Interventi in Consiglio Comunale 2011-2016

Dichiarazione di voto in merito all’accordo per la realizzazione della rotatoria tra Via San Pio X e Via Schiavonesca Vecchia, nel consiglio comunale del 26.06.2013

Nel condividere la necessità della realizzazione della rotatoria, non sono tuttavia assolutamente d’accordo sulle modalità di compensazione.

Ritengo giusto che nel comune di Volpago i cittadini siano tutelati in egual misura, ognuno è ugualmente importante per la comunità; tutti paghiamo le nostre tasse, secondo il principio costituzionale.

È doveroso che la disponibilità dimostrata dall’impresa Bordignon sia correttamente compensata e che le sia quindi data la possibilità di rilocalizzare la volumetria di 2.324 metri cubi sui 3.827 metri quadrati in Via dei Gastaldoni: area maggiore di quella acquisita, lontano da un incrocio, in una zona di maggior pregio, lontana dall’eventuale realizzazione dell’autostrada Pedemontana Veneta.

Ma cosa centrano i problemi di “razionale sistemazione degli spazi aziendali” con l’oggetto della delibera? L’amministrazione dovrebbe concedere anche il cambio di destinazione d’uso della zona agricola E2 a zona produttiva D1 speciale, con rapporto di copertura fondiaria massima del 20%, in Via della Busa per complessivi metri quadrati 11.779.

Ritengo che siano due problemi separati che devono essere risolti in momenti diversi: la delibera sulla permuta dell’area interessata dalla rotatoria questa sera, in altra occasione le problematiche legate ai problemi produttivi dell’azienda Bordignon.

Così com’è impostato l’accordo non può avere la mia approvazione e per questo esprimo il mio voto contrario.

Volpago del Montello, 26.06.2013

Dott.ssa Laura Sartor

 

Dichiarazione di voto in merito alla modifica della convenzione in data 05.09.2008, rep. n. 2853, nel consiglio comunale del 26.06.2013

Nella convenzione la strada è così concepita per raggiungere alcuni obiettivi in merito alla sistemazione urbanistica della zona.

In primo luogo permette il collegamento dell’area Venegazzù-nord, con i servizi essenziali alla residenza, senza dover necessariamente percorrere la strada provinciale 248 Schiavonesca-Marosticana.

In secondo luogo, consente di migliorare l’innesto sulla strada Statale garantendo maggiore sicurezza, sia in entrata che in uscita, rispetto all’attuale di Via Montegrappa, che potrebbe essere eliminato.

La proposta non risolve i problemi esistenti, anzi ritengo li vada ad aggravare.

Mi chiedo quali siano le motivazioni che spingono la maggioranza a non condividere queste argomentazioni così elementari, ma anzi la inducano a rigettarle.

Credo che questa sia una grande occasione persa per la sistemazione urbanistica di una parte del nostro territorio, e la dimostrazione che ancora una volta, con il vecchio modo di fare politica, l’interesse pubblico soccombe di fronte all’interesse speculativo del privato.

Il mio voto non può essere che contrario.

Volpago del Montello, 26.06.2013

Dott.ssa Laura Sartor

Lascia un commento