Ripartizione spese 2018 servizio Unipass (Del. GC 118/2018)

RIPARTIZIONE ANNO 2018 DELLE QUOTE DI PARTECIPAZIONE ALLE SPESE RELATIVE AL FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO INTERCOMUNALE ASSOCIATO “UNIPASS” GESTITO DAL CONSORZIO BIM PIAVE TREVISO QUALE ENTE CAPOFILA. APPROVAZIONE.


LA GIUNTA COMUNALE
Premesso che:
con deliberazione del Consiglio Direttivo n. 14 del 03.07.2014, esecutiva ai  sensi di legge, il
Consorzio BIM Piave Treviso ha approvato lo schema di convenzione fra il Consorzio ed il
comune di Volpago di Volpago del Montello per la predisposizione, l’attuazione e
l’aggiornamento in forma associata del piano di informatizzazione delle procedure di accesso ai
servizi comunali da parte dei cittadini e delle imprese;
 la convenzione prevedeva la definizione degli impegni e i rapporti reciproci, le procedure, le
modalità di miglioramento continuo tra il Consorzio BIM Piave, l’Associazione Comuni della
Marca Trevigiana, tramite il Centro Studi Amministrativi, le Amministrazioni e gli Enti terzi
firmatari per la gestione ed il miglioramento dell’accesso al portale UNIPASS e delle procedure
amministrative connesse ai procedimenti dello stesso, disciplinati dalle normative speciali di
settore;
 le spese di funzionamento del servizio intercomunale della piattaforma UNIPASS erano
previste a carico dei comuni convenzionati con un canone annuo costituito da una quota fissa
uguale di euro 300,00/anno esente IVA e da una quota variabile in relazione al numero di
pratiche trasmesse;
 la quota variabile doveva essere fissata dall’Assemblea dei Sindaci per l’anno successivo sulla
base dei dati a consuntivo delle pratiche trasmesse nell’anno precedente e delle previsioni di
ingresso nel servizio di ulteriori comuni ovvero di nuovi sportelli;
 i costi del servizio erano simbolicamente ipotizzati secondo la convenzione di avvio sopra citata
e dovevano essere applicati ai comuni dopo il primo anno (dall’esercizio 2016);
 in realtà oltre all’investimento iniziale come start up del Centro Studi della Marca Trevigiana, il
Consorzio BIM a fronte dell’importante risposta ha sostenuto costi del progetto per tre anni con
un investimento complessivo di circa euro 1.200.000,00;
 per gli anni 2016 e 2017 il Consorzio BIM Piave di Treviso si è fatto carico di tutti gli oneri di
gestione del servizio UNIPASS nell’intento che dal 2018 il Consorzio ha cercato di attivare un
modello di compartecipazione dei costi partendo dal presupposto che si tratta di costi della
piattaforma e a tutti i comuni sono stati presentati i modelli del sistema costi prima
informalmente ad inizio 2018 poi con una Assemblea e successivamente con una nota di
richiamo prima dell’assemblea del 12.11.2018;
 tale percorso aveva lo scopo per i comuni coinvolti di avere una quantificazione dei costi a loro
carico al fine di stanziare le relative somme a bilancio 2018;
Tutto ciò premesso nell’Assemblea dei Sindaci del Servizio UNIPASS del 12.11.2018 si è
deliberato quanto segue:
 la compartecipazione dei costi è stata suddivisa in una quota di compartecipazione del
Consorzio BIM per il 40% e una quota di compartecipazione dei comuni per il 60%;
 per la quota di compartecipazione dei comuni (60%) il 50% dei costi viene suddiviso in parte
fissa (compartecipazione dei costi generali del servizio) ed è stato calcolato per fasce
demografiche comprendendo anche la quota di euro 300,00 della convezione iniziale;
 per la quota variabile del 50%, per fare pesare il virtuosismo dell’uso telematico e tener conto
anche dell’insieme della dimensione dell’ente nella gestione del servizio è stato calcolato per il
50% della parte variabile in base al numero totale di pratiche dell’anno 2017 e per il restante
50% della parte variabile in base al numero degli abitanti;
 la sommatoria dei valori è stata presentata ed approvata nell’Assemblea dei Sindaci del
12.11.2018;
 per l’anno 2019 il Consorzio si è impegnato a presentare una proposta entro il mese di febbraio
2019 anche con scenari possibili per una alternativa ripartizione dei costi, tenendo presente il
consuntivo 2018, in relazione ad un costo medio per pratica e per tipologia delle evase dal
servizio UNIPASS;
CONSIDERATO CHE questa Amministrazione comunale ha quindi la necessità di dare copertura
alla quota di compartecipazione ai costi del servizio UNIPASS quantificati in euro 5844,06 come
da comunicazione in data 31.01.2018 prot. 1592;
Documento informatico firmato digitalmente ai sensi del D.Lgs 82/2005 s.m.i. e norme collegate, il quale sostituisce il documento cartaceo e la firma autografa
DELIBERA DI GIUNTA n. 118 del 05-12-2018 Pag. n.2 COMUNE DI VOLPAGO DEL MONTELLO
ACQUISITI il parere favorevole del responsabile del Servizio Tecnico Attività Produttive,
Edilizia privata e Urbanistica in ordine alla regolarità tecnica ed il parere favorevole del
responsabile del Servizio Finanziario in ordine alla regolarità contabile ai sensi dell’art. 49 del D.
Lgs. 267/2000;;
Visto l’art. 48 del T.U. 18/08/2000, n. 267;
A voti favorevoli unanimi espressi nelle forme di legge,
D E L I B E R A
di dare atto che le premesse costituiscono parte integrante e sostanziale  del presente
provvedimento;
 di approvare per quanto di competenza quanto deliberato nel corso dell’Assemblea dei Sindaci
del Servizio UNIPASS in data 12.11.2018 e in particolare:
 la compartecipazione dei costi anno 2018 suddivisa in una quota di compartecipazione del
Consorzio BIM per il 40% e una quota di compartecipazione dei comuni per il 60%;
 la quota di compartecipazione dei comuni (60%) di cui il 50% dei costi viene suddiviso in
parte fissa (compartecipazione dei costi generali del servizio) e calcolato per fasce
demografiche comprendendo anche la quota di euro 300,00 della convezione iniziale;
 per la quota variabile del 50%, per fare pesare il virtuosismo dell’uso telematico e tener
conto anche dell’insieme della dimensione dell’ente nella gestione del servizio viene
calcolato per il 50% della parte variabile in base al numero totale di pratiche dell’anno 2017
e per il restante 50% della parte variabile in base al numero degli abitanti;
 di dare atto che per l’anno 2019 il Consorzio BIM Piave Treviso si è impegnato a presentare
una proposta entro il mese di febbraio 2019 per una diversa ripartizione dei costi, tenendo
presente il consuntivo 2018, in relazione ad un costo medio per pratica e per tipologia delle
evase dal servizio;
 di demandare al Responsabile del Servizio l’assunzione del relativo onere di spesa con
imputazione all’intervento di spesa del bilancio 2018;
– di dare atto che l’oggetto della presente deliberazione rientra nella competenza della Giunta
Comunale ai sensi dell’art. 28 del vigente Regolamento di Contabilità e dell’art. 48 del T.U.
18/08/2000, n. 267;
 di dare comunicazione della presente deliberazione ai Capigruppo Consiliari, contestualmente
alla pubblicazione all’Albo, ai sensi dell’art. 125 del T.U. 18.8.2000, n. 267;
Altresì
DELIBERA
di dichiarare, con separata e successiva votazione favorevole unanime, il presente atto
immediatamente eseguibile ai sensi dell’art. 134, comma 4° TUEL n. 267/2000.

Lascia un commento