Approvazione progetto rendiconto gestione 2018 (Del. GC 36/2019)

APPROVAZIONE SCHEMA DI RENDICONTO DI GESTIONE ESERCIZIO 2018 E RELAZIONE SULLA GESTIONE DELLA GIUNTA COMUNALE.


LA GIUNTA COMUNALE
Premesso che:
la Giunta Comunale è tenuta a predisporre, ai sensi del vigente regolamento  di contabilità,
lo schema di rendiconto della gestione, corredato della relazione illustrativa di cui all’art.
151, comma 6, del t.u. sull’ordinamento degli enti locali approvato con d.lgs. 18 agosto
2000, n. 267, integrato dall’art. 11 comma 4 del d.lgs. 23.06.2011 n. 118, per sottoporlo
all’esame dell’organo di revisione ed alla successiva approvazione da parte del Consiglio
comunale;
 la legge 189 del 2008 art. 2 quater, comma 6 prevede che la data di approvazione del
rendiconto sia anticipata al 30 aprile modificando di fatto quanto previsto all’art. 151 comma
7 del D.lgs. 267/2000;
 il Tesoriere comunale in ottemperanza al disposto dell’art. 226 del t.u. sull’ordinamento
degli enti locali approvato con d.lgs. 18 agosto 2000, n. 267, ha reso il proprio conto per
l’esercizio 2018;
DATO ATTO che il rendiconto della gestione 2017 è stato approvato con deliberazione del
Consiglio comunale n. 18 in data 24.04.2018, esecutiva ai sensi della legge;
VISTO che con Delibera di Consiglio Comunale n. 77 del 27.12.2017 di approvazione del Bilancio
di previsione 2018 e relativi allegati, venivano adottati gli schemi di bilancio, ai sensi dell’art. 11 c.
12 del d.lgs. 126/2014, e d.lgs 118/2011;
DATO CHE il rendiconto della gestione è stato redatto in conformità agli art. 63 e 74 del d.lgs. 118
del 2011 coordinato con il d.lgs 126 del 2014;
RICORDATO che con Deliberazione di Giunta Comunale n. 23 del 27.02.2019 si è provveduto al
riaccertamento ordinario dei residui attivi e passivi di parte corrente e di parte capitale ai sensi
dell’art. 3, comma 7 del d.lgs. 118/2011, corretto-integrato dal d.lgs. 126/2014;
DATO ATTO che la relazione della Giunta comunale è stata redatta in ottemperanza all’art. 11,
comma 4 e comma 6, del d.lgs. 118 del 2011;
RITENUTO pertanto che per le ragioni esposte nella relazione al rendiconto della gestione e come
risultante dalla delibera di Giunta Comunale 23 del 27.02.19 si debba procedere all’eliminazione
dei residui attivi degli esercizi 2017 e precedenti per un totale di € 16.798,17 e all’eliminazione dei
residui passivi per € 20.130,88 mentre le economie da fpv ammontano a € 4.018,28;
DATO ATTO che Il fondo crediti di dubbia esigibilità ammonta a euro 190.000,00 ed è relativo ad
accertamenti di entrate da sanzioni codice della strada e accertamenti tributari iscritte a bilancio
come risultante dal prospetto allegato al rendiconto;
VISTO il D.L. 95/2012 all’art. 6 comma 4, il quale dispone che: “A decorrere dall’esercizio
finanziario 2012, i Comuni e le Province allegano al rendiconto della gestione una nota informativa
contenente la verifica dei crediti e debiti reciproci tra l’Ente e le società partecipate. La predetta
nota, asseverata dai rispettivi organi di revisione, evidenzia analiticamente eventuali discordanze e
ne fornisce la motivazione; in tal caso il Comune o la Provincia adottano senza indugio, e
comunque non oltre il termine dell’esercizio finanziario in corso, i provvedimenti necessari ai fini
della riconciliazione delle partite debitorie e creditorie;
VISTI il DL 138 del 13 agosto 2011 e il decreto Ministero dell’Interno 23 gennaio 2012 che all’art. 2
prevede che venga allegato al rendiconto di gestione un prospetto che elenca le spese di
rappresentanza sostenute in ciascun esercizio finanziario, da inviare alla competente sezione
Documento informatico firmato digitalmente ai sensi del D.Lgs 82/2005 s.m.i. e norme collegate, il quale sostituisce il documento cartaceo e la firma autografa
DELIBERA DI GIUNTA n. 36 del 27-03-2019 Pag. n. 2 COMUNE DI VOLPAGO DEL MONTELLO
regionale della Corte dei Conti entro dieci giorni dall’approvazione del rendiconto e pubblicato sul
sito dell’ente;
PRESO ATTO dei pareri formulati sulla proposta di deliberazione in oggetto ai sensi e per gli effetti
dell’art. 49 del t.u. sull’ordinamento degli enti locali approvato con il TUEL n.267/2000 e che il
responsabile del servizio finanziario ha espresso il parere che di seguito integralmente si riporta:
“ai sensi e per gli effetti dell’art. 49 del t.u. sull’ordinamento degli enti locali approvato con d.lgs. 18
agosto 2000, n. 267, si esprime parere favorevole in ordine alla regolarità tecnico – amministrativa
e contabile della proposta di deliberazione indicata in oggetto dando atto inoltre del rispetto dei
vincoli di finanza pubblica per l’anno 2018, del rispetto dei limiti sulla spesa del personale, e
dell’insussistenza di debiti fuori bilancio”;
CON VOTI unanimi favorevoli, espressi nelle forme di legge.
DELIBERA
di approvare lo schema di rendiconto della gestione del Comune relativo 1) all’esercizio 2018
allegato Sub A) comprendente il conto del bilancio, il conto economico, lo stato patrimoniale
e la relazione della Giunta Comunale allegato sub B) di cui all’art. 151, comma 6, del t.u.
sull’ordinamento degli enti locali approvato con d. lgs. 267/2000 integrato e modificato dal
d.lgs. 118 del 2011 che vengono uniti alla presente per farne parte integrante e sostanziale;
2) di prendere atto delle operazioni di riaccertamento ordinario dei residui attivi e passivi,
previa revisione delle ragioni del mantenimento in tutto o in parte degli stessi, effettuate con
atto della Giunta Comunale n. 23 in data 27.02.2019;
3)di approvare l’eliminazione dei residui attivi degli esercizi 2017 e precedenti come da
elenco allegato alla delibera di Giunta 23/2019, per l’ammontare di Euro 16.798,17;
4)di approvare l’eliminazione dei residui passivi degli esercizi 2016 e precedenti per
l’ammontare di Euro 20.130,88 come da elenco allegato alla delibera di Giunta Comunale
23/2019;
5)di dare atto, pertanto, che le risultanze finali dei residui attivi e passivi che si tramandano
all’esercizio 2018 ammontano, rispettivamente, a Euro 2.664.449,43 e a Euro 1.351.308,73;
6)di dare atto che in sede di rendiconto viene accantonata a fondo crediti di dubbia esigibilità
la somma di € 190.000,00 ed è relativa ad accertamenti di entrate da sanzioni codice della
strada e accertamenti tributari iscritte a bilancio;
7)di dare atto che il conto del bilancio del Comune, sulla base del conto reso dal tesoriere,
relativo all’esercizio finanziario 2018, chiude con una cassa pari a euro 2.838.495,24 e si
concretizza nelle seguenti risultanze finali:

 

vedi allegati >> DEL-G-2019-036-mar-27 – Approvazione progetto rendiconto gestione 2018

DEL-G-2019-036-mar-27 – Approvazione progetto rendiconto gestione 2018 – all A

DEL-G-2019-036-mar-27 – Approvazione progetto rendiconto gestione 2018 – all B

Ratifica variazione bilancio 2019-2021 (Del. CC 5/2019)

Oggetto: RATIFICA VARIAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE 2019 – 2021, DI CUI ALLA DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE N. 12 DEL 30.01.2019


Esce la Consigliera Sartor Laura.
Sono presenti il Sindaco e n. 15 Consiglieri Comunali (Povelato, Bertuola, Pedron, Rigatti,
Martimbianco, Baù, Zanatta, Venturin, Cappellari, Volpato, Martignago, Grosso, Pastro, Modini,
Calcagnotto).
IL CONSIGLIO COMUNALE
Visti il Documento Unico di Programmazione 2019 – 2021 approvato con Deliberazione di
Consiglio Comunale n. 65 del 20.12.2018, ed il Bilancio di Previsione 2019 – 2021 approvato con
deliberazione del Consiglio Comunale n. 66 del 20.12.2018, esecutive a termini di legge;
Vista e richiamata la delibera di Giunta Comunale n. 12 del 30 gennaio 2019, dichiarata
immediatamente eseguibile, ad oggetto una variazione al bilancio di previsione per l’esercizio
finanziario 2019, adottata d’urgenza ai sensi dell’art. 175 comma 4 del Tuel enti locali D.lgs. N.
267/2000;
Ravvisata la necessità di ratificare il suddetto atto deliberativo, ex art. 175 – 4° comma D.lgs.
267/200, dando atto che tale ratifica avviene entro i 60 giorni dalla avvenuta adozione in sede di
Giunta;
Verificato il permanere degli equilibri di bilancio, sulla base dei principi dettati dall’ordinamento
finanziario e contabile ed in particolare dagli artt. 162, comma 6 e 193 del D.lgs. n. 267/2000
nonché degli equilibri inerenti i vincoli di finanza pubblica.
Richiamato il parere dell’organo di revisione economico-finanziaria, espresso ai sensi dell’art. 239,
comma 1, lettera b) del d.Lgs. n. 267/2000;
Rilevata la regolarità della procedura seguita ed il rispetto del termine di decadenza per la
prescritta ratifica, così come disposto dall’art. 175, comma 4, del d.Lgs. n. 267/2000;
Acquisiti i pareri favorevoli del responsabile del Servizio finanziario in ordine alla regolarità tecnica
e contabile espressi ai sensi dell’art. 49 del D.Lgs. 267/2000;
PRESO ATTO degli interventi dei Consiglieri, riportati come segue:
ASSESSORE PEDRON MONICA. È semplicemente la ratifica di una deliberazione di Giunta
comunale che era stata fatta il 30 gennaio 2019 che prevedeva in via principale l’aggiunta di un
contributo ministeriale (principalmente è quello) di 100.000 € che ci è stato dato per sicurezza
stradale, edifici pubblici, patrimonio comunale, eccetera e quindi c’è stata l’urgenza di inserirlo
immediatamente come variazione perché l’inizio dei lavori per questo contributo è previsto entro il
15 maggio 2019 e pertanto bisognava prevedere immediatamente la variazione. Oltre a questo, ci
sono 25.000 € in più per un’alienazione di un diritto di superficie in area PEEP e alcuni
trasferimenti da parte dell’ATS per ristori di quote pregresse per 60.000 €. Queste entrate
finanzieranno varie spese tra cui la pulizia della ex polveriera (quindi la pulizia che è stata fatta in
questi giorni relativa alla manutenzione delle strade più che altro), alcune spese di progettazione
(altri 10.000 €), altre sistemazioni strade e dovrebbero consistere in alcuni accorgimenti soprattutto
in via Carizzade dove c’era un problema di allagamento quando ci sono forti piogge, manutenzioni
straordinaria strade e asfaltature varie, sistemazione arredo urbano per 5.000 € e il grosso (quindi
la parte principale che si collega al contributo) che è l’adeguamento dell’impianto di illuminazione
pubblica con maggiore sicurezza nelle strade per 130.000 € per la sistemazione di vari punti per
l’illuminazione pubblica.
CONSIGLIERA PASTRO ANNA. Sono già state scelte le strade e i punti di illuminazione che
saranno sistemati?
CONSIGLIERE MODINI LUCIO. Scusate: questa deliberazione è solo per adeguare il contributo
che deve arrivare, cioè per…
DELIBERA DI CONSIGLIO n. 5 del 14-03-2019 Pag. n.2 COMUNE DI VOLPAGO DEL MONTELLO
SINDACO. Questo contributo deve essere impegnato entro il 15 maggio: cose folli. È stato dato da
poco con la Finanziaria e quindi con tempi strettissimi. Sapete con tutte le problematiche che sono
legate ad appalti, gare, progettazioni e quant’altro: pretendere una cosa del genere è una cosa un
po’ folle anche da parte… va bene, però purtroppo… quindi abbiamo dovuto fare una variazione di
Giunta comunale in maniera da farla velocissima per potere affidare la progettazione e quant’altro,
altrimenti non arrivavamo sicuramente entro quella data. Con questa sono ratificati i 100.000 € e
poi ci sono gli altri due introiti di cui parlava prima l’Assessore; poi quando tratteremo il punto n. 3
(opere pubbliche) vedremo come sono – viceversa – impegnati. Mettiamo ai voti.
Il Sindaco, preso atto che non vi sono ulteriori richieste di intervento, pone in votazione la proposta
di delibera ad oggetto “Ratifica variazione al bilancio di previsione 2019-2021 di cui alla
Deliberazione di Giunta comunale n. 12 del 30-01-2019” posta al punto n. 2 all’O.d.G.
Visto il seguente esito della votazione eseguita in forma palese:
– Presenti: n. 16
– Astenuti: n. 2 (Grosso, Pastro)
– Votanti: n. 14
– Favorevoli: 14
– Contrari: 0=
DELIBERA
1.di ratificare, a norma dell’art. 175 comma 4 e 42 comma 4 del TUEL enti locali D.lgs. N.
267/2000, la variazione al bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2019, assunta
con deliberazione di Giunta Comunale n. 12 del 30.01.2019 in premessa citata.
2.di dare atto che il bilancio di previsione 2019, a seguito delle variazione di cui sopra,
rispetta i vincoli posti dalle regole di finanza pubblica.
infine,
Su proposta del Sindaco, in esito alla seguente votazione espressa in forma palese:
– Presenti: n. 16
– Astenuti: n. 2 (Grosso, Pastro)
– Votanti: n. 14
– Favorevoli: 14
– Contrari: 0=
DELIBERA
di dichiarare la presente deliberazione immediatamente eseguibile, ai sensi dell’art. 134, comma 4,
del D.Lgs. 267/2000, per poter dare seguito tempestivamente ai successivi atti e adempimenti.

Variazione cassa bilancio (Del. GC 26/2019)

VARIAZIONE DI CASSA A SEGUITO DEL RIACCERTAMENTO ORDINARIO DEI RESIDUI.


LA GIUNTA COMUNALE
Premesso che il Consiglio Comunale con deliberazione n. 66 del 20/12/2018, resa
immediatamente eseguibile, ha approvato il bilancio di previsione esercizio 2019/2021 ed allegati;
Atteso che, con deliberazione n. 3 del 16/01/2019, la Giunta Comunale ha approvato il Piano
Esecutivo di gestione relativo al triennio 2019 – 2021, assegnando, tra l’altro, ad ogni singolo
Responsabile di Servizio gli obiettivi di gestione unitamente alle risorse finanziarie, umane e
strumentali;
Visto che la Giunta Comunale con delibera n. 23 del 27.02.2019, dichiarata immediatamente
eseguibile, ha provveduto ad approvare il riaccertamento ordinario dei residui alla data del
01.01.2019;
Considerato che a seguito di tale deliberazione risulta necessario adeguare gli stanziamenti di
cassa rispetto alle previsioni in conto competenza e in conto residui, così come riportato nel
prospetto allegato A;
Dato atto che, ai sensi dell’art. 175 comma 5 bis lett. D del D.Lgs. 267/2000, le variazioni agli
stanziamenti di cassa sono effettuate dalla Giunta;
Visto il T.U.E.L. approvato con D. L.gs. 267/2000;
Visto il vigente regolamento di contabilità;
Visto altresì il D.Lgs. 118 del 23/06/2011 ad oggetto “Disposizioni in materia di armonizzazione dei
sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni, degli Enti Locali e dei loro organismi, a
norma degli articoli 1 e 2 delle Legge 05/05/2009 n. 42” così come modificato dal D.Lgs. 126 del
10/08/2014;
Visti i pareri formulati sulla proposta di deliberazione in questione, ai sensi e per gli effetti dell’art.
49 del D.Lgs.18/08/2000 n. 267, dal responsabile dell’Area Economico Finanziaria Tributi;
Con voti favorevoli unanimi resi nei modi di legge
DELIBERA
1.Di variare per l’esercizio 2019 gli stanziamenti di cassa così come riepilogati nell’allegato A che
forma parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;
2.Di trasmettere il presente provvedimento al Tesoriere comunale per il seguito di competenza;
Altresì
DELIBERA
di dichiarare, con separata e successiva votazione espressa in forma palese ad esito
favorevole unanime, il presente atto immediatamente eseguibile ai sensi dell’art. 134, comma
4°, TUEL n. 267/2000, per poter dare seguito tempestivamente ai conseguenti atti.