Riorganizzazione ufficio tecnico e aggiornamento indennità di posizione (Del. GC 19/2019)

RIORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI COMUNALI DELL’AREA TECNICA E AGGIORNAMENTO DELLE INDENNITA’ DI POSIZIONE E DI RISULTATO RELATIVE.


LA GIUNTA COMUNALE
CONSIDERATO che in materia di organizzazione del personale la normativa vigente – art.
89 comma 5 del D. Lgs. 267/2000 – attribuisce agli Enti Locali piena “autonomia normativa ed
organizzativa con i soli limiti derivanti dalla propria capacità di bilancio e dalle esigenze di esercizio
delle funzioni, dei servizi e dei compiti loro attribuiti”;
ATTESO che:
L’organizzazione interna del personale dipendente deve essere – funzionale al
perseguimento dei programmi politici dell’amministrazione comunale, al fine di attuare al
meglio i progetti che si intendono realizzare;
– Al fine di rendere efficiente, efficace ed economica l’azione amministrativa è necessario
dotarsi di un’organizzazione interna e di una distribuzione del personale in servizio nelle
diverse aree adeguata alle esigenze operative e strategiche dell’amministrazione;
– Al fine di attuare un’efficiente organizzazione, è necessario tenere conto dei criteri di
flessibilità degli incarichi;
RITENUTO necessario, a seguito del trasferimento per mobilità in altro Comune del
Responsabile dell’Area Lavori Pubblici e della procedura di assunzione per mobilità di un Istruttore
direttivo tecnico attualmente in corso, ridefinire i servizi attribuiti alle Aree tecniche del Comune,
così come segue:
1.Area Attività produttive – edilizia privata: comprende l’ufficio edilizia privata, l’ufficio
commercio e lo sportello unico;
2.Area Lavori Pubblici – Urbanistica: comprende l’ufficio lavori pubblici e l’ufficio urbanistica.
RICHIAMATA la deliberazione di Giunta Comunale n. 71 del 30/06/2014 ad oggetto
“aggiornamento indennità di posizione e di risultato”;
CONSIDERATA l’opportunità di aggiornare, in conseguenza alla predetta rideterminazione
dei servizi e con particolare riguardo alla collocazione dell’ufficio urbanistica nell’area Lavori
Pubblici, le indennità di posizione e di risultato dei Responsabili delle Aree interessate, senza
peraltro aumentare la spesa complessiva delle stesse indennità, sia per quanto riguarda la parte di
retribuzione di posizione che per quanto riguarda la parte di retribuzione di risultato;
DATO ATTO che il D. Lgs. 267/2000 – artt. 48 e 89 – prevede in capo alla Giunta
Comunale specifiche competenze in ordine alla definizione di atti generali di organizzazione degli
uffici e dei servizi;
VISTO il parere favorevole di regolarità tecnica espresso dal responsabile dell’area
amministrativo-demografica ai sensi dell’art. 49, comma 1, del decreto legislativo 18/08/2000, n.
267;
VISTO il parere favorevole di regolarità contabile espresso dal responsabile dell’area
economico-finanziaria ai sensi dell’art. 49, comma 1, del decreto legislativo 18/08/2000, n. 267;
Con voti favorevoli unanimi resi nei modi di legge,
DELIBERA
per le ragioni esposte in premessa, che si intendono qui integralmente richiamate:
1.Di ridefinire i servizi attribuiti alle Aree tecniche del Comune, così come segue:
– Area Attività Produttive – Edilizia privata: comprende l’ufficio edilizia privata, l’ufficio
commercio e lo sportello unico;
– Area Lavori Pubblici – Urbanistica: comprende l’ufficio lavori pubblici e l’ufficio urbanistica.
2.Di aggiornare le indennità di posizione e di risultato dei Responsabili delle Aree interessate,
dando atto che detto aggiornamento non comporta aumento di spesa, sia per quanto
riguarda la parte di retribuzione di posizione che per quanto riguarda la parte di retribuzione
di risultato:

Posizione organizzativa                     Retribuzione di posizione                  Retribuzione di risultato     Totale
Attività produttive – edilizia privata  € 10.000,00                                     € 2.500,00                             € 12.500,00
Lavori Pubblici – Urbanistica              € 12.900,00                                     € 3.225,00                              € 16.125,00

Patrocinio e uso palestra per orienteering e giochi gioventù (Del. GC 18/2019)

ASSEGNAZIONE PATROCINIO COMUNALE E USO PALESTRA COMUNALE ALL’ASSOCIAZIONE MARENO ORIENTEERING DI MARENO DI PIAVE PER ORGANIZZAZIONE DELLA TERZA TAPPA DEL TOUR TREVIGIANO DI CORSA DI ORIENTAMENTO E DELLA FASE PROVINCIALE DEI GIOCHI DELLA GIOVENTU’.


LA GIUNTA COMUNALE
ACQUISITA la nota ns. protocollo n. 1061 del 22/01/2019, con la quale l’Associazione Sportiva
Dilettantistica Mareno Orienteering con sede in Via Cittadella, 68 a Mareno di Piave chiede il
patrocinio, l’uso della palestra comunale, l’intervento della Croce Rossa Italiana e la presenza della
Polizia Locale per l’organizzazione della Terza tappa del tour trevigiano di orienteering in
programma domenica 31 marzo 2019 dalle ore 8.00 alle ore 13.00;
RILEVATO che:
la gara è stata assegnata dalla FISO (Federazione Italiana Sport – di Orientamento)
all’Associazione Mareno Orienteering;
– visti i successi ottenuti negli anni scorsi è stato scelto il nostro Comune in quanto ha un
territorio ricco di storia, attrazioni naturali, agriturismi/ristoranti che permette di collegare
l’attività agonistica della corsa di orientamento con quella turistico-enogastronomica;
– per tutta la durata della manifestazione non sarà necessario chiudere al transito alcuna
strada in quanto i concorrenti devono seguire il codice della strada;
– l’Associazione si occuperà di posizionare del personale per segnalare il passaggio degli
atleti e permettere l’attraversamento in sicurezza;
– l’evento consente di valorizzare il Comune e di generare un movimento di genitori e familiari
al seguito degli atleti, i quali potranno visitare il nostro territorio;
ACQUISITA la nota ns. protocollo n. 1064 del 22/01/2019, con la quale l’Associazione Mareno
Orienteering chiede altresì l’uso gratuito della palestra comunale dalle ore 8.00 alle ore 13.00 per
l’organizzazione della fase provinciale dei Giochi Studenteschi di corsa di orientamento;
PRESO atto che:
– la FISO ha chiesto la disponibilità di organizzare e supervisionare la fase provinciale dei
Giochi Studenteschi di corsa di orientamento in una delle aree mappate dall’Associazione
Mareno Orienteering;
– la manifestazione deve essere realizzata entro la prima settimana del mese di aprile 2019
per permettere poi l’organizzazione della fase regionale dei Giochi Studenteschi già previsti
in data 12/04/2019;
– si deve svolgere durante l’orario scolastico e possibilmente di sabato e gli studenti devono
avere un punto di ritrovo attrezzato;
PRESO ATTO inoltre che la palestra comunale al mattino è utilizzata dagli alunni della Scuola
Secondaria di primo grado di Volpago del Montello per l’attività di educazione fisica;
CONSIDERATO che, dopo aver consultato l’Associazione Mareno Orienteering, la Dirigente
Scolastica e le insegnanti, è stata individuata la data del 16/03/2019 per la realizzazione della fase
provinciale dei Giochi Studenteschi di orientamento;
RITENUTO di sostenere la realizzazione e la buona riuscita degli eventi sportivi sopra specificati,
collaborando, mediante:
– la concessione del patrocinio comunale;
– la messa a disposizione della Palestra Comunale con tribune di Via F.M. Preti nei giorni:
o domenica 31/03/2019 dalle ore 08.00 alle ore 13.00 per l’organizzazione della Terza
tappa del tour trevigiano di corsa di orientamento;
o sabato 16/03/2019 dalle ore 08.00 alle ore 13.00 per la realizzazione della fase
provinciale dei Giochi Studenteschi di Orientamento;
– la presenza del personale della Croce Rossa Italiana e della Polizia Locale per la gara di
Documento informatico firmato digitalmente ai sensi del D.Lgs 82/2005 s.m.i. e norme collegate, il quale sostituisce il documento cartaceo e la firma autografa
DELIBERA DI GIUNTA n. 18 del 13-02-2019 Pag. n.2 COMUNE DI VOLPAGO DEL MONTELLO
domenica 31/03/2019;
VISTO l’art. 9 del Regolamento per la concessione di finanziamenti e benefici economici ad Enti
pubblici e soggetti privati che prevede che l’Amministrazione possa concedere il patrocinio
comunale per manifestazioni ed offrire agli organizzatori benefici sottoforma di concessione in uso
gratuito di impianti comunali e servizi;
ACQUISITO il parere favorevole in ordine alla regolarità tecnica da parte del Responsabile del
servizio Cultura e Sport;
ACQUISITO il parere favorevole in ordine alla regolarità contabile del Responsabile del Servizio
Finanziario;
con voti favorevoli unanimi resi nei modi di legge;
DELIBERA
di concedere, per i motivi espressi in premessa, il patrocinio comunale 1) all’Associazione
Sportiva Dilettantistica Mareno Orienteering con sede in Via Cittadella n. 68 – 31010
Mareno di Piave – P.I. 04854200260, per l’organizzazione della Terza tappa del tour
trevigiano di corsa di orientamento domenica 31/03/2019 e per l’organizzazione della fase
provinciale dei Giochi Studenteschi di Orientamento sabato 16/03/2019;
2)di sostenere la realizzazione e la buona riuscita delle manifestazioni, mettendo a
disposizione la palestra comunale e fornendo la piena collaborazione da parte degli uffici
comunali (oltre alla Croce Rossa Italiana e la Polizia Locale per domenica 31/03/2019);
3)di consentire all’Associazione l’uso del logo del Comune di Volpago del Montello per le
manifestazioni di cui è organizzatrice e promotrice;
4)di dare atto del rispetto del regolamento comunale per la concessione di finanziamenti e
benefici economici a Enti pubblici e soggetti privati.
Altresì
DELIBERA
di dichiarare, con separata e successiva votazione espressa in forma palese ad esito
favorevole unanime, la presente deliberazione immediatamente eseguibile ai sensi dell’art.
134, comma 4°, TUEL n. 267/2000, per poter dare seguito tempestivamente ai conseguenti atti.

Marciapiede via Pastro – variante (Del. GC 17/2019)

LAVORI PER LA REALIZZAZIONE DI UN NUOVO MARCIAPIEDE LUNGO VIA LUIGI PASTRO, DALL’INCROCIO CON VIA SCHIAVONESCA VECCHIA AL CIMITERO DI SELVA DEL MONTELLO. APPROVAZIONE PERIZIA SUPPLETIVA E DI VARIANTE


LA GIUNTA COMUNALE
RICHIAMATI i seguenti atti:
la deliberazione del Consiglio Comunale n. 62 del 29 dicembre 2016, l’intervento – di cui trattasi è
stato inserito nel programma triennale delle opere pubbliche relativo al triennio 2017-2019 ed
elenco annuale 2017, in quanto di importo superiore a € 100.000,00, in ottemperanza a quanto
previsto dall’art. 128 del D.Lgs. 163/2006 riguardante;
– la Determinazione n. 128 in data 24.03.2017, l’incarico di progettazione preliminare, definitiva
ed esecutiva, coordinamento della sicurezza in fase di progettazione, direzione lavori e
coordinamento della sicurezza in fase di esecuzione dei lavori all’ing. Ugo Ganz, direttore
tecnico della società G&B PROGETTI SRL di Pieve di Soligo;
– la deliberazione della Giunta Comunale n. 41 del 14.06.2017, con la quale è stato approvato lo
studio di fattibilità, redatto dall’ingegner Ugo Ganz della Società di ingegneria G. & B. Progetti di
Pieve di Soligo, che prevede la realizzazione di un marciapiede lungo via Luigi Pastro,
dall’intersezione con Via Schiavonesca Vecchia fino al cimitero, per un costo totale stimato in €
100.000,00, per sostenere il quale sussiste la necessaria disponibilità al capitolo 3123 del
bilancio relativo al corrente esercizio, precisando che è stato assegnato un contributo di €
90.000,00 dal Consorzio Bim Piave (come da nota prot.n. 136 del 22.02.2017 dello stesso,
acquisita al nostro prot. n. 2665/2017)
– il progetto definitivo-esecutivo, presentato in data 20.09.2017 ed acquisito al protocollo n.
13035, dal professionista incaricato con la citata Determinazione n. 128/2017, ing. Ugo Ganz
della società G&B PROGETTI SRL di Pieve di Soligo;
– la deliberazione del Consiglio Comunale n.59 del 14.11.2017, è stata apportata una variazione
al bilancio di previsione del triennio 2017-2019, al fine di adeguare il finanziamento del progetto
in questione ad € 135.000,00;
– il progetto definitivo-esecutivo aggiornato alle prescrizioni della conferenza dei servizi,
presentato in data 01.12.2017 ed acquisito al protocollo n. 16739, dal professionista incaricato,
relativo ai LAVORI PER LA REALIZZAZIONE DI UN NUOVO MARCIAPIEDE LUNGO VIA
LUIGI PASTRO, DALL’INCROCIO CON VIA SCHIAVONESCA VECCHIA AL CIMITERO DI
SELVA DEL MONTELLO;
– la deliberazione di della Giunta Comunale n. 114 del 06.12.2017, con la quale è stato approvato
il progetto esecutivo, redatto dall’ingegner Ugo Ganz della Società di ingegneria G. & B. Progetti
di Pieve di Soligo;
– la determinazione n. 75 del 20.02.2018 con la quale è stata indetta una gara mediante
procedura aperta per l’appalto dei lavori di cui trattasi, ai sensi del comma 4 dell’art. 95 del
D.Lgs. n. 50/2016 del nuovo codice dei contratti D.Lgs. n. 50 del 18.04.2016, nel rispetto dei
principi generali previsti dallo stesso Decreto; in esito alla quale, con determinazione n. 139 del
17/04/2018 i lavori sono stati aggiudicati all’impresa COSTRUZIONI STRADALI MARTINI
SILVESTRO SRL con sede a Vo’ (PD) per il prezzo di € 88.288,85, al netto di € 3.234,88 per
lavorazioni in economia (per un totale di € 91.523,73), oltre ad € 2.745,55 per oneri per la
sicurezza (per un importo contrattuale complessivo netto di € 94.269,28) e dell’IVA;
– la determinazione n. 271 del 17.07.2018 ha dato atto dell’intervenuta efficacia della
determinazione di aggiudicazione, a seguito della verifica, con esito positivo, del possesso dei
requisiti di legge in capo all’aggiudicatario;
– contratto d’appalto dei lavori in forma di scrittura privata rep.n. 6 in data 29.08.2018, stipulato
con modalità elettronica;
RICORDATO che:
– i lavori di cui trattasi hanno avuto inizio in data 10 settembre 2018;
CONSIDERATO che si è resa necessaria la redazione di una perizia suppletiva di variante al fine
di realizzare alcune lavorazioni non previste in fase di redazione del progetto e a tal fine di RUP ha
chiesto alla Direzione dei Lavori di redigere una Perizia di Variante e Suppletiva per la
realizzazione di lavorazioni aggiuntive, che possono rientrare nella fattispecie previste dall’art. 106
del D.Lvo 50/2016 e s.m.i..;
Documento informatico firmato digitalmente ai sensi del D.Lgs 82/2005 s.m.i. e norme collegate, il quale sostituisce il documento cartaceo e la firma autografa
DELIBERA DI GIUNTA n. 17 del 06-02-2019 Pag. n.2 COMUNE DI VOLPAGO DEL MONTELLO
ATTESO che con nota del 25.01.2019 prot. 1267 il Direttore dei Lavori ha trasmesso copia del
progetto di Perizia Suppletiva, dove nella Relazione tecnica sono descritti i lavori aggiuntivi che qui
vengono riportati sinteticamente:
adeguamento alle prescrizioni del Comando Rete Pol per interferenza del  progetto con linee
oleodotto;
 adeguamento posizione pali illuminazione pubblica rispetto a condotta acque meteoriche
esistente;
 nuovo allacciamento acquedotto;
DATO atto che le opere previste nella perizia di variante non incidono rispetto alla formulazione dei
pareri espressi in sede di Conferenza di Servizi semplificata in modalità asincrona, per la
valutazione preliminare del progetto definitivo;
PRESO ATTO della verifica, con esito positivo, della perizia di cui trattasi, compiuta dal
Responsabile del procedimento, ai sensi dell’art. 26 del D.Lgs. n. 50/2016;
VALUTATA la conformità del progetto alle previsioni urbanistiche ed alla normativa vigente, in
particolare al Decreto Legislativo n. 50/2016 ed al Regolamento attuativo D.P.R. n. 207/2010, per
quanto applicabile;
RITENUTO di approvare la Perizia Suppletiva e di variante di cui trattasi in quanto corrispondente
a quanto commissionato e rispondente alle finalità da perseguire;
RICORDATO il Codice Unico di Progetto degli investimenti pubblici reso obbligatorio dall’art. 11
della Legge 16 gennaio 2003 n. 3 “Disposizioni ordinamentali in materia di pubblica
amministrazione” sarà acquisito in via definitiva all’atto dell’inserimento nel programma delle opere
pubbliche dell’intervento in oggetto: CUP E21B16000440004;
VISTO, per la competenza dell’organo deliberante, l’art. 48 comma 1 del D.Lgs. 18.08.2000 n. 267;
VISTO il Decreto Legislativo 18.04.2016, n. 50, recante il nuovo codice dei contratti pubblici;
ACQUISITI i pareri favorevoli del Responsabile del Servizio tecnico lavori pubblici, in ordine alla
regolarità tecnica, e del Responsabile del Servizio finanziario, in ordine alla regolarità contabile, ai
sensi dell’art. 49 del D.Lgs. 267/2000;
CON voti unanimi favorevoli, espressi nelle forme di legge,
DELIBERA
1. di approvare, dal punto di vista tecnico ed amministrativo, per le ragioni in premessa esposte,
la perizia suppletiva e di variante per la LAVORI PER LA REALIZZAZIONE DI UN NUOVO
MARCIAPIEDE LUNGO VIA LUIGI PASTRO, DALL’INCROCIO CON VIA SCHIAVONESCA
VECCHIA AL CIMITERO DI SELVA DEL MONTELLO, presentata dal Direttore dei Lavori ing.
Ugo Ganz, direttore tecnico della società G&B PROGETTI SRL di Pieve di Soligo, in data
25.01.2019 ed acquisita al protocollo n. 1267, costituito dagli elaborati di seguito indicati,
depositati agli atti dell’ufficio tecnico lavori pubblici:
Allegati:
1)Relazione tecnica ed illustrativa con quadro economico di spesa
2)Quadro comparativo – perizia suppletiva
3)Atto di sottomissione con verbale di concordamento nuovi prezzi
Tavole grafiche:
Tav. 3a – Planimetria di progetto: tratto stradale da Via Schiavonesca Vecchia al civico n. 101
Tav. 3b – Planimetria di progetto: tratto stradale dal civico n. 101 al Cimitero
Tav. 5a – Sezione tipo di progetto: A-A B-B C-C
Tav. 5b – Sezione tipo di progetto: D-D E-E
Documento informatico firmato digitalmente ai sensi del D.Lgs 82/2005 s.m.i. e norme collegate, il quale sostituisce il documento cartaceo e la firma autografa
DELIBERA DI GIUNTA n. 17 del 06-02-2019 Pag. n.3 COMUNE DI VOLPAGO DEL MONTELLO
Tav. 5c – Sezione tipo di progetto: F-F G-G
che presenta il seguente quadro economico:

A – LAVORI A BASE D’APPALTO quadro di progetto   quadro di aggiudicazione     PERIZIA DI VARIANTE
Importo lavori                                     € 105.427,36                 € 88.288,85                           € 108.720,64
Lavori in economia                          € 3.234,88                      € 3.234,88
Oneri per la sicurezza                        € 2.745,55                       € 2.745,55                              € 2.745,55
TOTALE LAVORI A BASE D’APPALTO € 111.407,79         € 94.269,28                            € 111.466,19
B – SOMME A DISPOSIZIONE
IVA 10% su lavori                                 € 11.140,78                     € 9.426,93                            € 11.146,62
Spese tecniche (progettazione esecutiva, direzione
lavori, contabilità e redazione certificato di regolare
esecuzione)                                          € 9.650,00                           € 9.650,00                         € 9.650,00
IVA 22% e C.I. 4% su spese tecniche € 2.593,92                       € 2.593,92                           € 2.593,92
contributo di gara ANAC                                                                  € 60,00                              € 60,00
Imprevisti ed arrotondamenti              € 207,51                            € 18.999,87                      € 83,27
TOTALE SOMME A DISPOSIZIONE € 23.592,21                   € 40.730,72                          € 23.533,81
TOTALE PROGETTO                           € 135.000,00                   € 135.000,00                    € 135.000,00

2. di dare atto che:
 trova applicazione l’art.106, comma 1 lett. b) e comma 7 del D.Lgs.50/2016 e ss.mm.ii.,
che ammette variazioni dell’importo contrattuale entro il limite del cinquanta per cento, che
non alterino la natura complessiva del contratto;
 le maggiori lavorazioni, dell’importo di € 17.196,91, al netto di iva, sono inferiori al 50%
dell’importo contrattuale di € 94.269,28;
 con apposito provvedimento del Responsabile del Servizio lavori pubblici si provvederà
all’integrazione degli impegni di spesa necessari;
3. di dare atto che la spesa complessiva di € 135.000,00 per l’intervento in oggetto è finanziata
con risorse proprie della stazione appaltante, con imputazione al capitolo 3123;
Altresì,
D E L I B E R A
di dichiarare, con separata e successiva votazione espressa in forma palese e ad esito favorevole
unanime, il presente atto immediatamente eseguibile ai sensi dell’art. 134, comma 4°, TUEL n.
267/2000, per poter dare seguito tempestivamente ai conseguenti atti.

Convenzione per sottopassaggio via della Busa (Del. GC 14/2019)

APPROVAZIONE DELLA CONVENZIONE PER LA REGOLAMENTAZIONE DEI RAPPORTI CONCERNENTI LA GESTIONE, LA MANUTENZIONE E L’ASSETTO PATRIMONIALE DEL “SOTTOVIA SCATOLARE VIA DELLA BUSA” E DELLA RELATIVA VIABILITA’ DI ACCESSO IN COMUNE DI VOLPAGO DEL MONTELLO (TV).


LA GIUNTA COMUNALE
PREMESSO che:
in data 29.03.2006 il Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica  (C.I.P.E), ai
sensi e per gli effetti dell’art.3 del D.Lgs. 20 agosto 2002, n. 190, come modificato ed integrato
dal D. Lgs. 17 agosto 2005m n. 189, ha approvato il progetto preliminare della “Superstrada a
pedaggio Pedemontana Veneta (S.P.V.)”, con le prescrizioni e le raccomandazioni proposte dal
Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, adottando la deliberazione n. 96 che è stata pubblicata
sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n. 222 del 23.09.2006;
 la Giunta Regionale del Veneto, con la Deliberazione n. 2533 del 7 agosto 2006, ha confermato
il pubblico interesse alla proposta presentata dalla Società Pedemontana Veneta S.p.A. per la
progettazione, realizzazione e gestione della Superstrada a pedaggio Pedemontana Veneta
(S.P.V.), già dichiarato con la D.G.R. n. 3858 del 3 dicembre 2004;
 in data 30.06.2009 con Delibera n. 1934 la Giunta Regionale del Veneto ha aggiudicato la
concessione per la progettazione, costruzione e gestione della Superstrada a pedaggio
Pedemontana Veneta al!’A.T.I. costituita dal Consorzio Stabile SIS S.c.p.a. e Itinere
Infraestructuras S.A.;
 in data 31.07.2009 con Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri é stato dichiarato lo
stato di emergenza determinatosi nel settore del traffico e della mobilitá nel territorio delle
province di Treviso e Vicenza fino al 31.07.2010, poi da ultimo prorogato fino al 31.12.2016 con
D.P.C.M. del 01.12.2014;
 in data 09.11.2009 è stato sottoscritta un Protocollo d’Intesa tra la Regione Veneto ed il
Commissario Delegato per l’emergenza determinatasi nel settore del traffico e della mobilità
nell’area interessata dalla realizzazione della Superstrada a pedaggio Pedemontana Veneta,
per disciplinare i rapporti tra gli stessi soggetti;
 in data 05.01.2010 il Concessionario – A.T.I. Consorzio Stabile SIS Società consortile per
Azioni – Itinere Infraestructuras S.A. ha presentato il progetto definitivo;
 in data 08.01.2010 si è provveduto all’avvio del procedimento ex L. n. 241/1990 per la
procedura espropriativa, mediante pubblicazione di Avviso plurimo sui quotidiani, nonché
deposito del Progetto Definitivo presso il competente Ufficio della Regione Veneto;
 in data 12.03.2010, è stata indetta, ai sensi dell’art. 2, comma 3, dell’Ordinanza del Presidente
del Consiglio dei Ministri n. 3802/2009, apposita Conferenza dei Servizi degli Enti interferiti, le
cui risultanze, munite delle osservazioni dei vari Enti, sono confluite nel Verbale del
12.03.2010;
 in data 20.09.2010 il Commissario Delegato con proprio Decreto n. 10 ha approvato, ai sensi e
per gli effetti di cui all’art. 2, comma 2, dell’Ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri n.
3802 del 15 agosto 2009, il Progetto Definitivo della Superstrada a Pedaggio Pedemontana
Veneta;
 in data 08.10.2010 è avvenuta sul Bollettino Ufficiale della Regione Veneto n. 78 la
pubblicazione del sopracitato Decreto n. 10 con il quale l’intervento in oggetto è stato dichiarato
di pubblica utilità, indifferibilità e urgenza, ai sensi del comma 2 dell’art. 2 dell’Ordinanza n.
3802/2009 e s.m.i., dando atto che il medesimo decreto sostituisce, ad ogni effetto, visti, pareri,
autorizzazioni e concessioni di competenza di organi statali, regionali, provinciali e comunali
comunque denominati e consente la realizzazione di tutte le opere, prestazioni e attività
previste nel progetto approvato, costituendo altresì, ai sensi del medesimo comma, variante
agli strumenti urbanistici comunali vigenti, a far data dalla pubblicazione sul
B.U.R.
;
 in data 07.10.2010, l’A.T.I. Consorzio stabile 515 S.c.p.a. – Itinere Infraestructuras comunicava
l’avvenuta costituzione della società di progetto denominata “Superstrada Pedemontana
Veneta S.p.A.” la quale, ai sensi dell’art. 156 D. Lgs. 163/2006 s.m.i. nonché dell’art. 13 della
citata convenzione, subentrava a titolo originario all’A.T.I. SIS S.c.p.a. – Itinere Infraestructuras
S.A. nella convenzione sottoscritta in data 21.10.2009;
 in data 25.02.2011 la costituita società di progetto Superstrada Pedemontana Veneta S.p.A. è
subentrata, a tutti gli effetti, all’A.T.I. Consorzio stabile SIS S.c.p.a. – Itinere Infraestructuras
S.A., a seguito della presa d’atto con nota prot. n. 213 del Commissario Vicario, emessa in
Documento informatico firmato digitalmente ai sensi del D.Lgs 82/2005 s.m.i. e norme collegate, il quale sostituisce il documento cartaceo e la firma autografa
DELIBERA DI GIUNTA n. 14 del 06-02-2019 Pag. n.2 COMUNE DI VOLPAGO DEL MONTELLO
seguito all’esito dell’informativa antimafia ai sensi e per gli effetti di cui alla L. 31.07.1965, n.
575, alla L. 17.01.1994, n. 47, al D.Lgs 08.08.1994, n. 490, al D.M. 16.12.1997 e al DPR
03.06.1998, n. 252;
nelle date del 10.09.2013; del 13.09.2013 e del 24.09.2013 è stato presentato  alla struttura
commissariale dalla Società di Progetto Superstrada Pedemontana Veneta S.p.A. il Progetto
Esecutivo del Lotto 3 Tratta D dal Km 75+625 al km 87+700 ricadente nei Comuni di Volpago
del Montello, Povegliano, Giavera del Montello e Villorba;
 in data 11.11.2013 il Comitato Tecnico Scientifico, previsto dall’art. 4, comma 4, dell’Ordinanza
n. 3802/2009, ha espresso parere favorevole all’approvazione del Progetto Esecutivo Lotto 3
Tratta D;
 il Commissario Delegato in data 23.12.2013 con proprio decreto n. 132, ha approvato il
Progetto Esecutivo del citato Lotto 3 Tratta D;
 i lavori di progettazione esecutiva e costruzione della Superstrada Pedemontana Veneta sono
stati affidati al Contraente Generale – Consorzio SIS S.c.p.a. – Via Invorio n. 24/A – Torino con
“Contratto Originario” del 07.03.2011; “Contratto Integrativo” del 19.12.2013 e “Contratto” del
26.07.2017;
 in data 18.12.2013 è stato sottoscritto tra Commissario Delegato e SPV 1′ “Atto Aggiuntivo” alla
convenzione del 21.10.2009;
 con provvedimento della Giunta Regionale della Regione del Veneto, in data 30.12.2016 sono
state adottate misure urgenti e straordinarie conseguenti alla cessazione della gestione
commissariale, di cui all’OPCM 3802 del 15.08.2009, con il subentro della Regione del Veneto
in tutte le attività svolte in precedenza dal Commissario Delegato;
 in data 29.05.2017 è stato sottoscritto tra la Regione del Veneto e la SPV il Terzo Atto
Convenzionale;
 in data 30.08.2018 è stato sottoscritto il Nuovo Protocollo di Legalità “Lavori per la
realizzazione della Superstrada a pedaggio Pedemontana Veneta” tra Prefettura-U.T.G. di
Vicenza, Prefettura-U.T.G. di Treviso, Regione del Veneto e Superstrada Pedemontana Veneta
S.p.A.;
 il Progetto Definitivo e il Progetto Esecutivo prevedono il ripristino della viabilità comunale
interferente alla pk 76+340,08 della Superstrada Pedemontana Veneta con il sottovia scatolare
denominato “via della Busa” (WBS S03D002-0), la relativa viabilità di accesso (WBS
VA3D002-0) e tutto l’insieme delle opere ad esse appartenenti, di seguito anche detto “Opera”;
 in data 09.10.2015 sono stati consegnati al Contraente Generale – Consorzio SIS S.c.p.a. i
lavori per la realizzazione delle opere del Lotto 3 Tratta D della Superstrada Pedemontana
Veneta, tra cui i lavori di realizzazione dell’Opera di cui trattasi;
 è stato favorevolmente eseguito il collaudo statico delle strutture realizzate così come risultante
dal relativo certificato redatto in data 21.11.2018, a firma del Collaudatore statico Ing. Diego
Tollardo (nominato dal Commissario Delegato con nota prot. n. 2326 del 16.06.2016),
depositato presso la struttura di progetto regionale;
 si rende necessario consegnare l’Opera di ripristino di via della Busa al Comune di Volpago del
Mantello e definire gli aspetti patrimoniali e gestionali del sottovia scatolare “via della Busa” e
della relativa viabilità di accesso (WBS S03D002-0 e WBS VA3D002-0);
 i lavori sono stati ultimati in data 30.08.2018, come certificato dal Direttore dei Lavori con
Verbale di Ultimazione sottoscritto in data 18.12.2018 e le opere sono state consegnate dal
Contraente Generale – Consorzio SIS S.c.p.a. al Concessionario SPV, così come risulta dal
“verbale di presa in consegna anticipata” del 20.12.2018;
 il Contraente Generale rimarrà sempre responsabile degli eventuali difetti di costruzione e della
cattiva qualità dei materiali impiegati che eventualmente venissero riscontrati dalla
commissione di collaudo all’atto della visita finale di collaudo (fatti salvi i danni procurati
dall’uso);
 in data 17.12.2018 il Comune di Volpago del Montello (TV), per il tramite di propri funzionari, ha
effettuato un sopralluogo, riscontrando che le opere risultano rispondenti ai requisiti per la
presa in carico da parte del Comune stesso;
 la presa in consegna anticipata non incide sul giudizio definitivo del lavoro, su tutte le questioni
che possono sorgere al riguardo e sulle eventuali e conseguenti responsabilità dell’esecutore.
Documento informatico firmato digitalmente ai sensi del D.Lgs 82/2005 s.m.i. e norme collegate, il quale sostituisce il documento cartaceo e la firma autografa
DELIBERA DI GIUNTA n. 14 del 06-02-2019 Pag. n.3 COMUNE DI VOLPAGO DEL MONTELLO
VISTA la documentazione presentata dalla Società Superstrada Pedemontana Veneta S.p.A., con
sede in Torino, Via Invorio 24/A, C.F. e P. IVA 10201260014, di seguito denominata per brevita
“SPV”, relativa alla “CONVENZIONE PER LA REGOLAMENTAZIONE DEI RAPPORTI
CONCERNENTI LA GESTIONE, LA MANUTENZIONE E L’ASSETTO PATRIMONIALE DEL
“SOTTOVIA SCATOLARE VIA DELLA BUSA” E DELLA RELATIVA VIABILITA’ DI ACCESSO IN
COMUNE DI VOLPAGO DEL MONTELLO (TV)”;
VALUTATI i termini ed i contenuti della “Convenzione” al fine di autorizzare il Responsabile del
Servizio Tecnico Lavori Pubblici alla sottoscrizione della stessa con il rappresentate della Regione
del Veneto e della Società Superstrada Pedemontana Veneta S.p.A., in particolare per quanto
attiene l’assetto patrimoniale, la manutenzione delle opere, degli impianti e relativi oneri;
RITENUTO di approvare lo schema di convenzione con allegati gli elaborati progettuali costruttivi
di seguito elencati:
Relazione  illustrativa;
 Planimetria con individuazione dell’Opera;
 Planimetria con individuazione delle aree di competenza per la gestione e la manutenzione
dell’Opera;
 Profilo di progetto e prospetto;
 Progetto di eventuali sistemazioni idrauliche ed opere di regimentazione delle acque di
piattaforma stradale dell’Opera;
 Sezione trasversale tipo ed ubicazione sottoservizi;
 Tavola della segnaletica orizzontale e verticale.
VISTO, per la competenza dell’organo deliberante, l’art. 48 comma 1 del D.Lgs. 18.08.2000 n. 267;
ACQUISITI i pareri favorevoli del Responsabile del Servizio tecnico lavori pubblici, in ordine alla
regolarità tecnica, e del Responsabile del Servizio finanziario, in ordine alla regolarità contabile, ai
sensi dell’art. 49 del D.Lgs. 267/2000;
CON voti unanimi favorevoli, espressi nelle forme di legge,
DELIBERA
1.le premesse e considerazioni sono parte integrante della presente deliberazione;
2.di approvare lo schema di “CONVENZIONE PER LA REGOLAMENTAZIONE DEI
RAPPORTI CONCERNENTI LA GESTIONE, LA MANUTENZIONE E L’ASSETTO
PATRIMONIALE DEL “SOTTOVIA SCATOLARE VIA DELLA BUSA” E DELLA RELATIVA
VIABILITA’ DI ACCESSO IN COMUNE DI VOLPAGO DEL MONTELLO (TV)” allegato sub
“A” alla presente, con i relativi elaborati progettuali costruttivi depositati agli atti dell’ufficio
tecnico lavori pubblici:
a.Relazione illustrativa;
b.Planimetria con individuazione dell’Opera;
c.Planimetria con individuazione delle aree di competenza per la gestione e la
manutenzione dell’Opera;
d.Profilo di progetto e prospetto;
e.Progetto di eventuali sistemazioni idrauliche ed opere di regimentazione delle acque
di piattaforma stradale dell’Opera;
f. Sezione trasversale tipo ed ubicazione sottoservizi;
g.Tavola della segnaletica orizzontale e verticale.
3.Di autorizzare alla sottoscrizione della convenzione il Responsabile dell’ufficio tecnico lavori
pubblici;
Altresì,
DELIBERA
Documento informatico firmato digitalmente ai sensi del D.Lgs 82/2005 s.m.i. e norme collegate, il quale sostituisce il documento cartaceo e la firma autografa
DELIBERA DI GIUNTA n. 14 del 06-02-2019 Pag. n.4 COMUNE DI VOLPAGO DEL MONTELLO
di dichiarare, con separata e successiva votazione espressa in forma palese e ad esito favorevole
unanime, il presente atto immediatamente eseguibile ai sensi dell’art. 134, comma 4°, TUEL n.
267/2000, per poter dare seguito tempestivamente ai conseguenti atti.

Variazione di cassa bilancio 2019-2021 (Del. GC 13/2019)

VARIAZIONE DI CASSA AL BILANCIO DI PREVISIONE 2019 – 2021.


LA GIUNTA COMUNALE
Premesso che il Consiglio Comunale con deliberazione n. 66 del 20/12/2018, resa
immediatamente eseguibile, ha approvato il bilancio di previsione esercizio 201/2021 ed allegati;
Atteso che, con deliberazione n. 3 del 16/01/2019 la Giunta Comunale ha approvato il Piano
Esecutivo di gestione relativo al triennio 2019/2021, assegnando, tra l’altro, ad ogni singolo
Responsabile di Servizio gli obiettivi di gestione unitamente alle risorse finanziarie, umane e
strumentali;
Considerato che risulta necessario adeguare gli stanziamenti di cassa rispetto alle previsioni in
conto competenza e in conto residui, così come riportato nel prospetto allegato A;
Dato atto che ai sensi dell’art. 175 comma 5 bis lett. D del D.Lgs. 267/2000 le variazioni agli
stanziamenti di cassa sono effettuate dalla Giunta;
Visto il T.U.E.L. approvato con D. L.gs. 267/2000;
Visto il vigente regolamento di contabilità;
Visto altresì il D.Lgs. 118 del 23/06/2011 ad oggetto “Disposizioni in materia di armonizzazione dei
sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni, degli Enti Locali e dei loro organismi, a
norma degli articoli 1 e 2 delle Legge 05/05/2009 n. 42” così come modificato dal D.Lgs. 126 del
10/08/2014;
Visti i pareri formulati sulla proposta di deliberazione in questione, ai sensi e per gli effetti dell’art.
49 del D.Lgs.18/08/2000 n. 267, dal responsabile dell’Area Economico Finanziaria Tributi;
Con voti favorevoli unanimi resi nei modi di legge
DELIBERA
1.Di variare per l’esercizio 2019 gli stanziamenti di cassa così come riepilogati nell’allegato A che
forma parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;
2.Di trasmettere il presente provvedimento al Tesoriere comunale per il seguito di competenza;
– Altresì
DELIBERA
di dichiarare, con separata e successiva votazione favorevole unanime, il presente atto
immediatamente eseguibile ai sensi dell’art. 134, comma 4°, TUEL n. 267/2000, per
poter dare seguito tempestivamente ai conseguenti atti.