Riorganizzazione ufficio tecnico e aggiornamento indennità di posizione (Del. GC 19/2019)

RIORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI COMUNALI DELL’AREA TECNICA E AGGIORNAMENTO DELLE INDENNITA’ DI POSIZIONE E DI RISULTATO RELATIVE.


LA GIUNTA COMUNALE
CONSIDERATO che in materia di organizzazione del personale la normativa vigente – art.
89 comma 5 del D. Lgs. 267/2000 – attribuisce agli Enti Locali piena “autonomia normativa ed
organizzativa con i soli limiti derivanti dalla propria capacità di bilancio e dalle esigenze di esercizio
delle funzioni, dei servizi e dei compiti loro attribuiti”;
ATTESO che:
L’organizzazione interna del personale dipendente deve essere – funzionale al
perseguimento dei programmi politici dell’amministrazione comunale, al fine di attuare al
meglio i progetti che si intendono realizzare;
– Al fine di rendere efficiente, efficace ed economica l’azione amministrativa è necessario
dotarsi di un’organizzazione interna e di una distribuzione del personale in servizio nelle
diverse aree adeguata alle esigenze operative e strategiche dell’amministrazione;
– Al fine di attuare un’efficiente organizzazione, è necessario tenere conto dei criteri di
flessibilità degli incarichi;
RITENUTO necessario, a seguito del trasferimento per mobilità in altro Comune del
Responsabile dell’Area Lavori Pubblici e della procedura di assunzione per mobilità di un Istruttore
direttivo tecnico attualmente in corso, ridefinire i servizi attribuiti alle Aree tecniche del Comune,
così come segue:
1.Area Attività produttive – edilizia privata: comprende l’ufficio edilizia privata, l’ufficio
commercio e lo sportello unico;
2.Area Lavori Pubblici – Urbanistica: comprende l’ufficio lavori pubblici e l’ufficio urbanistica.
RICHIAMATA la deliberazione di Giunta Comunale n. 71 del 30/06/2014 ad oggetto
“aggiornamento indennità di posizione e di risultato”;
CONSIDERATA l’opportunità di aggiornare, in conseguenza alla predetta rideterminazione
dei servizi e con particolare riguardo alla collocazione dell’ufficio urbanistica nell’area Lavori
Pubblici, le indennità di posizione e di risultato dei Responsabili delle Aree interessate, senza
peraltro aumentare la spesa complessiva delle stesse indennità, sia per quanto riguarda la parte di
retribuzione di posizione che per quanto riguarda la parte di retribuzione di risultato;
DATO ATTO che il D. Lgs. 267/2000 – artt. 48 e 89 – prevede in capo alla Giunta
Comunale specifiche competenze in ordine alla definizione di atti generali di organizzazione degli
uffici e dei servizi;
VISTO il parere favorevole di regolarità tecnica espresso dal responsabile dell’area
amministrativo-demografica ai sensi dell’art. 49, comma 1, del decreto legislativo 18/08/2000, n.
267;
VISTO il parere favorevole di regolarità contabile espresso dal responsabile dell’area
economico-finanziaria ai sensi dell’art. 49, comma 1, del decreto legislativo 18/08/2000, n. 267;
Con voti favorevoli unanimi resi nei modi di legge,
DELIBERA
per le ragioni esposte in premessa, che si intendono qui integralmente richiamate:
1.Di ridefinire i servizi attribuiti alle Aree tecniche del Comune, così come segue:
– Area Attività Produttive – Edilizia privata: comprende l’ufficio edilizia privata, l’ufficio
commercio e lo sportello unico;
– Area Lavori Pubblici – Urbanistica: comprende l’ufficio lavori pubblici e l’ufficio urbanistica.
2.Di aggiornare le indennità di posizione e di risultato dei Responsabili delle Aree interessate,
dando atto che detto aggiornamento non comporta aumento di spesa, sia per quanto
riguarda la parte di retribuzione di posizione che per quanto riguarda la parte di retribuzione
di risultato:

Posizione organizzativa                     Retribuzione di posizione                  Retribuzione di risultato     Totale
Attività produttive – edilizia privata  € 10.000,00                                     € 2.500,00                             € 12.500,00
Lavori Pubblici – Urbanistica              € 12.900,00                                     € 3.225,00                              € 16.125,00

Lascia un commento