RICHIESTA MESSA IN SICUREZZA INCROCIO FRA VIA MARTIGNAGO BASSO E LE LATERALI VIA DELLA BUSA E BELFIORE

Questo è il testo della nostra richiesta inviata al Comune.


Facendo seguito alle numerose segnalazioni pervenuteci da parte di alcuni residenti di borgo Tocchetto, dopo un sopralluogo si è rilevata la pericolosità dell’incrocio fra via Martignago Basso e le laterali via della Busa e Belfiore. Nel tempo l’incrocio è già stato luogo di numerosi incidenti stradali senza che le amministrazioni comunali succedutesi negli anni abbiano mai fatto nulla per ridurne le cause. La mancanza di adeguata segnalazione di pericolo, infatti, è sicuramente una concausa, poiché soprattutto chi proviene da Nord, invitato dal rettilineo, molto spesso non rispetta i limiti previsti e procede ad alta velocità risultando un pericolo, non solo per chi dovesse uscire dalle laterali indicate, ma anche per gli eventuali pedoni che sostano nel piazzale adiacente, già spazio di manovra per gli scuolabus. La scarsa prospettiva visiva per chi si immette, che può indurre in errore e l’assenza di una segnaletica stradale d’incrocio pericoloso per chi transita lungo via Martignago, sono i motivi per i quali la Civica per Volpago richiede alla giunta d’intervenire. Si possa pertanto provvedere quanto prima al rifacimento della segnaletica a terra, in prossimità delle uscite di via della Busa e Belfiore, si integri quella verticale e se ne adotti una specifica orizzontale che possa funzionare da deterrente all’alta velocità lungo via Martignago, visto che i contenitori arancioni installati in vari punti del comune non hanno più nessun impatto sull’automobilista essendo notoriamente privi di fotocamera. La richiesta d’intervento da parte dei residenti è dovuto tanto per l’ormai imminente inizio delle scuole che la prevista chiusura al traffico del tratto stradale per oltre due mesi (dal 03.09 al 03.11) in occasione della costruzione del sovrappasso alla Strada Pedemontana Veneta.

Arrivederci Roma

Ognuno di noi ha un ricordo indelebile del proprio paese grazie a luoghi, paesaggi e spesso persone. La signora Roma Favaro ved. Carniello per molti, magari non più giovanissimi, è semplicemente ‘a Roma il ricordo di un pezzo di Volpago, pur vivendo lei a Selva, e di una bottega alla quale si accedeva dopo due gradini e dentro, in uno spazio ristretto con la cordialità di chi sa trattare il cliente, vi si trovava di tutto, tutto ciò che serviva per la casa e gli scolari che frequentavano le scuole elementari di fronte, lungo via del Medico. Non ultimi o di minor importanza erano invece i suoi krapfen, buoni e profumati, ripieni di crema o marmellata, che ogni mattina arrivavano caldi e zuccherati, dentro bianchi contenitori coperti di carta oleata, pronti per soddisfare le affamate bocche durante la ricreazione. Che dire, “grazie Roma” o meglio “arrivederci Roma” con le numerose citazioni che un nome così importante può evocare, ma grazie semplicemente per il ricordo dei bei tempi andati che ci lasci. Condoglianze alla famiglia, col pensiero che la perdita di una persona cara provoca un dolore lacerante e incolmabile.

Consiglio comunale del 29 luglio

La convocazione è alle 19.30 su questo ordine del giorno:

  1. Surrogazione della consigliera dimissionaria Laura Sartor
  2. Presa atto verbali sedutra precedente
  3. Bilancio di previsione 2019-2021: verifica equilibri, assestamento generale, variazione al bilancio, variazione al DUP e al programma opere pubbliche 2019-2021
  4. Approvazione del DUP 2020-2022
  5. Rinnovo convenzione tra il Comune e gli Enti gestori delle scuole paritaria d’infanzia di Selva e Venegazzù
  6. Ordine del giorno proposto dalla Provincia di Treviso in merito al riordino istituzionale delle Province.

INTEGRAZIONE URGENTE

  1. Modifiche al regolamento sull’accesso agli atti da parte dei consiglieri comunali.
  2. Ratifica variazione bilancio 2019-2021
  3. Convenzione con la Provincia per il ripristino della strade dopo incidenti stradali.

E’ agli atti anche la risposta scritta dell’assessore ai Lavori Pubblici alla nostra interpellanza sui lavori per la Superstrada Pedemontana.

CONTO ALLA ROVESCIA PER LA LOTTIZZAZIONE

C’è tempo fino al 6 agosto per presentare da parte di tutti i cittadini le osservazioni alla quinta variante del Piano Interventi che è stata approvata a fine maggio dal Consiglio Comunale (ricordiamolo: 6 favorevoli, 5 astenuti e 2 contrari, ovvero noi, e 4 assenti). All’interno della delibera ci sono diverse trasformazioni di aree del nostro territorio; la più importante è la conversione a terreno edificabile di 40.000 metri quadri nei pressi della chiesa di Volpago.
Sono passati i 30 giorni di legge in cui il materiale è stato messo a disposizione e da domenica 7 luglio ne scattano altri 30 (fino al 6 agosto) per presentare altre osservazioni. Lo può fare chiunque, con l’aiuto di professionisti. Mettiamo a disposizione in modo più visibile tutto il materiale che riguarda questa vicenda, invitando a far sentire la voce di chi vuole evitare altre inutili cementificazioni del nostro paese.

Link ad Amministrazione trasparente / Governo del territorio

Link alla documentazione depositata fino al 6 luglio

Link agli allegati tecnici (banca dati alfa-numerica e vettoriale)

COMUNICAZIONE AL CONSIGLIO COMUNALE (25.6.2019) DI LAURA SARTOR

Mi rivolgo a questo consiglio, ma anche ai presenti in sala, sostenitori e non. Come tutti sapete nell’ultimo anno ho avuto l’onore e il privilegio di diventare mamma per la seconda e la terza volta insieme, avendo dato alla luce due meravigliosi gemelli. Quanto accaduto mi ha per ovvi motivi obbligato a rivedere le priorità, e con il supporto di mio marito abbiamo ridistribuito gli impegni nelle ore del giorno, e della notte, in modo da poterci dedicare al meglio alla famiglia. Ciò ha significato anche ridurre la mia attività amministrativa, dovendomi assentare durante gli ultimi consigli comunali, e anche politica rinunciando a parte degli appuntamenti con il gruppo che compone la lista civica per Volpago. È appunto con gli amici di questo gruppo politico, che in questi mesi abbiamo steso le basi per una mia sostituzione in consiglio comunale fino ad oggi, momento in cui rassegno le mie dimissioni da consigliere comunale, ma senza lasciare la politica di questo comune e sopratutto tutti gli elettori che mi hanno sostenuto in questi anni. Vedete, per noi della civica per Volpago non è un impegno saltuario, non è una questione di presiedere il consiglio comunale e basta. Il nostro impegno è fatto di incontri, di discussioni, di condivisione, di studio, di preparazione. Perché è questo che vuol dire impegno politico, perché è così che ci siamo impegnati con i nostri elettori. Per questo confermo che nei prossimi giorni presenterò ufficialmente le mie dimissioni agli uffici di questo comune, lasciando spazio a colui che sarà il mio successore, per il quale ho massima stima e fiducia e sono certa si meriti di avere e onore ed onere di sedere a questo banco. Ringrazio per avermi concesso l’occasione di spiegare.

Termino con una riflessione, lo dico in modo amicale a tutto il consiglio: qualsiasi decisione che passi, sia solo in giunta o in consiglio, abbiate sempre in mente che le scelte non valgono solo per il qui e ora ma si rifletteranno nel futuro, che non è solo nostro, ma dei nostri figli, quindi qualsiasi scelta: Ambientale, di edilizia, di infrastrutture, culturale, ecc. si ripercuoterà nel bene e nel MALE come eredità delle generazioni future. Siate coscienziosi.

Auguro buon lavoro a tutti.