Adesione bando Innovation Lab (Del. GC 52/2019)

ADESIONE PRELIMINARE AL BANDO PER LA COSTITUZIONE DI INNOVATION LAB DIRETTI ALLO SVILUPPO CONSOLIDAMENTO DEL NETWORK “CENTRI P3@-PALESTRE DIGITALI”


LA GIUNTA COMUNALE
PREMESSO che:
con deliberazione di giunta regionale n. 291 del 1 9 marzo 201 9, la Regione del Veneto ha
istituito un bando per la costituzione di Innovation Lab diretti allo sviluppo/consolidamento del
network “Centri P3@-Palestre Digitali”;
altresì gli Innovation Lab sono luoghi di incontro e di partecipazione attiva per favorire un
approccio partecipato alla creazione, ammodernamento e diffusione di servizi pubblici digitali.
Un Innovation Lab deve essere costituito dal almeno 5 Centri P3@ – Palestre Digitali, di cui 2
già esistenti;
DATO ATTO che:
il Comune di Volpago del Montello, nel 201 3 ha aderito al bando totalmente finanziato dalla
Regione del Veneto denominato p3@Veneti e di fatto sono in esercizio dal 201 4 n. 4 postazioni
per gli utenti presso la biblioteca, oltre che alla copertura della stessa con una rete Wi-fi,
sempre gratuita;
non trattandosi pertanto di una nuova attivazione, l’attuale centro p3@ si candiderebbe a
diventare “Palestra digitale”, e pertanto dovrà svolgere a titolo esemplificativo:
iniziative di acculturazione digitale rivolte all’impresa, ai cittadini e alla PA;
diffusione della cultura della co-progettazione e del co-design dei servizi;
attività finalizzate alla produzione e diffusione di applicazioni;
diffusione della cultura e dell’utilizzo degli Open Data degli Enti Pubblici;
realizzazione di laboratori formativi in materia di innovazione digitale.
CONSIDERATO che:
I soggetti ammissibili a tale bando, sono comuni con più di 40.000 abitanti oppure
un’aggregazione di comuni che complessivamente deve avere numero pari o maggiore a
40.000 abitanti. In questo ultimo caso l’aggregazione di comuni deve essere costituita in
conformità ad una di queste forme giuridiche: convenzioni, consorzi, unioni di comuni o unioni
montane;
Il Consorzio B.I.M. Piave di Treviso, con protocollo n. 5794/201 9, ha inviato una comunicazione
con la quale chiede al comune di Volpago del Montello un’espressione di interesse di massima
per la preadesione a tale bando;
Tale Consorzio propone di essere ente capofila e di supporto organizzativo per il progetto su
esposto, alla luce della convenzione ex art. 30 TUEL già in atto tra Comune e Consorzio e che
costituisce prerequisito già di fatto garantito;
Il Consorzio chiede pertanto alla Giunta Comunale la manifestazione di disponibilità, senza
alcun impegno finanziario e definitivo alla data odierna per il Comune, di aderire al progetto di
cui sopra, affinché il consorzio si attivi per valutare la miglior proposta di candidatura possibile
come soggetto capofila, elaborando un’ipotesi di progetto di massima su cui poi si chiederebbe
formalmente l’adesione definitiva;
VISTO, per la competenza dell’organo deliberante, l’art. 48 comma 1 del D.Lgs. 1 8.08.2000 n. 267;
ACQUISITO il parere favorevole del Responsabile dell’Area Tecnica Lavori Pubblici – Urbanistica,
in ordine alla regolarità tecnica;
PRESO ATTO che non è necessario acquisire il parere in ordine alla regolarità contabile in quanto
il presente atto non comporta spese per il Comune;
CON voti unanimi favorevoli, espressi nelle forme di legge,
Documento informatico firmato digitalmente ai sensi del D.Lgs 82/2005 s.m.i. e norme collegate, il quale sostituisce il documento cartaceo e la firma autografa
DELIBERA DI GIUNTA n. 52 del 08-05-2019 Pag. n.2 COMUNE DI VOLPAGO DEL MONTELLO
DELIBERA
1 . di dare atto che le premesse della presente deliberazione costituiscono parte integrante e
sostanziale del dispositivo della medesima;
2. di inviare la manifestazione di interesse al Consorzio Bim Piave di Treviso, al fine di poter
valutare l a miglior proposta d i candidatura possibile come soggetto capofila, elaborando
un’ipotesi di progetto di massima per il bando indetto dalla Regione del Veneto nell’ambito
dell’attuazione del programma operativo POR FESR 201 4-2020, asse 2 “Agenda Digitale”,
azione 2. 3. 1 “Soluzioni tecnologiche p e r ’lalfabetizzazione e ’linclusione digitale, p e r
l’acquisizione d i competenze avanzate d a parte delle imprese e l o sviluppo delle nuove
competenze ICT”.
Altresì,
DELIBERA
di dichiarare, con separata e successiva votazione espressa in forma palese e ad esito favorevole
unanime, il presente atto immediatamente eseguibile ai sensi dell’art. 1 34, comma 4, TUEL n.
267/2000, per poter dare seguito tempestivamente alla manifestazione di interesse

Lascia un commento