risparmi di
spesa;
VISTO il comma 270 della legge di stabilità 2016 che modifica l’articolo 1, comma 450, della legge
296/2006 che ha fatto cadere l’obbligo di acquisto tramite strumenti telematici per importi inferiori
ad € 1.000,00;
RITENUTO di procedere all’acquisto di toner e cartucce per stampanti e fax tramite affidamento
diretto ai sensi dell’Art. 36 comma 2 lett a) del D.Lgs. 50/2016 attraverso il MEPA;
DATO ATTO che dall’esame delle offerte presenti sul MEPA, la ditta che – tenuto conto dei prezzi e
delle quantità e qualità richieste necessarie – risulta il prezzo più basso è la ditta Finbuc srl con
sede in via Grotte Portella, 4, 00044 Frascati RM p.i. 08573761007;
RITENUTO di procedere all’affidamento diretto della fornitura di toner e cartucce alla citata ditta al
prezzo di € 877,17 più iva 22% con ordine diretto di acquisto MEPA n. 4480024;
DATO ATTO il contratto sarà sottoposto a condizione risolutiva, nei termini di cui al comma 13 del
predetto art. 1 del D.L. 95/2012, nel caso di intervenuta disponibilità di convenzioni Consip o di
centrali regionali di committenza che prevedano condizioni di maggior vantaggio economico;
RICHIAMATI i seguenti atti:
deliberazione di Consiglio Comunale n. 77 del 27.12.2017, con la quale è  stato approvato il
bilancio di previsione per l’anno 2018;
 la deliberazione di Giunta Comunale n. 3 del 17.01.2018, avente per oggetto l’approvazione del
Piano Esecutivo di Gestione anno 2018 e Piano degli Obiettivi;
 il decreto del Sindaco di nomina del responsabile dell’Area Economico-Finanziaria-Tributi n. 14
del 29.12.2017;
AREA ECONOMICO-FINANZIARIA-TRIBUTI n. 357 del 26-09-2018 – pag. 1
VISTO l’art. 107 del D.Lgs. 18.08.2000 n. 267;
ACQUISITI il parere favorevole in ordine alla regolarità tecnica e contabile del Responsabile del
Servizio Finanziario, ai sensi dell’art. 147 bis del D.Lgs. 267/2000;
DATO ATTO che il presente provvedimento diventa esecutivo con l’apposizione del visto di
regolarità contabile attestante la copertura finanziaria;
DETERMINA
di affidare alla Finbuc srl con sede in via Grotte Portella, 4, 00044 1. Frascati RM p.i.
08573761007, la fornitura attraverso il MEPA di toner e cartucce originali e compatibili per
stampanti e fax per la somma di € 1.070,15 iva 22% inclusa;
2. di impegnare la somma di € 1.070,15 alla missione 1, programma 3, titolo 1, capitolo cap.
150 “acquisto di libri stampati cancelleria”, del bilancio di previsione 2018 in favore della ditta
Finbuc srl di Frascati (RM);
3. di dare atto che la liquidazione della spesa avverrà al ricevimento di regolare fattura;
4. di dare atto che il contratto sarà sottoposto a condizione risolutiva, nei termini di cui al
comma 13 del predetto art. 1 del D.L. 95/2012, nel caso di intervenuta disponibilità di
convenzioni Consip o di centrali regionali di committenza che prevedano condizioni di
maggior vantaggio economico;
F.to Il Responsabile del Servizio
Martin Levis

Convenzione fornitura buoni pasto elettronici (Det. 277/2018 – € 2000)

ADESIONE A CONVENZIONE CONSIP PER FORNITURA BUONI PASTO ELETTRONICI – DITTA EDENRED ITALIA SRL – IMPEGNO DI SPESA


IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO
PREMESSO che:
– con Delibera di Giunta Comunale n. 18 del 14.03.2016 veniva confermato il servizio di mensa
per il personale dipendente attraverso il servizio sostitutivo con buoni pasto, in applicazione degli
artt. 45 e 46 del CCNL 14 settembre 2000;
– l’art 45 del CCNL – Comparto Regioni ed Autonomie locali stipulato in data 14 settembre 2000
(code contrattuali) ha disciplinato il servizio mensa per i dipendenti che prestino attività lavorativa
al mattino con prosecuzione nelle ore pomeridiane, con una pausa non superiore a due ore e
non inferiore a trenta minuti;
– l’articolo 46 del citato CCNL consente, allorquando l’amministrazione non abbia la possibilità di
istituire direttamente il servizio mensa, di attivare buoni pasto sostitutivi del servizio mensa, in
relazione al proprio assetto organizzativa e compatibilmente con le risorse disponibili il cui costo
è uguale alla somma che l’ente sarebbe tenuto a pagare per ogni pasto, ai sensi del comma 4
dell’art. 45;
– con Delibera di Giunta Comunale n. 42 del 09.05.2018 l’Ente ha dato avvio al servizio di mensa
per il personale dipendente attraverso i Ticket Elettronici, in applicazione degli artt. 45 e 46 del
CCNL 14 settembre 2000, confermando gli indirizzi e quanto previsto con la citata Delibera n.
18/2016; ed estendendo la fruizione dei pasti presso esercizi convenzionati con la ditta
aggiudicataria dei Ticket Elettronici anche al di fuori del territorio comunale;
VISTO l’art. 1 del D. L. 95/2012 convertito in Legge 137/2012, nonché l’art 26 comma 3 della
Legge 488/1999 e dato atto che il presente approvvigionamento viene effettuato attraverso
convenzione Consip, la cui ditta aggiudicatrice è la ditta Edenred Italia srl che offre uno sconto
del 20,75% sul valore nominale di ciascun buono con fatturazione alla rendicontazione;
VISTA la Legge n. 296 del 27.12.2006 ed in particolare l’articolo 1 commi 449 e 450 in relazione
ai quali le pubbliche amministrazioni di cui all’art. 1 del D.Lgs. n. 165/2001 possono avvalersi di
convenzioni Consip, ovvero ne utilizzano i parametri di prezzo-qualità come limiti massimi per la
stipulazione dei contratti e comunque sono tenute a fare ricorso al mercato elettronico della
pubblica amministrazione;
RITENUTO di aderire alla convenzione Consip del bando Buoni pasto elettronici 1 per il Lotto 2
comprendete il Veneto, per la fornitura del servizio sostitutivo di mensa, mediante buoni pasto
elettronici;
RITENUTO di provvedere alla fornitura di n. 5760 buoni pasto elettronici dal valore nominale di €
6,33 ciascuno dalla ditta Edenred Italia srl di Milano P.I. 09429840151 per la durata di 3 anni;
DATO atto che l’approvvigionamento dei ticket avviene mediante ricarica da effettuare sulle
AREA ECONOMICO-FINANZIARIA-TRIBUTI n. 277 del 20-07-2018 – pag. 1
tessere elettroniche attraverso periodiche richieste di approvvigionamento da effettuarsi sulla
piattaforma acquistinretepa e che il pagamento avviene dopo l’emissione di fattura elettronica
che riepiloga i ticket effettivamente utilizzati dai dipendenti previo riscontro da parte dell’Ente,
ACQUISITO il CIG derivato n. ZA82447129;
RITENUTO OPPORTUNO pertanto di impegnare la somma presunta di euro 2.000,00 per l’anno
2018 al capitolo 334 “Servizio mensa dipendenti” per l’acquisto di buoni elettronici da
consegnare ai dipendenti comunali che effettuano i rientri pomeridiani in favore della Ditta
Edenred Italia srl con sede in via G.B. Pirelli 18 20124 Milano P.I. 09429840151;
VISTE le Linee Guida n. 4, di attuazione del D.Lgs. 18 aprile 2016, n. 50, recanti “Procedure per
l’affidamento dei contratti pubblici di importo inferiore alle soglie di rilevanza comunitaria, indagini
di mercato e formazione e gestione degli elenchi di operatori economici” approvato dal Consiglio
dell’Autorità con Delibera n. 1097 del 26 ottobre 2016;
VISTA la Legge 13 agosto 2010 n. 136 e successive modificazioni e integrazioni con la quale
sono state dettate le disposizioni in merito alla tracciabilità finanziaria, ed in particolare l’articolo
3;
RICHIAMATA altresì la deliberazione dell’Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC) n. 556 del
31.05.2017 sulla tracciabilità dei flussi finanziari;
RICHIAMATI i seguenti atti:
deliberazione di Consiglio Comunale n. 77 del 27.12.2017, con la quale è  stato approvato il
bilancio di previsione per l’anno 2018;
 la deliberazione di Giunta Comunale n. 3 del 17.01.2018, avente per oggetto l’approvazione
del Piano Esecutivo di Gestione anno 2018 e Piano degli Obiettivi;
 il decreto del Sindaco di nomina del responsabile dell’Area Economico-Finanziaria-Tributi n.
14 del 29.12.2017;
VISTO l’art. 107 del D.Lgs. 18.08.2000 n. 267;
ACQUISITI il parere favorevole in ordine alla regolarità tecnica e contabile del Responsabile del
Servizio Finanziario, ai sensi dell’art. 147 bis del D.Lgs. 267/2000;
DATO ATTO che il presente provvedimento diventa esecutivo con l’apposizione del visto di
regolarità contabile attestante la copertura finanziaria;
DETERMINA
1.di affidare il servizio sostitutivo di mensa mediante buoni pasto elettronici alla Ditta Edenred
Italia srl con sede in via G.B. Pirelli 18 20124 Milano P.I. 09429840151 mediante adesione
alla convenzione Consip BPE1 Lotto 2 per il nord est;
2.di assumere un impegno di spesa presunto per l’anno 2018 di € 2.000,00 alla Missione 1
Programma 10 Titolo 1 al capitolo 334 “Servizio Mensa Dipendenti” del bilancio 2018/2020
per l’acquisto tramite ordine diretto di acquisto sul MEPA di buoni pasto elettronici del valore
nominale di € 6,33 dalla ditta Edenred Italia srl aggiudicatrice della suddetta gara Consip
(BPE1 – lotto 2);
3.di dare atto che l’affidamento del servizio è regolato dalle condizioni previste dalla
Convenzione per la fornitura del servizio sostitutivo di mensa mediante buoni pasto elettronici
per le p.a. ed. 1, ai sensi dell’articolo 26, legge 23 dicembre 1999 n. 488 e s.m.i. e
dell’articolo 58, legge 23 dicembre 2000 n. 388, valore nominale del buono di euro 6,33
sconto praticato 20,75%;
AREA ECONOMICO-FINANZIARIA-TRIBUTI n. 277 del 20-07-2018 – pag. 2
di dare atto che il codice CIG derivato relativo alla presente fornitura 4. è il seguente:
ZA82447129, la Ditta dovrà riportare il suddetto nella fattura il numero di Codice Identificativo
di Gara (CIG);
5.di provvedere alla liquidazione di quanto dovuto su presentazione di regolare fattura alla
rendicontazione;
6.di dare atto che il presente atto diventa esecutivo con l’apposizione del visto di regolarità
contabile attestante la copertura finanziaria del Responsabile dell’Area Economico
Finanziaria, in conformità al D. Lgs. n. 267 del 18.08.2000 e successive modificazioni.
F.to Il Responsabile del Servizio
Martin Levis