Convenzione per politiche giovanili area montebellunese (Del. CC 67/2018)

APPROVAZIONE CONVENZIONE PER L’ATTUAZIONE DELLE POLITICHE GIOVANILI NELL’AREA MONTEBELLUNESE 2019-2021


IL CONSIGLIO COMUNALE
PREMESSO CHE:
il Comune di Volpago del Montello, nel 2014, ha aderito alla  convenzione già in
essere tra i Comuni di Montebelluna, Cornuda, Crocetta del Montello, Giavera del Montello, Maser,
Pederobba e Trevignano fin dal 2007, di durata triennale, per l’attuazione delle politiche giovanili
nell’Area Montebellunese denominato “Progetto Area Montebellunese”;
 la Convenzione in corso scade nel mese di maggio 2019;
 le Amministrazioni coinvolte, attualmente rappresentate dai Comuni di
Montebelluna, Cornuda, Crocetta del Montello, Giavera del Montello, Maser, Pederobba,
Trevignano e Volpago del Montello, hanno espresso la volontà di continuare la collaborazione per
le politiche giovanili di Area;
CONSIDERATO che l’équipe tecnica e l’èquipe politica, composte dai rappresentanti dei
Comuni aderenti all’Area, hanno ritenuto, in sede di rinnovo della convenzione, di apportare delle
modifiche al testo della stessa per meglio definire le finalità dell’accordo, senza apportare
variazioni all’impegno economico di ciascun Ente;
CONSIDERATO inoltre che le èquipe di Area hanno ritenuto di continuare l’esperienza
riconfermando il ruolo di capofila al Comune di Montebelluna, prevedendo peraltro che, in accordo
tra le parti, per singoli progetti ove può risultare funzionale, un altro Comune dell’area potrà
svolgere il ruolo di titolare e referente del progetto;
VISTO lo schema di convenzione redatto dall’èquipe tecnico-politica per l’attuazione delle
Politiche Giovanili nell’Area Montebellunese per il periodo 2019-2021 allegato sub A) alla
presente deliberazione per farne parte integrante e sostanziale, che definisce le finalità,
l’organizzazione e la struttura, i rapporti economici e le modalità di nuove adesione e di eventuali
recessi;
PRESO ATTO che la quota di adesione del Comune di Volpago del Montello ammonta a €
2.800,00 e che detta spesa, per l’anno 2019, sarà prevista al cap. 1.417 del bilancio di previsione
per l’anno 2019 e le quote successive troveranno copertura nelle corrispondenti annualità 2020 e
2021 del bilancio pluriennale;
PRESO ATTO che l’art. 4 della citata convenzione dispone che “Il Comune capofila
assume direttamente a proprio carico i finanziamenti in entrata e sostiene le spese necessarie per
la realizzazione di tutte le iniziative di Area previste nel Progetto Area Montebellunese elaborato a
seguito della presente convenzione. La ripartizione dei finanziamenti previsti per finanziare le
relative spese è definita in base alle percentuali della suddivisione delle quote, come definito nella
tabella A, allegata alla presente convenzione. I Comuni si impegnano a versare al Comune capofila
la propria quota come da tabella A entro un mese dall’approvazione di ciascun bilancio e
comunque entro il 30 giugno dell’esercizio in corso”;
RICHIAMATI l’art. 42 del D.Lgs n. 267 del 18/08/2000;
VISTO lo Statuto comunale ed il regolamento per il funzionamento del Consiglio comunale;
ACQUISITI i pareri favorevoli in ordine alla regolarità tecnica e regolarità contabile, resi ai
sensi dell’art. 49 del D.Lgs 267/2000;
PRESO ATTO degli interventi dei Consiglieri, riportati come segue:
DELIBERA DI CONSIGLIO n. 67 del 20-12-2018 Pag. n.2 COMUNE DI VOLPAGO DEL MONTELLO
ASSESSORE BERTUOLA MANUELA. La convenzione per l’attuazione delle politiche giovanili
non è una novità, essendo una convenzione che è presente a Volpago del Montello da qualche
anno. La rinnoviamo anticipatamente perché il prossimo anno alcuni Comuni che partecipano
andranno al voto e pertanto si è pensato bene di rinnovare in modo da avere l’adesione di tutti. Vi
leggo due righe del progetto. Il progetto area Montebelluna ha coinvolto in un network i Comuni del
Montebellunese con l’ambizione di creare interventi di politiche giovanili che andassero al di là dei
singoli confini comunali per guardare al territorio più ampio. Questo ha permesso di creare
progettualità innovative e di intercettare importanti contributi. Il focus degli interventi nel corso degli
anni è sempre stato focalizzato alla promozione della partecipazione dei giovani e
all’accompagnamento all’autonomia, alla realizzazione di interventi educativi, di prevenzione ai
comportamenti a rischio e in fine alla promozione di politiche attive nel lavoro. Oggi l’area
Montebellunese è costituita da otto Comuni in rete: Montebelluna, Cornuda, Crocetta del Montello,
Giavera del Montello, Maser, Pederobba, Trevignano e Volpago del Montello ed è unita in
convenzione triennale (scadenza anticipata 31-12). Dal 2016 grazie ai contributi comunali e a quelli
regionali ricevuti, i Comuni dell’Area Montebellunese portano avanti tre diversi progetti innovativi
legati a tematiche specifiche: prevenzione al disagio e all’abbandono scolastico, chiamato
“Progetto Drop out”, orientamento per i giovani nella scelta del loro futuro lavoro, chiamato
“Progetto Azienda aperta”, incrocio domanda/offerta di lavoro per favorire l’occupazione, chiamato
“Progetto Radar”. Ogni progetto è in collaborazione con istituiti scolastici, con aziende locali, con
enti di categoria e Centri per l’Impiego. Il Comune di Volpago del Montello partecipa con 2.800 €
che sono già contabilizzati nell’anno.
CONSIGLIERA PASTRO ANNA. I progetti di cui parlava stanno avendo esisto positivo nel senso
che c’è partecipazione? I giovani si trovano bene o ci sono cambiamenti come l’ultimo di cui
parlava che riguarda l’occupazione giovanile?
ASSESSORE BERTUOLA MANUELA. Per l’occupazione giovanile c’è molto afflusso. Qui si
aiutano i ragazzi a redigere il curriculum, per esempio, e si mettono in contatto con le aziende. C’è
una bella partecipazione anche da parte delle aziende del posto. E sì, direi che questa è un’azione
che va bene. L’unica cosa nella quale cerchiamo di essere più attenti è che vi è un po’ di
dispersione scolastica su qualche istituto e allora si cerca di captare subito quei giovani che hanno
maggiori difficoltà per non perderli.
CONSIGLIERA PASTRO ANNA. Ed è fatto in collaborazione con la scuola?
ASSESSORE BERTUOLA MANUELA. Sì, per esempio il progetto “Drop out” che è in
collaborazione con l’istituto Einaudi-Scarpa. Vi sono poi altri istituti scolastici come l’istituto
Veronese e poi vi sono altri istituti a Castelfranco e anche a Valdobbiadene. Montebelluna hanno
proprio dato il netto no, ad esempio il liceo Levi per dire.
SINDACO. Metto ai voti il punto n. 14.
Il Sindaco, preso atto che non vi sono ulteriori richieste di intervento, pone in votazione la proposta
di deliberazione ad oggetto “Approvazione convenzione per l’attuazione delle politiche giovanili
nell’area Montebellunese 2019-2021” posta al punto 14 all’ordine del giorno.
Con votazione espressa in forma palese, che si chiude con il seguente risultato:
Presenti: – n. 15
– Astenuti: n. 0
– Votanti: n. 15
– Voti favorevoli: n. 15
– Voti contrari: n. 0
DELIBERA
DELIBERA DI CONSIGLIO n. 67 del 20-12-2018 Pag. n.3 COMUNE DI VOLPAGO DEL MONTELLO
1) DI APPROVARE, per le motivazioni citate in premessa, la bozza di convenzione, triennio
2019-2021, per l’attuazione delle politiche giovanili nell’Area Montebellunese, allegato sub A) al
presente provvedimento;
2) DI PRENDERE ATTO che:
il Comune di Montebelluna è stato individuato, anche per il prossimo  triennio, quale
capofila dell’Area Montebellunese, per le politiche di cui al punto 1);
 il Comune capofila assume direttamente a proprio carico i finanziamenti in entrata e
le spese necessarie per la realizzazione di tutte le iniziative di Area Montebellunese
e la ripartizione dei finanziamenti e delle spese è definita in base alle percentuali
della suddivisione delle quote, come definito nella tabella riportata in calce alla
convenzione allegata;
 i costi e gli obblighi derivanti al Comune di Volpago del Montello dalla convenzione
oggetto della presente deliberazione, troveranno adeguata copertura finanziaria nel
Bilancio di esercizio 2019 al cap. 1.417 per un importo di € 2.800,00 e le quote
successive troveranno copertura nelle corrispondenti annualità 2020 e 2021 del
bilancio pluriennale;
3) DI PRECISARE che con la sottoscrizione della convenzione di cui alla presente deliberazione è
revocata quella attualmente in vigore;
3) DI DEMANDARE al Responsabile dell’Area Servizi Sociali l’adozione degli atti conseguenti.
Infine, su proposta del Sindaco, in esito alla seguente votazione espressa in forma palese:
– Presenti: n. 15
– Astenuti: n. 0
– Votanti: n. 15
– Voti favorevoli: n. 15
– Voti contrari: n. 0
DELIBERA,
al fine di consentire la tempestiva sottoscrizione della convenzione di cui trattasi, di dichiarare la
presente deliberazione immediatamente eseguibile, ai sensi e per gli effetti di cui all’art. 134,
comma 4, del D.Lgs n. 267 del 18/08/2000.

Rassegna stampa dell’8 dicembre 2018

Volpago: nuovo assessore al bilancio, iniziativa “Azienda aperta”, tavolo di coordinamento sui giovani, chiusura della Mostra dei vini, razionalizzazione spese, spettacolo teatrale a Venegazzù.
Asco, banche, libro sul Montello, staccionata lungo lo stradone, prosecco e candidatura Unesco, inchiesta sui rifiuti, Superstrada Pedemontana.

vedi articoli Continue Reading →

Avviso deposito regolamenti tavolo educativo ed entrate

Art. 75 Statuto Comunale. Avviso di deposito schemi di regolamento.


Ai sensi dell’art. 75, comma 3, dello Statuto comunale, che testualmente dispone: “ Prima della loro approvazione gli schemi di regolamento sono depositati presso la segreteria comunale al fine di favorire la partecipazione dei cittadini alla loro formazione e di consentire agli interessati la presentazione di osservazioni e di memorie in merito”, si provvede al deposito dei sotto indicati schemi di regolamento presso l’ufficio segreteria per quindici giorni, a partire dalla data odierna fino al 19 dicembre 2018:

 

  1. Regolamento di istituzione e funzionamento del tavolo di coordinamento comunità – scuola – famiglia (Regolamento tavolo comunità-scuola-famiglia);
  2. Modifica dell’art. 9 del Regolamento delle entrate approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 3 del 25/02/2004 (Regolamento entrate modifica art 9).

Il Responsabile dell’Area

Amministrativo – Demografica

Elena Agostoni