Prelevamento fondo riserva (Del. GC 99/2018)

PRELEVAMENTO DAL FONDO DI RISERVA.


LA GIUNTA COMUNALE
VISTI il Documento Unico di Programmazione 2018 – 2020 approvato con Delibera di Consiglio
Comunale n. 76 del 27.12.2017, ed il Bilancio di Previsione 2018 – 2020 approvato con delibera del
Consiglio Comunale n. 77 del 27.12.2017, esecutiva a termini di legge;
Viste le richieste pervenute dai responsabili dei servizi dell’Ente per l’integrazione delle dotazioni
finanziarie agli stessi attribuite e che non risultano sufficienti per far fronte ai fabbisogni di gestione
per cause preventivamente non valutabili;
Dato atto che, in particolare, vengono richiesti aumenti di stanziamenti per:
Lavoro accessorio 1.500,00 cap. 110 (per manutenzione del  verde pubblico);
Vista la proposta del Responsabile del Servizio Finanziario di provvedere alle integrazioni richieste
mediante prelevamento dal fondo di riserva;
Dato atto che l’art 176 del D. Lgs. N. 267/2000 dà la facoltà all’Organo esecutivo di effettuare tali
prelevamenti e di darne comunicazione all’Organo Consiliare (art. 166 D. Lgs. 267/2000);
Vista la lettera g) del comma 1 dell’articolo 3 del d.l. n. 174/2012 che integra le disposizioni
previste dall’articolo 166 del TUEL, in tema di formazione e di utilizzo del fondo di riserva,
introducendo due nuovi commi all’articolo 166, diretti a riservare, almeno la metà della quota
minima del fondo di riserva alla copertura di spese non prevedibili, la cui mancata effettuazione
determini danni certi per l’ente – nuovo comma 2-bis;
Visti gli stanziamenti delle missioni e degli interventi del bilancio annuale che vengono integrati con
il prelevamento dal fondo di riserva e verificato che essi corrispondono ad esigenze urgenti
connesse con la realizzazione dei programmi dei servizi dell’Ente;
Visto il parere favorevole espresso dal Responsabile del Servizio finanziario in merito alla
regolarità tecnica e contabile del presente atto, ai sensi dell’art. 49 comma 1 del D.Lgs. n.
267/2000 ;
Con voti favorevoli unanimi resi nei modi di legge,
D E L I B E R A
1. Di approvare il prelevamento di €. 1.500,00 dal fondo di riserva (cap. 358) del bilancio
di previsione dell’esercizio 2018 come da tabelle riepilogative allegate, sub A, che dopo
il prelievo presenta la seguente situazione:
Stanziamento Iniziale € 20.000,00
Stanziamento attuale €.11.000,00
Prelevamento del presente atto €. 1.500,00
Disponibilità residua €. 9.500,00
Documento informatico firmato digitalmente ai sensi del D.Lgs 82/2005 s.m.i. e norme collegate, il quale sostituisce il documento cartaceo e la firma autografa
DELIBERA DI GIUNTA n. 99 del 29-10-2018 Pag. n.2 COMUNE DI VOLPAGO DEL MONTELLO
Di destinare l’importo prelevato dal fondo di riserva ad integrazione 2. degli interventi di
seguito indicati del bilancio di previsione 2018:
Stanziamento CP 2018                       Variazione Stanziamento                    Definitivo
Cap.110 lavoro
accessorio                  € 32.000,00                                           + 1.500,00                                           € 33.500,00
3. Di comunicare la presente deliberazione al Consiglio Comunale, ai sensi dell’art. 166 –
comma 2^- del D. Lgs. 267/2000;
4. Di dare atto che con il presente provvedimento viene garantita la riserva prevista
dall’art. 166 2 bis del D.Lgs. 267/2000.
DELIBERA ALTRESI’, con separata apposita votazione espressa in forma palese ad esito
favorevole unanime, di dichiarare immediatamente eseguibile la presente deliberazione, ai sensi
dell’art. 134 – comma 4°- del D. Lgs. n. 267 del 18.08.2000, vista l’urgenza di provvedere
tempestivamente all’adozione dei conseguenti atti.

Pista ciclabile – protocollo con Bim Piave, Comuni e CBM (Del. GC 98/2018)

PROGETTUALITÀ STRATEGICHE D’AREA DI COLLEGAMENTO E/O COMPLEMENTARI ALLA PISTA CICLABILE “LA PIAVE” E PER LO SVILUPPO DEL CICLOTURISMO, APPROVAZIONE PROTOCOLLO DI INTESA TRA BIM PIAVE COMUNI CONSORZIATI E CONSORZIO DEL BOSCO MONTELLO.


LA GIUNTA COMUNALE
PREMESSO che:
il Comune di Volpago del Montello ha aderito all’Intesa Programmatica – d’Area
Montello-Piave-Sile;
– l’art. 2 del Regolamento dell’I.P.A. Montello-Piave-Sile, del 7 settembre 2010, prevede che: “il
Tavolo di Concertazione dell’I.P.A. ha la finalità di promuovere lo sviluppo sostenibile nelle sue
tre dimensioni, economica, sociale e ambientale dell’area dell’I.P.A. Montello-Piave-Sile, nel
quadro della programmazione comunitaria, nazionale e regionale”;
– il Tavolo di Concertazione dell’I.P.A. Montello–Piave-Sile, nell’ambito di tale quadro
programmatico, presta particolare attenzione, tra l’altro, ad iniziative che possano creare e
rafforzare collaborazioni e sinergie con altri attori istituzionali, economici e sociali del territorio
per lo sviluppo di attività congiunte;
RILEVATO che:
– con nota del 21 marzo 2017, prot. n.248, il Consorzio Bim Piave Treviso comunicava al
Presidente dell’IPA Montello Piave Sile, l’avvio di un progetto innovativo che prevedeva di
attivare, in via sperimentale, un fondo per il cofinanziamento di progetti strategici, tra cui le
progettualità strategiche d’area di collegamento e/o complementari alla pista ciclabile “La
Piave” finalizzate allo sviluppo del cicloturismo, con l’intenzione di coinvolgere
nell’individuazione di tali progettualità le IPA nei cui ambiti erano ricompresi i comuni del
Consorzio Bim Piave Treviso;
– con la medesima nota, il Bim Piave chiedeva all’I.P.A. di presentare, entro il 31 maggio 2017,
successivamente prorogato al 10 luglio 2017, una scheda progetto per l’individuazione delle
progettualità strategiche d’area di cui sopra, da cofinanziare con fondi del Consorzio;
– nella seduta del 22 giugno 2017 del Tavolo di Concertazione dell’IPA Montello Piave Sile, il
Presidente dell’IPA e il Presidente del Consorzio Bim Piave illustravano l’iniziativa del
Consorzio;
– il Tavolo di Concertazione nella seduta del 7 luglio 2017 approvava la scheda progetto
avente ad oggetto:
“SCHEDA PRESENTAZIONE INTENZIONI PROGETTUALI E IDEE-PROGETTO;
Soggetti presentatori: COMUNI DI CROCETTA DEL MONTELLO, VOLPAGO DEL
MONTELLO, GIAVERA DEL MONTELLO E NERVESA DELLA BATTAGLIA.
Soggetto patrocinatore: IPA MONTELLO – PIAVE – SILE.
Titoli dell’intervento: ANELLO CICLOPEDONALE DEL MONTELLO
Interventi:
(a) pista ciclabile lungo l’ex ferrovia Montebelluna-Susegana, primo stralcio: Comuni di
Nervesa della Battaglia, Giavera del Montello e Volpago del Montello;
(b) collegamento fra la ciclopedonale “La Piave” da Crocetta del Montello a Montebelluna
attraverso lo Stradone del Bosco.“;
– con nota del 27 luglio 2017, prot n. 33500, la scheda di cui sopra, sottoscritta dai Comuni
aderenti all’IPA Montello Piave Sile e consorziati Bim Piave e dal Comune di Montebelluna,
quale comune capofila dell’IPA, veniva trasmessa al Consorzio Bim Piave ;
– in data 9 ottobre 2017, prot. n. 862, il Consorzio BIM PIAVE Treviso comunicava che nella
seduta del 4 ottobre 2017 l’Assemblea aveva approvato l’intervento (b) di cui alla scheda
progetto presentata dall’IPA Montello Piave Sile per un contributo di euro 100.000,00 ed
allegava lo schema di convenzione per la definizione dei rapporti finanziari per la concessione
del contributo;
Documento informatico firmato digitalmente ai sensi del D.Lgs 82/2005 s.m.i. e norme collegate, il quale sostituisce il documento cartaceo e la firma autografa
DELIBERA DI GIUNTA n. 98 del 29-10-2018 Pag. n.2 COMUNE DI VOLPAGO DEL MONTELLO
in pari data, prot.n. 863, il BIM PIAVE, comunicava altresì l’approvazione – del finanziamento
dell’intervento (a) di cui alla scheda progetto presentata dall’IPA Montello Piave Sile, per un
contributo complessivo di euro 300.000,00, descrivendo le relative modalità di assegnazione;
– nella seduta del Tavolo di Concertazione dell’IPA del 19 ottobre 2017,il Presidente dell’IPA
illustrava lo schema di convenzione trasmesso dal BIM PIAVE e poneva la questione della
progettazione degli interventi, da affidare al BIM PIAVE o gestire autonomamente;
– successivamente il Tavolo di Concertazione nella seduta del 29 marzo 2018 individuava il
Consorzio Bosco del Montello, quale soggetto attuatore dell’intervento (a) di cui sopra, in
rappresentanza dei Comuni consorziati BIM Piave, Nervesa della Battaglia, Giavera del
Montello e Volpago del Montello, il Comune di Crocetta del Montello per l’intervento (b) e l’IPA
Montello Piave Sile quale soggetto rappresentativo del territorio.
CONSIDERATO che :
– a seguito della decisione del Tavolo di Concertazione dell’IPA, si è reso necessario modificare
lo schema di convenzione trasmesso ad ottobre 2017 dal Consorzio BIM PIAVE Treviso, al fine
di definire il ruolo assunto dal Consorzio Bosco del Montello, quale soggetto attuatore
dell’intervento (a) di cui sopra, in rappresentanza dei Comuni consorziati BIM Piave, Nervesa
della Battaglia, Giavera del Montello e Volpago del Montello e i rapporti finanziari tra il
Consorzio Bosco del Montello e il Consorzio Bim Piave Treviso;
– nella seduta del 24 luglio 2018, l’assemblea del Consorzio Bosco del Montello ha preso atto
che “il Consorzio BIM Piave Treviso erogherà un contributo per la realizzazione “dell’anello
ciclopedonale del Montello”” ed ha deliberato che “tale contributo, pari a € 100.000,00 per ogni
Comune Consorziato al BIM, (Volpago del Montello, Nervesa della Battaglia, Crocetta del
Montello e Giavera del Montello), venga destinato per € 100.000,00 direttamente al Comune di
Crocetta del Montello che procederà autonomamente alla realizzazione dell’intervento, mentre i
restanti 300.000,00 vengano erogati dal Consorzio BIM Piave direttamente al Consorzio del
Bosco Montello, per la realizzazione dei lavori sull’Ex Ferrovia.”
RITENUTO di:
– delegare il Consorzio Bosco del Montello quale soggetto attuatore dell’intervento (a) di cui sopra,
in rappresentanza dei Comuni consorziati BIM Piave, Nervesa della Battaglia, Giavera del Montello
e Volpago del Montello e quale soggetto beneficiario del contributo concesso dal Consorzio Bim
Piave Treviso;
– autorizzare il Sindaco del Comune di Volpago del Montello, alla sottoscrizione del protocollo
d’intesa allegato al presente provvedimento quale parte integrante e sostanziale;
– di dare atto che non vi sono oneri per il Comune di Volpago del Montello;
VISTO il parere favorevole di regolarità tecnica espresso dal responsabile dell’area tecnica ai sensi
dell’art. 49, comma 1, del decreto legislativo 18/08/2000, n. 267;
VISTO il parere favorevole di regolarità contabile espresso dal responsabile dell’area
economico-finanziaria ai sensi dell’art. 49, comma 1, del decreto legislativo 18/08/2000, n. 267;
Con voti favorevoli, unanimi, espressi nelle forme di legge;
D E L I B E R A
1.DI PRENDERE ATTO che il Consorzio Bim Piave Treviso ha attivato, in via sperimentale,
un fondo per il cofinanziamento di progetti strategici, tra cui le progettualità strategiche
d’area di collegamento e/o complementari alla pista ciclabile “La Piave” finalizzate allo
sviluppo del cicloturismo, con l’intenzione di coinvolgere nell’individuazione di tali
Documento informatico firmato digitalmente ai sensi del D.Lgs 82/2005 s.m.i. e norme collegate, il quale sostituisce il documento cartaceo e la firma autografa
DELIBERA DI GIUNTA n. 98 del 29-10-2018 Pag. n.3 COMUNE DI VOLPAGO DEL MONTELLO
progettualità le IPA nei cui ambiti sono ricompresi i comuni del Consorzio Bim Piave
Treviso;
DI PRENDERE ATTO che l’IPA Montello Piave Sile ha aderito all’iniziativa 2. di cui sopra,
presentando la seguente progettualità strategica:
“SCHEDA PRESENTAZIONE INTENZIONI PROGETTUALI E IDEE-PROGETTO
Soggetti presentatori: COMUNI DI CROCETTA DEL MONTELLO, VOLPAGO DEL
MONTELLO, GIAVERA DEL MONTELLO E NERVESA DELLA BATTAGLIA.
Soggetto patrocinatore: IPA MONTELLO – PIAVE – SILE.
Titoli dell’intervento: ANELLO CICLOPEDONALE DEL MONTELLO
Interventi:
(a) pista ciclabile lungo l’ex ferrovia Montebelluna-Susegana, primo stralcio: Comuni di
Nervesa della Battaglia, Giavera del Montello e Volpago del Montello;
(b) collegamento fra la ciclopedonale “La Piave” da Crocetta del Montello a Montebelluna
attraverso lo Stradone del Bosco”;
3.DI PRENDERE ATTO che l’Assemblea del Consorzio BIM PIAVE Treviso nella seduta del
4 ottobre 2017 ha approvato l’iniziativa di cui al punto 2), assegnando per la realizzazione
dell’intervento (a) , un contributo complessivo di euro 300.000,00;
4.DI PRENDERE ATTO che nella seduta del 29 marzo 2018, il Tavolo di Concertazione
dell’IPA ha individuato il Consorzio Bosco del Montello, quale soggetto attuatore
dell’intervento (a) di cui al punto 2), in rappresentanza dei Comuni consorziati BIM Piave,
Nervesa della Battaglia, Giavera del Montello e Volpago del Montello, il Comune di
Crocetta del Montello per l’intervento (b) e l’IPA Montello Piave Sile quale soggetto
rappresentativo del territorio;
5.DI PRENDERE ATTO che nella seduta del 24 luglio 2018, l’assemblea del Consorzio
Bosco del Montello ha preso atto che “il Consorzio BIM Piave Treviso erogherà un
contributo per la realizzazione “dell’anello ciclopedonale del Montello”” ed ha deliberato
che “tale contributo, pari a € 100.000,00 per ogni Comune Consorziato al BIM, (Volpago del
Montello, Nervesa della Battaglia, Crocetta del Montello e Giavera del Montello), venga
destinato per € 100.000,00 direttamente al Comune di Crocetta del Montello che procederà
autonomamente alla realizzazione dell’intervento, mentre i restanti 300.000,00 vengano
erogati dal Consorzio BIM Piave direttamente al Consorzio del Bosco Montello, per la
realizzazione dei lavori sull’Ex Ferrovia.”;
6.DI DELEGARE il Consorzio Bosco del Montello quale soggetto attuatore dell’intervento (a)
di cui sopra, in rappresentanza dei Comuni consorziati BIM Piave, Nervesa della Battaglia,
Giavera del Montello e Volpago del Montello e quale soggetto beneficiario del contributo
concesso dal Consorzio Bim Piave Treviso;
7.DI APPROVARE l’allegato schema di protocollo d’intesa, che costituisce parte integrante e
sostanziale del presente provvedimento;
8.DI AUTORIZZARE il Sindaco alla sottoscrizione della convenzione in oggetto;
9.DI DARE ATTO che il presente provvedimento non comporta oneri e spese a carico
dell’ente.
DELIBERA ALTRESI’, con separata apposita votazione espressa in forma palese ad esito
favorevole unanime, di dichiarare la presente deliberazione immediatamente eseguibile ai sensi
dell’art. 134, c. 4°, del D.Lgs. n. 267 del 18/08/2000, al fine di provvedere celermente alla
sottoscrizione del protocollo di intesa per la concessione del contributo del Consorzio BIM Piave
Treviso.

Scuola Venegazzù – contabilità finale con impresa (Del. GC 97/2018)

APPROVAZIONE CONTABILITA’ FINALE CON ACCORDO AI SENSI DELL’ART. 205 DEL D.LGS. N. 50/2016 CON IMPRESA MASTROPASQUA COSTRUZIONI SRL.


LA GIUNTA COMUNALE
RICHIAMATI i seguenti atti:
deliberazione del Consiglio Comunale n. 62 del 29.12.2016, con la quale è – stato inserito nel
programma triennale delle opere pubbliche per il triennio 2017-2019 e nell’elenco annuale
degli interventi previsti per l’anno 2017 il miglioramento sismico sull’edificio ex scuola
primaria “Luigi Cadorna” di Venegazzù, per un importo complessivo stimato di €
850.000,00;
– decreto del Direttore della Direzione Infrastrutture Trasporti e Logistica della Regione del
Veneto n. 39 del 29.03.2017 con il quale, nell’ambito dei finanziamenti POR FERS
2014-2020. Asse 5. Rischio sismico ed idraulico. Azione 5.3.2 “Interventi di messa in
sicurezza sismica degli edifici strategici e rilevanti pubblici ubicati nelle aree maggiormente
a rischio”, è stato concesso un contributo di € 653.607,59, ai sensi della DGRV n. 1057 del
29.06.2016;
– deliberazione della Giunta Comunale n. 63 del 06.09.2017, recante l’approvazione del
progetto esecutivo relativo ai lavori di miglioramento sismico sull’edificio ex scuola primaria
di Venegazzù, redatto dall’ing. Gianpietro Longo, con studio professionale a Volpago del
Montello, per un importo complessivo stimato di € 850.000,00, di cui per lavori €
672.735,83, al netto di € 15.000,00 per l’attuazione dei Piani di Sicurezza;
– determinazione n. 358 del 18.09.2017 recante l’aggiudicazione al raggruppamento
temporaneo composto da ing. Stefano Disarò di Oderzo (mandatario), Studio ingegneria
Semenzin Sernagiotto di Montebelluna (mandante) ed ing. Elisa Tiberi di Vedelago
(mandante) dell’incarico di direzione lavori, assistenza al collaudo, misura, contabilità e
coordinamento della sicurezza in fase di esecuzione dei lavori di cui trattasi, a seguito di
procedura negoziata indetta ai sensi degli artt. 36 comma 2 lett. b) e 157 comma 2 del D.
Lgs. 50/2016 s.m.i.;
– determinazione del Responsabile del Servizio tecnico lavori pubblici n. 396 del 10.10.2017
con la quale, a seguito procedura negoziata ai sensi dell’art. 36, comma 2, lettera c), del
D.Lgs. n. 50/2016, è stata disposta l’aggiudicazione dei lavori di cui trattasi all’impresa
MASTROPASQUA COSTRUZIONI S.R.L., con sede a Barletta in via Romanelli n. 10, che
ha offerto un ribasso del 16,525%, (sedici virgola cinquecento-venticinque per cento)
corrispondente ad un’offerta pari ad € 561.566,23 al netto di € 15.000,00 per oneri per la
sicurezza e dell’Iva;
– determinazione del Responsabile del Servizio tecnico lavori pubblici n. 472 del 20.11.2017
con la quale si è dato atto dell’intervenuta efficacia dell’aggiudicazione come disposta con
la citata determinazione n. 396/2017;
– contratto d’appalto dei lavori in forma di scrittura privata rep.n. 21 in data 20.11.2017,
stipulato con modalità elettronica;
RICORDATO, con riferimento all’esecuzione dell’intervento sopra citato, quanto segue:
– i lavori di cui trattasi hanno avuto inizio in via d’urgenza, sussistendone i presupposti ai
sensi dell’art. 32, comma 8, del D.Lgs. n. 50 del 2016, in data 07 novembre 2017;
– con deliberazione della Giunta Comunale n. 24 del 07.03.2018 è stata approvata la prima
perizia di variante al progetto esecutivo dei lavori in appalto, che ha comportato maggiori
lavorazioni per un importo pari a € 40.900,03, cosicché l’importo lavori è divenuto pari a
complessivi € 617.466,56 comprensivo dei costi per la sicurezza ed al netto di iva;
– con la determinazione n. 153 del 26.04.2018 si è provveduto ad integrare l’impegno di
spesa a favore dell’impresa aggiudicataria Mastropasqua Costruzioni srl, con l’ulteriore
somma di € 40.900,33, oltre ad € 4.090,03 per Iva al 10% (per un totale di € 44.990,36) ed
è stato prorogato il termine contrattuale di ultimazione dei lavori al 20 giugno 2018;
– con deliberazione n. 50 del 23.05.2018 la Giunta Comunale ha approvato la seconda
variante, che ha comportato un aumento contrattuale netto pari ad € 21.664,61, cosicché
esso è divenuto complessivamente pari a € 639.131,17, al netto di iva;
Documento informatico firmato digitalmente ai sensi del D.Lgs 82/2005 s.m.i. e norme collegate, il quale sostituisce il documento cartaceo e la firma autografa
DELIBERA DI GIUNTA n. 97 del 29-10-2018 Pag. n.2 COMUNE DI VOLPAGO DEL MONTELLO
con la determinazione n. 237 del 13.06.2018 si è provveduto ad integrare – l’impegno di
spesa a favore dell’impresa aggiudicataria Mastropasqua Costruzioni srl, con l’ulteriore
somma, comprensiva di iva al 10%, pari a € 23.831,07 nonché a concedere una ulteriore
proroga del termine contrattuale di ultimazione dei lavori, che è stato fissato al 20 luglio
2018;
– i lavori sono stati ultimati in data 19.07.2018, salvo lavorazioni marginali, come risulta dal
verbale redatto in pari data e sottoscritto dal Direttore dei lavori, dal Legale rappresentante
dell’impresa appaltatrice e dal Responsabile del procedimento;
– con verbale in data 19.07.2018 l’Amministrazione comunale ha effettuato la presa in
consegna dei lavori anticipata, al fine di approntare ogni necessario intervento per
l’apertura della scuola all’inizio dell’anno scolastico 2018/2019;
– in data 12.09.2018 è stato redatto il certificato di COLLAUDO STATICO delle strutture dal
tecnico ing. Simone Agrondi, incaricato con provvedimento regionale recante prot.n. 47496
in data 14.11.2017, acquisito al protocollo comunale n. 15978 del 16.11.2018, e con
successiva determinazione del Responsabile del Servizio n. 563 del 21.12.2017;
– in data 12.09.2018 è stato emesso l’attestato di AGIBILITA’;
RICHIAMATI i seguenti provvedimenti di approvazione degli atti contabili relativi all’appalto di cui
trattasi:
– determinazione n. 84 del 26.02.2018, di approvazione dello stato di avanzamento dei lavori
n. 1, a tutto il 10.02.2018, per un importo di € 163.121,16 comprensivo di costi per la
sicurezza, il quale, al netto della ritenuta infortuni, della quota di anticipazione e dell’iva,
risulta pari a € 129.741,45;
– determinazione n. 155 del 26.04.2018, di approvazione dello stato di avanzamento dei
lavori n. 2 a tutto il 09.04.2018, per un importo di € 320.595,95 comprensivo di costi per la
sicurezza, il quale, al netto della ritenuta infortuni, della quota di anticipazione e
dell’ammontare del certificato precedente, nonché al netto di iva, risulta pari a €
125.195,14;
– determinazione n. 238 del 14.06.2018, recante l’approvazione dello stato di avanzamento
n. 3 dei lavori a tutto il 05.06.2018, per un importo di € 512.420,49 comprensivo di costi
per la sicurezza, il quale, al netto della ritenuta infortuni, della quota di anticipazione e
dell’ammontare dei certificati precedenti, nonché al netto di iva, risulta pari a € 152.501,76;
– determinazione n. 331 del 03.09.2018 con la quale è stato approvato lo stato di
avanzamento dei lavori n. 4 a tutto il 06.08.2018, redatto in data 10.08.2018 dal direttore
dei lavori ing. Stefano Disarò, capogruppo del raggruppamento temporaneo di
professionisti incaricato, acquisito al protocollo comunale n. 8447 del 08.06.2018, per un
importo di € 639.131,17 comprensivo di € 13.100,51 per costi per la sicurezza, il quale, al
netto della quota di anticipazione e dell’ammontare dei certificati precedenti, nonché al
netto di iva, risulta pari a € 116.048,10;
– determinazione del Responsabile del Servizio tecnico lavori pubblici n. 358 del
27.09.2019 sono state approvate:
la RELAZIONE DEL DIRETTORE DEI LAVORI SULLO STATO FINALE, sottoscritto dal
Direttore dei Lavori ing. Stefano Disarò in data 13.08.2018 e corredato dalla
documentazione acquisita al protocollo comunale con numeri
11376-11377-11378-11379-11382, concernente lo STATO FINALE DEI LAVORI;
il documento recante la RELAZIONE, il VERBALE DI VISITA ed il CERTIFICATO DI
COLLAUDO tecnico amministrativo, redatto in data 14.09.2018 dal professionista incaricato
ing. Simone Agrondi, sottoscritto, altresì, dall’ing. Stefano Disarò e dall’ing. Remo
Semenzin, rispettivamente in qualità di Direttore dei Lavori e di Coordinatore per la
Sicurezza in fase Esecutiva e Direttore dei Lavori per la parte strutturale;
Documento informatico firmato digitalmente ai sensi del D.Lgs 82/2005 s.m.i. e norme collegate, il quale sostituisce il documento cartaceo e la firma autografa
DELIBERA DI GIUNTA n. 97 del 29-10-2018 Pag. n.3 COMUNE DI VOLPAGO DEL MONTELLO
CONSIDERATO che l’impresa appaltatrice ha formulato riserve sugli atti contabili, ai sensi del
D.P.R. n. 207/2010, esplicitate con i seguenti documenti:
Riserva n. 1 del 26.02.2018, protocollo n. 3126 – del 01.03.2018;
– Riserve n. 2 e n. 3, protocollo n. 8198 e ulteriore prot.n. 8199 del 05-06-2018;
– Rilievi in merito a variante n. 1 ed alla proroga ad essa relativa, esposti, rispettivamente,
con prot.n. prot. 1709 del 02.02.2018 e prot.n. 6523 del 05.05.2018;
e che, in ordine a tali riserve, il Responsabile Unico del Procedimento ha avviato il procedimento
volto a discuterne il contenuto e verificare la possibilità di addivenire ad un accordo bonario, come
previsto dall’art. 205 del D.Lgs.n. 50/2016, in esito al quale le parti hanno concordato la
corresponsione, da parte del Comune di Volpago del Montello della somma di € 50.000,00 al netto
di iva;
VALUTATI i seguenti pareri formulati in ordine alla proposta citata:
– comunicazione prot.n. 13045 del 22.09.2018 con la quale il Responsabile unico del
Procedimento, per quanto di competenza, esprime un favorevole indirizzo sull’importo
indicato dall’operatore per la possibile definizione bonaria, considerando la congruità
economica della proposta e più in generale sulla correttezza e fondatezza delle richieste
dell’Impresa che verrebbero accolte con tale accordo bonario,
– parere tecnico sulla proposta di accordo bonario dell’Impresa Mastropasqua Costruzioni
Srl, da parte del Direttore dei Lavori Ing. Stefano Disarò, prot. 13071 in data 24.09.2018,
– parere tecnico sulla proposta di accordo bonario dell’Impresa Mastropasqua Costruzioni
Srl, da parte del Collaudatore Ing. Simone Agrondi, prot. 13072 in data 24.09.2018,
rilevando come tali pareri pongano in evidenza difficoltà ed oneri derivati all’impresa, che pure è
riuscita a rispettare i ristretti tempi di esecuzione che la stazione appaltante ha dovuto imporre,
anche in occasione delle varianti in corso d’opera resesi necessarie, al fine di consentire la
conclusione dell’opera non solo in tempo per l’apertura della scuola nell’anno scolastico in corso,
ma anche per la presentazione della rendicontazione finale, entro i termini assai limitati imposti per
ottenere il finanziamento pubblico assegnato;
RICORDATO, altresì, che sono stati effettuati ulteriori lavori per rendere pienamente fruibile la
scuola di Venegazzù, tra i quali si ricordano: il cablaggio dati e fonia, la realizzazione della rete wifi
e l’impianto di telefonia, il ripristino della piattaforma polivalente adiacente alla scuola per le attività
all’aperto, che hanno comportato una maggior spesa di circa € 30.000,00;
RICHIAMATA la deliberazione del Consiglio Comunale n. 43 del 29.09.2018 con la quale è stata
stanziata la somma necessaria a copertura dei maggiori costi per i lavori di miglioramento sismico
della scuola di Venegazzù al capitolo di competenza, n. 2452, in quanto il quadro economico
inizialmente previsto non recava sufficienti risorse;
VISTA la bozza di accordo bonario allegata al presente atto per costituirne parte integrante e
sostanziale e ritenuto di procedere all’approvazione, accettando le reciproche condizioni di accordo
in ragione di quanto segue:
– l’accordo si pone in linea con i pareri tecnici espressi dal Direttore dei Lavori e dal
Collaudatore, oltre che dal Responsabile Unico del Procedimento, in relazione alle
contestazioni espresse dall’impresa appaltatrice;
– un eventuale contenzioso legale non garantirebbe il conseguimento di un risultato migliore
rispetto a quello oggetto dell’accordo, comportando, comunque, la necessità di affrontare
spese legali e di accertamento tecnico;
Documento informatico firmato digitalmente ai sensi del D.Lgs 82/2005 s.m.i. e norme collegate, il quale sostituisce il documento cartaceo e la firma autografa
DELIBERA DI GIUNTA n. 97 del 29-10-2018 Pag. n.4 COMUNE DI VOLPAGO DEL MONTELLO
sono rispettate le condizioni poste dall’art. 205 del D.Lgs.n. 50/2016, in particolare – il limite
entro il quale può variante l’importo economico dell’opera, fissato tra il 5 ed il 15 per cento
dell’importo contrattuale;
RICORDATO il Codice Unico di Progetto degli investimenti pubblici reso obbligatorio dall’art. 11
della Legge 16 gennaio 2003 n. 3 “Disposizioni ordinamentali in materia di pubblica
amministrazione” acquisito in relazione all’intervento in oggetto: E21E16000200006;
RICORDATO il Codice identificativo di gara C.I.G.: 719555255A, in relazione a quanto previsto
dalla Deliberazione dell’Autorità Nazionale Anticorruzione n. 1377 del 21.12.2016;
VISTO, per la competenza dell’organo deliberante, l’art. 48 comma 1 del D.Lgs. 18.08.2000 n. 267;
ACQUISITI i pareri favorevoli del Responsabile del Servizio tecnico lavori pubblici, in ordine alla
regolarità tecnica, e del Responsabile del Servizio finanziario, in ordine alla regolarità contabile, ai
sensi dell’art. 49 del D.Lgs. 267/2000;
CON voti unanimi favorevoli, espressi nelle forme di legge,
D E L I B E R A
1)di approvare l’allegato schema di accordo bonario, ai sensi dell’art. 205 del D.Lgs.n.
50/2018, da stipularsi tra il Comune di Volpago del Montello e l’Impresa Mastropasqua
Costruzioni srl circa i lavori di miglioramento sismico della scuola di Venegazzù;
2)di stabilire il versamento da parte del Comune di Volpago del Montello dell’importo
omnicomprensivo di € 50.000,00, oltre ad I.V.A. di legge, a favore dell’Impresa
Mastropasqua Costruzioni srl;
3)di dare atto che la somma complessivamente necessaria di € 55.000,00, I.V.A. compresa,
trova copertura al cap. 2452 del bilancio comunale relativo all’esercizio corrente;
4)di rinviare al Responsabile del Servizio tecnico lavori pubblici l’assunzione dell’impegno di
spesa ed ogni adempimento necessario, conferendo allo stesso anche il mandato alla
sottoscrizione dell’accordo allegato.
Altresì,
D E L I B E R A
di dichiarare, con separata e successiva votazione espressa in forma palese e ad esito favorevole
unanime, il presente atto immediatamente eseguibile ai sensi dell’art. 134, comma 4°, TUEL n.
267/2000, per poter dare seguito tempestivamente ai conseguenti atti.

Accordo di programma parrocchia Venegazzù per centro polifunzionale ex canonica (Del. GC 96/2018)

APPROVAZIONE ACCORDO DI PROGRAMMA CON LA PARROCCHIA PER LA REALIZZAZIONE DI UN CENTRO POLIFUNZIONALE PRESSO L’EX CANONICA DI VENEGAZZU’


LA GIUNTA COMUNALE
PREMESSO che è volontà dell’Amministrazione dotare la frazione di Venegazzù di un centro
polifunzionale per attività sociali, ristrutturando a tale scopo, dopo averlo acquisito, un edificio
attualmente non utilizzato, che fu sede della canonica, di proprietà della locale Parrocchia;
RICORDATO che, per la finalità sopra descritta, sono stati posti in essere i seguenti atti:
con deliberazione di Giunta Comunale n.120 del 13.12.2017 è stato approvato  un progetto di
fattibilità relativo ai lavori di realizzazione di un centro polifunzionale per le associazioni presso l’ex
canonica di Venegazzù, dell’importo totale di € 500.000,00 suddiviso in due stralci funzionali di
seguito descritti:
il primo stralcio, dell’importo di € 400.000,00, prevede l’acquisizione dell’immobile, la
ristrutturazione ed il miglioramento sismico dell’intera struttura, la messa a norma degli impianti e
la realizzazione delle opere di finitura del piano terra;
il secondo stralcio di importo di € 100.000,00 prevede il completamento delle opere di finitura ed
impiantistica del piano primo e del sottotetto ed il completamento della sistemazione esterna;
 con deliberazione di Consiglio Comunale n.73 del 27.12.2017 è stato approvato il
programma delle opere pubbliche per il triennio 2018-2020 e l’elenco annuale 2018, ove è stato
inserito l’intervento sopra richiamato;
 con nota prot.n.16049 in data 17.11.2017, ai sensi dell’art. 11, comma 2, del D.P.R. 8 giugno
2001, n. 327 e degli art. 7 e 8 della legge 7 agosto 1990, n. 241 è stato trasmesso alla Parrocchia
di Venegazzù, in quanto proprietaria, l’avviso di avvio del procedimento per l’apposizione del
vincolo preordinato all’espropriazione degli immobili necessari all’esecuzione delle opere di
realizzazione del centro sociale – ricreativo presso l’ex canonica di Venegazzù, identificati al
Catasto Terreni come segue:
Foglio n. 16, mappali n. 319 di 884 mq; n.1375 di mq 32; n.1376 di mq 11;
e meglio identificati nell’estratto di mappa catastale allegato al presente atto, rendendo nota con
la stessa comunicazione la volontà del Comune di Volpago del Montello di approvare la variante
parziale al piano regolatore generale atta a disporre il vincolo finalizzato all’espropriazione;
 con la deliberazione del Consiglio Comunale n. 38 del 30.07.2018, divenuta efficace in data
07.09.2018, è stata approvata la variante urbanistica con la quale è stato apposto il vincolo
preordinato all’esproprio sugli immobili facenti parte dell’ex canonica di Venegazzù;
RISCONTRATA la necessità di conciliare i rispettivi interessi coinvolti nel corso dell’iter per la
redazione e successiva approvazione dei livelli di progettazione dell’intervento previsti dalla
normativa vigente, per l’acquisizione dei pareri, delle autorizzazioni, dei nulla osta necessari,
tenuto conto dei tempi e degli adempimenti richiesti per il perfezionamento del trasferimento della
proprietà dell’immobile;
RITENUTO che lo strumento più idoneo per la finalità indicata al punto precedente, atto a
salvaguardare sia gli interessi pubblici coinvolti, sia le esigenze dell’attuale proprietà, sia costituito
dalla stipula di un accordo di programma, ai sensi dell’art 11 della Legge n. 241/1990, precisando
che saranno comunque rispettati tutti gli adempimenti, con particolare riferimento ai diritti di
informazione e partecipazione al procedimento, previsti dal D.Lgs. n. 327/2001 recante il Testo
Unico in materia di espropriazione per pubblica utilità;
VISTA la bozza di accordo di programma allegata al presente atto per costituirne parte integrante e
sostanziale e ritenuto di procedere all’approvazione della stessa;
RICORDATO il Codice Unico di Progetto degli investimenti pubblici reso obbligatorio dall’art. 11
della Legge 16 gennaio 2003 n. 3 “Disposizioni ordinamentali in materia di pubblica
amministrazione” acquisito in relazione all’intervento in oggetto: E28H17000190004;
VISTO, per la competenza dell’organo deliberante, l’art. 48 comma 1 del D.Lgs. 18.08.2000 n. 267;
Documento informatico firmato digitalmente ai sensi del D.Lgs 82/2005 s.m.i. e norme collegate, il quale sostituisce il documento cartaceo e la firma autografa
DELIBERA DI GIUNTA n. 96 del 24-10-2018 Pag. n.2 COMUNE DI VOLPAGO DEL MONTELLO
ACQUISITI i pareri favorevoli del Responsabile del Servizio tecnico lavori pubblici, in ordine alla
regolarità tecnica, e del Responsabile del Servizio finanziario, in ordine alla regolarità contabile, ai
sensi dell’art. 49 del D.Lgs. 267/2000;
CON voti unanimi favorevoli, espressi nelle forme di legge,
D E L I B E R A
di approvare l’allegato schema di accordo di programma, da stipularsi 1) tra il Comune di
Volpago del Montello e la Parrocchia di Volpago del Montello – frazione di Venegazzù, in
relazione all’intervento di realizzazione di un centro polifunzionale presso l’ex canonica di
Venegazzù;
2)di precisare che l’allegato accordo è volto disciplinare la redazione e successiva
approvazione dei livelli di progettazione dell’intervento in oggetto previsti dalla normativa
vigente, per l’acquisizione dei pareri, delle autorizzazioni, dei nulla osta necessari, tenuto
conto dei tempi e degli adempimenti richiesti per il perfezionamento del trasferimento della
proprietà dell’immobile;
3)di conferire al Responsabile del Servizio tecnico lavori pubblici il mandato alla
sottoscrizione dell’accordo allegato.
Altresì,
D E L I B E R A
di dichiarare, con separata e successiva votazione espressa in forma palese e ad esito favorevole
unanime, il presente atto immediatamente eseguibile ai sensi dell’art. 134, comma 4°, TUEL n.
267/2000, per poter dare seguito tempestivamente ai conseguenti atti.

Patrocinio Fitarco Veneto (Del. GC 95/2018)

ASSEGNAZIONE PATROCINIO COMUNALE A FITARCO VENETO PER ORGANIZZAZIONE RADUNI REGIONALI ATLETI VENETI DELLE CLASSI GIOVANILI DI TIRO CON L’ARCO.


LA GIUNTA COMUNALE
ACQUISITE in data 24/09/2018 ns. prot. n. 13100 e in data 16/10/2018 ns. prot. n. 14113 le note
della Federazione Italiana Tiro con l’Arco (FITARCO) – Comitato Regione Veneto – con le quali
richiede la disponibilità in forma gratuita della palestra comunale senza tribune e il patrocinio del
Comune di Volpago del Montello per l’organizzazione dei raduni regionali degli atleti veneti delle
classi giovanili in programma nelle domeniche del 11/11/2018, 16/12/2018, 03/02/2018,
03/03/2018 dalle ore 8.30 alle ore 17.30;
RILEVATO che:
al raduno saranno presenti circa 25 atleti delle classi giovanili convocati – dalla Commissione
Tecnica Regionale e i loro tecnici personali;
– il raduno si svolgerà sotto la supervisione dei Responsabili Tecnici Regionali tra cui anche il
signor Piero Covre, Tecnico Area di Volpago per la Compagnia Dilettantistica Arcieri
Decumanus Maximus, e vice presidente del comitato regionale FITARCO;
– la FITARCO è riconosciuta:
o dal Consiglio Nazionale del Comitato Olimpico Nazionale Italiano (CONI) quale
organo rappresentativo della comunità sportiva nazionale ed è affiliata alla
Federazione Internazionale di Tiro con l’Arco (WA) e all’Unione Europea e
Mediterranea di Tiro con l’Arco (WAE);
o dal Comitato Italiano Paralimpico (CIP) quale Federazione Sportiva Paralimpica, al
fine della gestione tecnico-organizzativa-formativa e finanziaria delle attività di “tiro
con l’arco paralimpico”, sia a livello nazionale che internazionale;
– la Compagnia Dilettantistica Arcieri Decumanus Maximus:
o collabora attivamente con questa Amministrazione partecipando all’annuale Festa
dello Sport ed ha proficuamente attivato dei corsi di tiro con l’arco nella palestra
comunale senza tribune, tanto da avere ottenuto ottimi risultati con giovani atleti
volpaghesi;
o da vari anni nel periodo estivo, in collaborazione con il comune, organizza il Trofeo
Decumanus di tiro con l’arco presso gli impianti sportivi comunali, evento che ha
riscosso numerosi plausi, sia per la idoneità logistica delle strutture che per la
professionalità organizzativa dimostrata, tanto da essere divenuto da cinque anni
Campionato Regionale;
o come squadra regionale settore giovanile rappresenta da anni il più importante
bacino di giovani talenti per il Veneto, esprimendo atleti di alto livello in campionati
italiani, europei e mondiali;
– la richiesta è stata inoltrata al nostro Comune, con il quale ci sono già delle proficue
collaborazioni sportive in corso;
– gli atleti hanno una fascia di età dai 9 ai 18 anni e quindi saranno accompagnati da genitori
e familiari, i quali però, non potendo sostare in palestra in quanto i raduni sono a porte
chiuse, avranno l’opportunità di conoscere il territorio. Per questi l’associazione andrà a
proporre delle escursioni di vario tipo da poter fare in autonomia;
CONSIDERATO che per Volpago del Montello dare la propria collaborazione e supporto
all’iniziativa sopra descritta consente di valorizzare e dare lustro sportivo al Comune, nonchè
generare un movimento di genitori e familiari al seguito degli atleti, i quali potranno visitare il nostro
territorio;
RITENUTO di sostenere la realizzazione e la buona riuscita del raduno, mettendo a disposizione la
palestra senza tribune nelle domeniche del 11/11/2018, 16/12/2018, 03/02/2018, 03/03/2018 dalle
ore 8.30 alle ore 17.30 e fornendo la piena collaborazione da parte degli uffici comunali;
Documento informatico firmato digitalmente ai sensi del D.Lgs 82/2005 s.m.i. e norme collegate, il quale sostituisce il documento cartaceo e la firma autografa
DELIBERA DI GIUNTA n. 95 del 17-10-2018 Pag. n.2 COMUNE DI VOLPAGO DEL MONTELLO
VISTO l’Art. 9 del Regolamento per la concessione di finanziamenti e benefici economici ad Enti
pubblici e soggetti privati che prevede che l’Amministrazione possa concedere il patrocinio
comunale per manifestazioni e offrire agli organizzatori benefici sotto forma di concessione in uso
gratuito di impianti comunali e servizi;
ACQUISITO il parere favorevole in ordine alla regolarità tecnica del Responsabile dell’ Ufficio
Servizi Sociali;
ACQUISITO il parere favorevole in ordine alla regolarità contabile del Responsabile del Servizio
Finanziario;
Con voti favorevoli unanimi resi nei modi di legge;
DELIBERA
di concedere, per i motivi espressi in premessa, il patrocinio del Comune 1) di Volpago del
Montello alla Federazione Italiana Tiro con l’arco – Comitato Regione Veneto – con sede in
via B.A. da Limena 3/A – 35010 Limena (PD), per l’organizzazione del Raduno Regionale
Atleti Veneti delle classi giovanili;
2)di sostenere la realizzazione e la buona riuscita del raduno, mettendo a disposizione la
palestra senza tribune nelle domeniche del 11/11/2018, 16/12/2018, 03/02/2018,
03/03/2018 dalle ore 8.30 alle ore 17.30 e fornendo la piena collaborazione da parte degli
uffici comunali;
3)di consentire alla Federazione l’uso del logo del Comune di Volpago del Montello per la
manifestazione di cui è organizzatrice e promotrice;
4)di dare atto del rispetto del regolamento comunale per la concessione di finanziamenti e
benefici economici a Enti pubblici e soggetti privati.
Altresì,
DELIBERA
di dichiarare con separata e successiva votazione espressa in forma palese ad esito favorevole
unanime, la presente deliberazione immediatamente eseguibile ai sensi dell’art. 134, comma
4°, TUEL n. 267/2000, per poter dare seguito tempestivamente ai conseguenti atti.