Variazione di cassa bilancio 2019-2021 (Del. GC 13/2019)

VARIAZIONE DI CASSA AL BILANCIO DI PREVISIONE 2019 – 2021.


LA GIUNTA COMUNALE
Premesso che il Consiglio Comunale con deliberazione n. 66 del 20/12/2018, resa
immediatamente eseguibile, ha approvato il bilancio di previsione esercizio 201/2021 ed allegati;
Atteso che, con deliberazione n. 3 del 16/01/2019 la Giunta Comunale ha approvato il Piano
Esecutivo di gestione relativo al triennio 2019/2021, assegnando, tra l’altro, ad ogni singolo
Responsabile di Servizio gli obiettivi di gestione unitamente alle risorse finanziarie, umane e
strumentali;
Considerato che risulta necessario adeguare gli stanziamenti di cassa rispetto alle previsioni in
conto competenza e in conto residui, così come riportato nel prospetto allegato A;
Dato atto che ai sensi dell’art. 175 comma 5 bis lett. D del D.Lgs. 267/2000 le variazioni agli
stanziamenti di cassa sono effettuate dalla Giunta;
Visto il T.U.E.L. approvato con D. L.gs. 267/2000;
Visto il vigente regolamento di contabilità;
Visto altresì il D.Lgs. 118 del 23/06/2011 ad oggetto “Disposizioni in materia di armonizzazione dei
sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni, degli Enti Locali e dei loro organismi, a
norma degli articoli 1 e 2 delle Legge 05/05/2009 n. 42” così come modificato dal D.Lgs. 126 del
10/08/2014;
Visti i pareri formulati sulla proposta di deliberazione in questione, ai sensi e per gli effetti dell’art.
49 del D.Lgs.18/08/2000 n. 267, dal responsabile dell’Area Economico Finanziaria Tributi;
Con voti favorevoli unanimi resi nei modi di legge
DELIBERA
1.Di variare per l’esercizio 2019 gli stanziamenti di cassa così come riepilogati nell’allegato A che
forma parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;
2.Di trasmettere il presente provvedimento al Tesoriere comunale per il seguito di competenza;
– Altresì
DELIBERA
di dichiarare, con separata e successiva votazione favorevole unanime, il presente atto
immediatamente eseguibile ai sensi dell’art. 134, comma 4°, TUEL n. 267/2000, per
poter dare seguito tempestivamente ai conseguenti atti.

Variazione d’urgenza bilancio 2019-2021 (Del. GC 12/2019)

BILANCIO DI PREVISIONE 2019 – 2021, VARIAZIONE D’URGENZA AI SENSI DELL’ART. 175 COMMA 4 D.LGS. 267 DEL 2000.


LA GIUNTA COMUNALE
VISTI:
il documento unico di programmazione 2019/2021 (DUP) approvato con  deliberazione del
Consiglio Comunale n. 65 del 20.12.2018;
 il bilancio di previsione 2019/2021, nonché gli altri documenti previsti dalla legge approvati con
deliberazione del Consiglio Comunale n. 66 del 27.12.2018;
 la deliberazione di giunta comunale n. 3 del 16.01.2019, ad oggetto Esame ed approvazione
del Piano esecutivo di gestione (P.E.G.)’anno 2019 e Piano degli obiettivi;
VISTO il comma 107 dell’art. 1 della legge 30 dicembre 2018 n. 145 – legge di bilancio 2019 – che
dispone: “Per l’anno 2019, sono assegnati ai comuni contributi per investimenti per la messa in
sicurezza di scuole, strade, edifici pubblici e patrimonio comunale, nel limite complessivo di 400
milioni di euro. I contributi di cui al periodo precedente sono assegnati, entro il 10 gennaio 2019,
con decreto del Ministero dell’interno, ai comuni con popolazione inferiore ai 2.000 abitanti nella
misura di 40.000 euro ciascuno, ai comuni con popolazione tra 2.000 e 5.000 abitanti nella misura
di 50.000 euro ciascuno, ai comuni con popolazione tra 5.001 e 10.000 abitanti nella misura di
70.000 euro ciascuno e ai comuni con popolazione tra 10.001 e 20.000 abitanti nella misura di
100.000 euro ciascuno. Entro il 15 gennaio 2019, il Ministero dell’interno dà comunicazione a
ciascun comune dell’importo del contributo ad esso
spettante
.

CONSIDERATO che con Decreto del Ministero dell’Interno del 10.01.2019, è stato confermato che
ai comuni con popolazione tra i 10.001 e 20.000 abitanti viene erogato un contributo pari a
100.000,00 € nello stesso decreto vengono inoltre stabiliti i criteri di erogazione, tra i quali la
condizione di iniziare i lavori entro il 15 maggio 2019;
CONSIDERATO che si rende necessario provvedere alla realizzazione di nuovi tratti di
illuminazione pubblica per un importo stimato di circa 130.000,00 e che il contributo Ministeriale
deve essere destinato alla messa in sicurezza di strade edifici e patrimonio comunale e visto
inoltre che è necessario integrare la spesa per le manutenzioni urgenti come dettagliato
nell’allegato sub A) al presente provvedimento, e che le fonti di finanziamento sono la quota di
ristoro anni pregressi da ATS per € 60.000,00 e 25.000,00 € da alienazione diritto di superficie;
DATO ATTO CHE:
– per quanto riguarda le somme di cui ai precedenti punti, necessita adottare idonea variazione di
bilancio ai fini dell’utilizzo per lo scopo in oggetto, ravvisata l’urgenza di procedere per poter
dare immediato avvio alla realizzazione dell’opera;
– l’art. 175, comma 4, del D.Lgs. 267/2000 dà facoltà all’organo esecutivo di adottare variazioni
d’urgenza, salvo ratifica entro 60 giorni da parte del Consiglio e che per la natura degli
interventi da finanziare sussistono i presupposti per adottare tale procedura;
VERIFICATO il permanere degli equilibri di bilancio, sulla base dei principi dettati dall’ordinamento
finanziario e contabile ed in particolare dagli artt. 162, comma 6 e 193 del D.lgs. n. 267/2000
nonché degli equilibri inerenti i vincoli di finanza pubblica;
Dato atto che sarà richiesto il prescritto parere da parte del Collegio dei Revisori dei Conti, a
corredo della proposta di ratifica da sottoporre al Consiglio Comunale;
Acquisiti i pareri favorevoli di regolarità tecnica e contabile rilasciati dal Responsabile del Servizio
Finanziario ai sensi dell’art. 49 del D.Lgs. 267/2000;
Documento informatico firmato digitalmente ai sensi del D.Lgs 82/2005 s.m.i. e norme collegate, il quale sostituisce il documento cartaceo e la firma autografa
DELIBERA DI GIUNTA n. 12 del 30-01-2019 Pag. n.2 COMUNE DI VOLPAGO DEL MONTELLO
Con voti unanimi e favorevoli espressi nelle forme di legge,
DELIBERA
Di approvare le variazioni, secondo quanto in premessa illustrato, sia in parte 1. entrata che in
parte spesa, relativamente agli stanziamenti di competenza e di cassa, al Bilancio di Previsione
per l’esercizio finanziario 2019/2021 anno 2019, e al Documento Unico di Programmazione
2019/2021, elencate nell’allegato sub A), che forma parte integrante e sostanziale del presente
provvedimento;
2. Di dare atto che in seguito alle variazioni apportate con il presente atto, il bilancio di
previsione per l’esercizio finanziario 2019, mantiene l’equilibrio generale e garantisce il rispetto dei
vincoli di finanza pubblica;
3. Di sottoporre il presente atto a ratifica da parte del Consiglio Comunale, ai sensi dell’art. 175
comma 4 del D.lgs. 267/200, previa acquisizione del prescritto parere del Revisore dei conti.
4. Di trasmettere il presente provvedimento al Tesoriere comunale per il seguito di competenza;
DELIBERA
ALTRESI’, con separata apposita votazione espressa in forma palese ad esito favorevole unanime,
di dichiarare la presente deliberazione immediatamente eseguibile ai sensi dell’art. 134, c. 4°, del
D.Lgs. n. 267 del 18/08/2000, stante l’urgenza di realizzare l’intervento entro la fine dell’esercizio;

Agenti contabili a denaro (Del. GC 5/2019)

AGENTI CONTABILI A DENARO – RICOGNIZIONE E NOMINA AGENTE CONTABILE CON DECORRENZA 21.01.2019


LA GIUNTA COMUNALE
VISTA la Deliberazione di Giunta Comunale n. 23 del 07.03.2018 di nomina del
Responsabile del Procedimento per la parificazione e il deposito dei conti giudiziali alla corte dei
conti ex art. 139 comma 2 D.Lgs 174/2016;
VISTO l’art. 233 del TUEL -D. Lgs. n. 267/2000 modificato dall’art. 2 quater c. 6 L. n. 189/08
(comma così modificato dall’art. 2-quater, comma 6,Legge n. 189/2008) in cui si prevede che:
“Entro il termine di 30 giorni dalla chiusura dell’esercizio finanziario, l’economo, il consegnatario di
beni e gli altri soggetti di cui all’articolo 93, comma 2, rendono il conto della propria gestione
all’ente locale il quale lo trasmette alla competente sezione giurisdizionale della Corte dei conti
entro 60 giorni dall’approvazione del rendiconto”;
CONSIDERATO che il citato art. 93 conferma l’assoggettamento degli agenti contabili,
definiti come i soggetti che abbiano maneggio di denaro pubblico o siano incaricati della gestione
di beni, alla giurisdizione della Corte dei Conti, pur senza obbligo di trasmissione generalizzata dei
documenti necessari per il giudizio di conto disciplinato, ora, dalla parte II titolo I (artt.137 e
seguenti) del D.Lgs. n. 174/2016 Codice di giustizia Contabile.
CONSIDERATO che l’art. 138 della nuova Legge prevede che:
“ 1. Le amministrazioni comunicano alla sezione giurisdizionale territorialmente competente i dati
identificativi relativi ai soggetti nominati agenti contabili e tenuti alla resa di conto giudiziale.
2. Presso la Corte dei conti è istituita e tenuta in apposito sistema informativo una anagrafe degli
agenti contabili, nella quale confluiscono i dati costantemente comunicati dalle amministrazioni e
le variazioni che intervengono con riferimento a ciascun agente e a ciascuna gestione.”
CONSIDERATO che, in relazione alle mutate situazioni dei servizi e delle attività di
riscossione interna, nonché della disponibilità di organico di questo Ente, si rende necessario
procedere ad una ricognizione generale degli agenti contabili interni aventi maneggio di pubblico
denaro;
EVIDENZIATO in particolare che alcuni servizi dell’ente svolgono attività – seppure
marginali – di incasso relativamente ad alcune tipologie di entrate che per ragioni logistiche e di
funzionamento del servizio non possono essere assicurate attraverso i mezzi tradizionali di
incasso;
VISTO il precedente atto di nomina degli agenti contabili dell’Ente Deliberazione di Giunta
Comunale n. 133 del 11.06.2008 con cui venivano nominati i seguenti soggetti:
– rag. GALLINA STEFANIA Economo – servizio Finanziario
– ing. MAZZERO ALESSANDRO – servizio Urbanistica
– dott.ssa FREGOLENT ELENA – servizio Cultura
– dott.ssa AGOSTONI ELENA – servizi Demografici
RITENUTO necessario, per quanto sopra esposto, procedere alla nomina quale agente
contabile per denaro – in aggiunta ai quattro già nominati con D.G. n. 133/2008 – per gli incassi del
corrispettivo dei trasporti degli anziani e degli utenti con disabilità, della dipendente Reginato
Daniela Responsabile dell’ufficio Servizi Sociali a decorrere dal 21/01/2019 in modo da aggiornare
il quadro che dovrà essere segnalato alla Corte dei Conti;
VISTI i pareri favorevoli, in ordine alla regolarità tecnica e contabile, formulati dal
responsabile del servizio finanziario, ai sensi e per gli effetti dell’art.49, comma 1, del D.Lgs.
18.8.2000, n.267;
CON VOTI unanimi favorevoli, espressi nelle forme di legge.
Documento informatico firmato digitalmente ai sensi del D.Lgs 82/2005 s.m.i. e norme collegate, il quale sostituisce il documento cartaceo e la firma autografa
DELIBERA DI GIUNTA n. 5 del 16-01-2019 Pag. n.2 COMUNE DI VOLPAGO DEL MONTELLO
DELIBERA
di nominare agente contabile per denaro presso l’Ufficio Servizi Sociali, 1) per l’incasso del
corrispettivo per il trasporto degli anziani con disabilità, a decorrere dal 21/01/2019 la dott.ssa
Daniela Reginato assoggettata agli obblighi connessi a tale posizione per le funzioni ivi
esposte;
2)di dare atto pertanto che gli agenti contabili a denaro del Comune di Volpago del Montello
sono i seguenti:
– rag. GALLINA STEFANIA Economo – servizio Finanziario
– ing. MAZZERO ALESSANDRO – servizio Urbanistica
– dott.ssa FREGOLENT ELENA – servizio Cultura
– dott.ssa AGOSTONI ELENA – servizi Demografici
– dott.ssa REGINATO DANIELA – servizi Sociali
3)di prendere atto che:
a) ai sensi dell’art. 93 del TUEL approvato con D.Lgs. n. 267/2000 gli agenti contabili sono
soggetti alla resa del Conto al Comune di Volpago del Montello ed alla giurisdizione della
Corte dei Conti;
b) ai sensi del combinato disposto dell’art. 233 del TUEL e dell’art. 139 D.Lgs. n. 174/2016, il
rendiconto deve essere reso al Comune, su apposito modello di cui al DPR 31/01/1996 n. 194,
nel termine di trenta giorni dalla chiusura dell’esercizio finanziario, completo della
documentazione giustificativa elencata al comma 2 dell’art. 233;
c) il Responsabile del Servizio Finanziario procede alle verifiche e, previa parifica del conto, ne
dispone l’invio entro trenta giorni da quest’ultima (e comunque al massimo entro 60 gg.
dall’approvazione del rendiconto di gestione del Comune) alla sezione regionale della Corte
dei Conti;
d) tutti gli agenti contabili, siano essi delegati alla sola riscossione od al solo pagamento, sono
obbligati a tenere apposito registro ove vengono annotate le operazioni giornaliere di carico
(incassi) e di scarico(pagamenti);
Altresì
DELIBERA
di dichiarare, con separata e successiva votazione espressa in forma palese ad esito
favorevole unanime, il presente atto immediatamente eseguibile ai sensi dell’art. 134, comma
4°, TUEL n. 267/2000, per poter dare seguito tempestivamente ai conseguenti atti.

Variazione cassa bilancio (Del. GC 4/2019)

VARIAZIONE DI CASSA AL BILANCIO DI PREVISIONE 2019 – 2021.


LA GIUNTA COMUNALE
Premesso che il Consiglio Comunale con deliberazione n. 66 del 20/12/2018, resa
immediatamente eseguibile, ha approvato il bilancio di previsione esercizio 2019/2021 ed allegati;
Atteso che, con proposta di deliberazione n. 3 in data odierna, dichiarata immediatamente
eseguibile, la Giunta Comunale ha approvato il Piano Esecutivo di gestione relativo al triennio
2019/2021, assegnando, tra l’altro, ad ogni singolo Responsabile di Servizio gli obiettivi di gestione
unitamente alle risorse finanziarie, umane e strumentali;
Considerato che risulta necessario adeguare gli stanziamenti di cassa rispetto alle previsioni in
conto competenza e in conto residui, così come riportato nei prospetti allegati A e B;
Dato atto che ai sensi dell’art. 175 comma 5 bis lett. D del D.Lgs. 267/2000 le variazioni agli
stanziamenti di cassa sono effettuate dalla Giunta;
Visto il T.U.E.L. approvato con D. L.gs. 267/2000;
Visto il vigente regolamento di contabilità;
Visto altresì il D.Lgs. 118 del 23/06/2011 ad oggetto “Disposizioni in materia di armonizzazione dei
sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni, degli Enti Locali e dei loro organismi, a
norma degli articoli 1 e 2 delle Legge 05/05/2009 n. 42” così come modificato dal D.Lgs. 126 del
10/08/2014;
Visti i pareri formulati sulla proposta di deliberazione in questione, ai sensi e per gli effetti dell’art.
49 del D.Lgs.18/08/2000 n. 267, dal responsabile dell’Area Economico Finanziaria Tributi;
Con voti favorevoli unanimi resi nei modi di legge
DELIBERA
1.Di variare per l’esercizio 2019 gli stanziamenti di cassa così come riepilogati negli allegati A e B
che formano parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;
2.Di trasmettere il presente provvedimento al Tesoriere comunale per il seguito di competenza;
– Altresì
DELIBERA
di dichiarare, con separata e successiva votazione espressa in forma palese e ad esito
favorevole unanime, il presente atto immediatamente eseguibile ai sensi dell’art. 134,
comma 4°, TUEL n. 267/2000, per poter dare seguito tempestivamente ai conseguenti
atti.

Rassegna stampa dell’11 gennaio 2019

Banche, casalinghe e assicurazione, Comuni e bilancio, inquinamento, Lega, finanziamento per la pista ciclabile “La Tradotta”, nuovi sottopassaggi ferroviari, taglio borse di studio a Montebelluna, profughi e accoglienza (il vescovo Pizziolo presidente Caritas), autonomia regionale, Superstrada Pedemontana, ville venete, Protezione Civile a Volpago.

vedi articoli