Chiusura definitiva tratto via Giorgione per SPV (Ord. 28/2019)

ORDINANZA DI MODIFICA PERMANENTE DELLA VIABILITA’ CON CHIUSURA DEFINITIVA DI TRATTO DI VIA GIORGIONE STRADA STERRATA PER COSTRUZIONE NUOVO TRACCIATO DELLA PEDEMONTANA VENETA LOTTO 3 TRATTA D IN CORRISPONDENZA DEL PUNTO CHILOMETRICO 81+300


IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO DI POLIZIA LOCALE
VISTA la richiesta pervenuta il 08/03/2019 PROT. 3228 dal CONSORZIO STABILE SIS
SOCIETA’ CONSORTILE PER AZIONI, con sede legale in Torino in via Invorio 24/a quale
Ditta appaltatrice incaricata dei lavori di realizzazione della Super strada a pedaggio
Pedemontana Veneta, Lotto 3 Tratta D, tendente ad ottenere la regolamentazione e
modifica permanente della viabilità su tratto di via Giorgione, mediante chiusura di tratto
della stradina sterrata, in via permanente in corrispondenza dell’area di intervento del
cantiere della nuova PDV onde poter eseguire i lavori di costruzione della superstrada
alla Kilometrica 81 + 300;
VISTA la particolarità dell’intervento nonché della portata dei lavori stessi e che il progetto
della nuova PDV, nel progetto esecutivo, prevede la chiusura definitiva di tratto della via
indicata in corrispondenza del sedime di passaggio della PDV, mantenendo attivi soltanto gli
stradelli che conducono alle abitazioni private ivi prospicenti il tracciato;
VISTA la necessità di permettere un regolare e sicuro svolgimento dei lavori stessi ed evitare
così pericoli per la circolazione di persone e di veicoli e la possibilità di deviare il traffico
senza creare problemi alla circolazione;
PRESO ATTO del tracciato e progetto definitivo ed esecutivo della PDV approvato con
determina n° 49 del 06/12/2016 dal Commissario Governativo;
VISTA la possibilità di regolamentare la circolazione stradale mediante posa di idonea
segnaletica verticale temporanea;
VISTO l’art. 107 e l’art. 50 , del D.Lvo 267 del 18.8.2000 e succ. mod;
VISTO IL Decreto del Sindaco di nomina del Responsabile del Servizio Polizia Locale n. 11
/2018;
VISTO l’art.5, 6 , 7,12, e 21 del Codice della Strada ( D.lvo 285/92 );
D I S P O N E E P R E S C R I V E
LA MODIFICA PERMANENTE DELLA VIABILITA’ MEDIANTE CHIUSURA DEFINITIVA
DI VIA GIORGIONE STRADINA STERRATA CHE COLLEGA VIA CAUDURI NEL
COMUNE DI VOLPAGO A VIA PIAVE NEL COMUNE DI POVEGLIANO PER UN TRATTO
PARI A 200 METRI CIRCA, COINCIDENTE CON LA LARGHEZZA DI PROGETTO DEL
SEDIME DELLA NUOVA PEDEMONTANA VENETA COMPRENSIVA DELLE FASCE DI
RISPETTO CON DECORRENZA DAL 11/03/2019.
Sul posto dovrà essere posta idonea e sufficiente segnaletica stradale atta a segnalare la
chiusura e la modifica della viabilità, come da schema da voi inviato in allegato alla richiesta
e secondo quanto previsto dall’art.21 del cds e dal DM del Ministero delle Infrastrutture e dei
Trasporti del 2002.
Al termine dei lavori dovrà essere apposta la segnaletica definitiva di strada chiusa con
idonei manufatti e recinzioni e cancelli atti ad impedire l’accesso anche accidentale al
tracciato della PDV.
La realizzazione della nuova viabilità dovrà essere conforme alla regola dell’arte e secondo
quanto previsto dal disciplinare tecnico sulle norme di costruzione delle infrastrutture
stradali, secondo quanto previsto dal progetto esecutivo approvato e secondo le eventuali
prescrizioni disposte dall’Ufficio LLPP Comunale e dall’ufficio LLPP comunale.
L’accesso alle proprietà private e ai fondi privati esistenti dovrà essere garantito mediante
realizzazione di idonei stradelli a cura della SIS.
1)Inoltre di procedere all’occultamento della segnaletica se presente in contrasto con la
segnaletica temporanea di cantiere, e procedere alla realizzazione della segnaletica
orizzontale sulla nuova sede viaria.
2)Al termine dei lavori procedere al ripristino del manto stradale mediante asfaltatura a
caldo conformemente alla regola dell’arte avendo cura di compattare l’area di intervento e di
procedere ad eventuale aggiunta in caso di formazione di avvallamenti, e secondo quanto
prescritto dall’Ufficio LLPP Comunale.
3) A cura della ditta incaricata di adottare tutte le cautele nell’Area di cantiere al fine di evitare
di non creare pericolo per la circolazione stradale.
4)La presente Ordinanza non ha valore su strade Provinciali ricadenti nel territorio in quanto
necessitanti di Nulla osta preventivo e di Ordinanza autonoma.
5) Copia della presente ordinanza dovrà essere tenuta in cantiere dalla ditta incaricata dai
lavori ed esibità se richiesta agli organi di Polizia Stradale.
6) Di rimuovere al termine dei lavori la segnaletica temporanea ed eventuali materiali di
cantiere depositati sulla sede stradale.
7) Che prima dell’esecuzione di ogni intervento compatibilmente con l’urgenza dovrà essere
fatta comunicazione all’amministrazione Comunale;
8) Per quanto non espressamente indicato relativamente alla segnaletica temporanea di
cantiere si rimanda a Dm del Ministero del 2002 e relativi schemi segnaletici differenziali in
funzione del tipo di intervento da eseguirsi.
In caso di inosservanza quanto sopra indicato saranno applicate le sanzioni previste dalla
normativa in materia.
Dovrà essere consentito l’accesso ai residenti ed ai frontisti, ai mezzi di soccorso ed alle
forze di Polizia, compatibilmente con l’andamento dei lavori.
Questa Amministrazione ed i propri dipendenti sono sollevati da eventuali responsabilità o
molestia derivanti da danni a cose o correlati dall’esecuzione delle predette attività di
cantiere, restando in capo alla ditta esecutrice dei lavori nonché di tutti gli obblighi derivanti
dalla normativa di prevenzione degli infortuni sul lavoro.
Il personale preposto ai Servizi di Polizia Stradale di cui all’art. 12 del C.D.S. è incaricato
dell’esecuzione della presente Ordinanza.
La presente Ordinanza sarà pubblicata all’Albo Pretorio del Comune.
Avverso il presente provvedimento è ammesso ricorso al TAR TRIBUNALE
AMMINISTRATIVO REGIONALE entro 60 giorni dalla pubblicazione.
Avverso il presente provvedimento è ammesso ricorso al MINISTRO DELLE
INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI art.37 cds, entro 60 giorni dalla pubblicazione.
IL RESPONSABILE DELLA POLIZIA LOCALE
V.C. Paolo Gasparetto

Lascia un commento